torna alla homepage


L’IWINETC - International Wine Tourism Conference
vince la scommessa dell’edizione digitale


L’edizione 2020 dell’IWINETC - International Wine Tourism Conference, svoltasi dal 26 al 30 ottobre, incassa ottimi risultati anche nella sua versione digitale con 250 delegati accreditati da 26 Paesi che hanno partecipato alle 15 sessioni di conferenze sull’evoluzione del mondo del food&wine, 520 incontri B2B tra buyer e seller e 451.774 visualizzazioni di ogni articolo pubblicato grazie ai canali di comunicazione dell’evento. 

Nonostante quindi la necessità di trasformare una parte della manifestazione (conferenze e workshop) in un evento digitale a causa dell’evoluzione della situazione sanitaria, si sono create nuove occasioni di business e si sono poste le basi per organizzare il prossimo anno i viaggi in Friuli Venezia Giulia di buyer, giornalisti e operatori della comunicazione che si sono intanto incuriositi e hanno avuto un assaggio “digitale” del territorio.

I primi tre giorni dell’IWINETC sono stati inoltre l’occasione per fare il punto sulle strategie da mettere in campo per affrontare al meglio il nuovo enoturismo, grazie a 15 sessioni di approfondimenti tenute da opinion leader, giornalisti e operatori del settore: le conferenze e i talk sono stati infatti molto partecipati con 250 delegati accreditati da 26 Paesi e ulteriori 129 persone registrate per assistere alle sessioni di apertura e chiusura. Nutrita in particolare la partecipazione di operatori collegati dagli Stati Uniti, Inghilterra, Spagna, Portogallo e Italia. La qualità e la preparazione degli speaker è stata estremamente apprezzata, così come la scelta di rimodulare le sessioni previste sul tema Covid19.

Nutrita anche la partecipazione dei buyer e giornalisti ai workshop B2B focalizzati sulla domanda e l’offerta del 29 e 30 ottobre: 520 appuntamenti divisi in due giornate per agevolare gli incontri in base ai diversi fusi orari, la prima dedicata a Nord e Sud America, la seconda ad Asia, Australia ed Europa. I seller regionali hanno comunicato di aver incontrato buyer dal grande potenziale e di aver riscontrato un grande interesse verso l’offerta del Friuli Venezia Giulia.

Anche i canali social ufficiali di IWINETC riportano commenti entusiasti sui contenuti della conferenza e sul desiderio dei partecipanti di visitare il Friuli Venezie Giulia quando la situazione sanitaria lo permetterà.

Claudia Wisdom Good (Virtuoso Travel, una delle agenzie più quotate al mondo per il turismo enogastronomico di altissimo livello) “Here's hoping that we get a chance to be in Trieste for real. What a beautiful region you have #promoturismoFVG. Let's go!” - “Speriamo di avere la possibilità di venire davvero a Trieste. Che bella regione hai #promoturismoFVG. Avanti!"

Susy Schreiner (Azure Blu Vacations) “Cheers to Friuli Venezia Giulia... I hope to see your beautiful vineyards in person soon!” - “Un brindisi al Friuli Venezia Giulia ... spero di vedere presto di persona i vostri splendidi vigneti!"

Carol Wolniakowoski (Cuveè Wine Travel) “I met some fantastic contacts and am excited to offer new opportunities for 2021!” – “Ho incontrato alcuni contatti fantastici e sono entusiasta delle nuove opportunità per il 2021!"

Iain Cottam (African Sensations) “Much better than I expected. Good speakers, interesting presentations and a stable platform. Thanks to all concerned.” - “Molto meglio di quanto mi aspettassi. Buoni oratori, presentazioni interessanti e una piattaforma stabile. Grazie a tutti gli interessati”

Anche in termini di comunicazione, la visibilità del Friuli Venezia Giulia è stata elevata: dall’annuncio della scelta della regione come destinazione della prossima edizione di IWINETC sono stati pubblicati 35 articoli dedicati all’evento e alla regione ospitante, che sono stati poi veicolati attraverso i canali social di IWINETC che hanno fatto da cassa di risonanza per un totale di 451.774 visualizzazioni di ogni articolo grazie a 1.864 contatti raggiunti via newsletter, 2 gruppi Linkedin da 3.968 membri, 3 account Facebook con circa 15.000 follower per ogni account, una pagina Facebook dedicata all’evento con 9.100 persone raggiunte con ogni post, un gruppo Facebook sull’evento con 686 membri, 3 account Twitter (108.000 follower per ogni tweet), 2 account Instagram (1729 follower), 781 giornalisti di viaggio ed enogastronomia che hanno ricevuto i comunicati stampa e 322 iscritti sul canale You Tube dedicato in cui si sono promossi video del territorio.

Nonostante quindi la situazione globale che ha impedito i viaggi e quindi lo svolgimento in presenza dell’evento, un grande numero di partecipanti non ha voluto perdere le opportunità formative e di business date da IWINETC che si è reinventato in forma digitale e ha permesso a una platea globale di conoscere l’offerta turistica, vitivinicola ed agroalimentare del Friuli Venezia Giulia. Si sono poste infine le basi per l’organizzazione di experience sul territorio di tutta la regione durante i quali buyer, giornalisti e operatori della comunicazione potranno conoscere personalmente gli operatori regionali con cui avevano già preso contatto.

Sulla scia dell’edizione di Bilbao, tenutasi a marzo 2019, anche in Friuli Venezia Giulia erano attesi oltre 350 protagonisti del settore provenienti da tutto il continente per una quattro giorni di conferenze e workshop a Trieste, oltre a visite in tutto il territorio, ma a causa dell’impatto del Covid-19 la decisione di Wine Pleasure, organizzatore della manifestazione con il supporto di PromoTurismoFVG, è stata quella di rispettare le questioni di sicurezza legate alla salute pubblica e allo stesso tempo mantenere le occasioni di business e promozione con un evento su piattaforma digitale.


[home page] [lo staff] [meteo]