torna alla homepage


Villach: un inverno senza limiti
su sci e snowboard, ma non solo

Qui la neve è per tutti e da vivere a 360 gradi!

Sciare nei comprensori della zona turistica di Villach significa divertirsi su piste perfettamente innevate, in compagnia del sole splendente e un’ottima accoglienza. E se l’Alpe Gerlitzen, a cui è stata assegnata la certificazione “Welcome Beginners”, mette a disposizione degli sciatori ben 42 chilometri di piste, 14 rifugi, ampi parcheggi e il servizio skibus, la zona sciistica di Dreiländereck è fatta su misura per le famiglie che possono usufruire del Kinderpark per divertirsi in totale libertà e tranquillità. Ma non finisce qui: moltissime sono le proposte che il Parco Naturale del Monte Dobratsch offre agli amanti dello scialpinismo e dello sci di fondo.

Giro tondo… intorno all’Alpe Gerlitzen!
L’Alpe Gerlitzen, sede del più grande comprensorio sciistico della zona turistica di Villach, mette a disposizione ben 15 chilometri di itinerari in neve fresca, 25 piste da sci con diversi livelli di difficoltà, 42 chilometri di piste perfettamente battute e una modernissima seggiovia a sei posti che consente di evitare le solite lunghe code. Tutte le piste, adatte sia per i principianti sia per i professionisti, sono dotate di moderni impianti per l’innevamento artificiale e di torri di raffreddamento. Le piste più note dell’area sono:la classica “Wörthersee”, la più recente “Wörthersee-Familienabfahrt” e il percorso “Stella Ronda”, un itinerario ad anello dotato di impianti di risalita e discese che abbraccia gran parte della zona sciistica. Chi percorre quest’ultimo circuito può registrare il proprio tempo di percorrenza e partecipare al concorso Snowchallenge. I tempi registrati sono confrontati con uno di riferimento, realizzato da un personaggio famoso, e chi si avvicina maggiormente a quest’ultimo può vincere favolosi premi. Il comprensorio mette anche a disposizione degli utenti un totale di 3.600 posti auto – situati presso i diversi punti di accesso alla zona sciistica (Annenheim, Klösterle e in quota sulla Gerlitzen) – e ben quattordici rifugi in cui poter riscaldarsi e riposarsi gustandosi delle vere e proprie specialità gastronomiche prodotte in loco o acquistate dai fornitori. A servizio degli sciatori più mattinieri, che amano godere delle piste ancora candide e immacolate, vi è la cabinovia “Gerlitzen Kanzelbahn”, già in funzione dalle ore 8.15. Per chi, invece, vuole rilassarsi dopo una giornata sulla neve, le KärntenTherme offrono uno sconto del 20% a tutti coloro che sono in possesso di uno skipass valido e accedono a terme e sauna dopo le ore 17. L’apertura della stagione invernale è prevista per il 1 dicembre 2017.

Alpe Gerlitzen: marchio di qualità speciale per i principianti
Da non dimenticare che, grazie all’eccellente qualità delle piste messe a disposizione, anche l’Alpe Gerlitzen è una destinazione ideale per tutti i principianti e gli inesperti che muovono i primi passi con gli sci e, a seguito di verifiche effettuate da parte di specialisti della federazione funivie austriache, ha ottenuto la certificazione “Welcome Beginners”. L’Alpe Gerlitzen è l’unica zona sciistica della Carinzia che ha saputo soddisfare i requisiti richiesti conquistando, così, questo importantissimo riconoscimento. Qui ci si può avvalere dei maestri qualificati e preparati dell’ottima scuola di sci, sia per imparare tutti i segreti dello sci e dello snowboard, sia per rispolverare la tecnica se non si praticano queste discipline da un po’ di tempo.

Dreiländereck: dove il divertimento sugli sci non ha frontiere
La prima impressione è quella che conta, e sul Dreiländereck non può che essere ottima! Montagne innevate, discese tranquille, rifugi accoglienti, un vero e proprio paradiso per chi desidera divertirsi sulla neve farinosa e sotto un sole splendente. Situato nella catena montuosa delle Caravanche, il Dreiländereck (letteralmente monte dei tre confini) è situato al punto d’incontro fra Austria, Italia e Slovenia, presso Arnoldstein. Con i suoi 17 chilometri di discese, una seggiovia a tre posti e 7 skilift, è la meta ideale per principianti, sciatori tranquilli e famiglie con bambini.
E per i genitori che vogliono concedersi un momento di totale libertà e sciare in pista da soli è a disposizione il Kinderpark o la qualificata scuola di sci per bambini attrezzata con tapis roulant, skilift baby e apposite piste per i più piccini. Il comprensorio offre anche più di 10 chilometri di piste di sci da fondo. Per divertirsi è inoltre possibile partecipare a piacevoli gite con le racchette da neve, organizzate gratuitamente una volta alla settimana, gite notturne con gli sci d’alpinismo e serate di snowbike. Anche chi scia a Dreiländereck ed è in possesso di uno skipass valido, può usufruire di uno sconto del 20% utilizzabile, dopo le ore 17, presso le saune e le terme del centro KärntenTherme.

Una coccola in più per chi mette gli sci per la prima volta!
La zono turistica di Villach è particolarmente rinomata per l’attenzione che viene riservata a chi indossa gli sci per la prima volta, a maggior ragione se si tratta di baby sciatori. Sul Lago di Faak ad esempio è possibile noleggiare tutta l’attrezzatura e imparare a scivolare sulla neve guidati da preparati maestri. Qui si trova una vera e propria scuola di sci per bambini, con tapis roulant e giostra sciistica.
Presso il Gina’s Kinderhotel a Drobollach invece si trova la prima e unica scuola di sci per bebè in Europa (2 – 12 anni). I più piccoli si potranno divertire con la pista per slitte con neve garantita e impianto illuminazione, la giostra per principianti, il tappeto magico, il tutto sotto l’attenta assistenza di personale diplomato.

Parco Naturale del Monte Dobratsch: l’emozione di essere totalmente immersi in una natura incontaminata
È durante il periodo invernale che il Monte Dobratsch presenta il suo volto più incantevole con uno scenario degno dei film più romantici: le cime dei monti innevate, i pendii coperti di ghiaccio brillante e tanta soffice neve su cui compaiono misteriose tracce di animali. Il Monte Dobratsch, conosciuto anche come Alpe di Villach, è stato dichiarato parco naturale più di 15 anni fa ed è un ambiente destinato esclusivamente al turismo ecosostenibile, che è possibile vivere in prima persona. Al suo interno custodisce un prezioso patrimonio di specie animali e vegetali ed è un ambiente perfetto per scialpinisti, fondisti e tutti coloro che amano la natura incontaminata. In prossimità della vetta c’è il rifugio Gipfelhaus – una costruzione modernissima, autonoma dal punto di vista energetico e realizzata secondo i criteri della casa passiva – dove è possibile rilassarsi assaporando le prelibatezze carinziane e bere del buon vin brulé fumante. I meno allenati possono arrivare tramite itinerari facili e adatti a tutti che iniziano dal parcheggio Rosstratte, alla fine della strada panoramica “Villacher Alpenstrasse”, mentre gli scialpinisti più allenati possono raggiungere la cima partendo da Heiligengeist. Ottimi anche i rifugi Rosstrattenstüberl e Aichingerhütte che offrono delizie regionali tra cui gli squisiti tortelloni carinziani “Kärntner Nudeln”. Infine, per gli amanti della slitta vi sono piste appositamente battute in prossimità del parcheggio Rosstratte, dove è ubicato anche un parco giochi per grandi e piccini, mentre per gli appassionati dello sci di fondo è a disposizione la pista lunga 5 chilometri posta nella zona del giardino botanico Alpengarten.

Villacher Alpen Arena: tra aquile e fondisti
Ai piedi del monte Dobratsch si trova la Villacher Alpen Arena (www.villacheralpenarena.at), un centro dedicato agli sport nordici ed equipaggiato con trampolini per il salto con gli sci da 90, 60, 30 e 15 metri. Una struttura, ricca di servizi e usufruibile tutto l’anno, che richiama centinaia di appassionati ed è perfettamente attrezzata. È proprio qui che si allenano, fra gli altri, anche i campioni locali di salto con gli sci. Per gli amanti dello sci di fondo l’Alpenarena offre una pista lunga cinque chilometri, di cui tre omologati dalla FIS come pista da gara, dotata di impianti d’illuminazione e d’innevamento artificiale.

La macchina è parcheggiata… ci si sposta sugli sci durante tutta la giornata
La zona turistica di Villach è da sempre molto attenta alle comodità dei suoi ospiti e proprio per questo ha realizzato una rete di collegamenti che permettono di raggiungere le mete più gettonate partendo direttamente dalla città, senza doversi spostare con la propria auto. L’Alpe Gerlitzen, per esempio, è ben collegata con tutte le località del Lago di Ossiach (Ossiach, Steindorf, Bodensdorf, Sattendorf, Annenheim), con l’area urbana di Villach e con le località del Lago di Faak grazie a skibus gratuiti che vanno da e verso la stazione di partenza della funivia Kanzelbahn. A costo zero è anche lo skibus che trasporta i turisti dal Lago di Faak alla zona sciistica del Dreiländereck. Da non dimenticare, infine, il servizio di linea di trasporto pubblico (a pagamento) che trasporta fondisti, escursionisti e sci alpinisti sul Monte Dobratsch.

Per informazioni: www.region-villach.at/it 

Come arrivare:

In treno: ogni giorno collegamenti diretti con le maggiori città italiane (es. Milano, Venezia, Udine, Bologna, Firenze, Roma). Per dettagli e approfondimenti: www.dbitalia.it e www.obb-italia.com o www.oebb-italia.com

In auto: per pianificare il viaggio consigliamo di utilizzare il cerca percorsi sul sito ufficiale della regione di Villach www.region-villach.at

Informazioni turistiche per il pubblico (in italiano):
Region Villach Tourismus GmbH
Töbringer Straße 1, 9523 Villach-Landskron, Austria
Tel.: +43 / (0)4242 / 42000 - 0, Fax: +43 / (0)4242 / 42000 - 42
E-Mail: office@region-villach.at 


[home page] [lo staff] [meteo]