torna alla homepage


La Germania ha nuovi patrimoni mondiali Unesco


La Germania come destinazione turistico-culturale è sempre più apprezzata nel mondo e proprio di recente si è arricchita di nuovi Patrimoni mondiali UNESCO come la Colonia degli artisti "Mathildenhöhe" di Darmstadt, arrivando a contarne ben 51. Vi presentiamo alcune delle "new entry".

Siti UNESCO sul Reno
Le cosiddette "città SchUM", ora insignite del titolo di Patrimonio culturale dell'Umanità, sono considerate una culla delle comunità ebraiche d'Europa. I siti SchUM includono il cimitero ebraico di Spira, il quartiere della sinagoga di Worms e gli antichi cimiteri ebraici di Worms e Magonza. Grazie alla loro posizione centrale fra le regioni Reno-Meno e Reno-Neckar e alla loro ricca e diversificata offerta turistico-culturale, oggi Magonza, Spira e Worms sono fra le principali destinazioni culturali lungo il Reno.

Tradizione di benessere
Undici località europee di sette Paesi diversi costituiscono il progetto transnazionale "Grandi città termali d'Europa", oggi riconosciuto come Patrimonio mondiale UNESCO. Fra di esse vi sono Baden-Baden, Bad Ems e Bad Kissingen. L'attuale campagna tematica dell'Ente Nazionale Germanico per il Turismo "German.Spa.Tradition." si concentra sulle oltre 350 località termali di cura ufficialmente riconosciute della Germania, con la loro tradizione culturale, le applicazioni terapeutiche e le offerte di benessere.

Retaggio romano in Germania
Il Limes della Germania Inferiore è stato dichiarato parte del sito UNESCO internazionale "Confini dell'Impero romano". Questa sezione dell'antica fortificazione dei confini romani si snoda per 400 chilometri lungo il Reno toccando 44 località che videro svilupparsi la vita romana nella regione e diedero origine a quelle che oggi sono grandi città come Bonn e Colonia.

La salute in primo piano
Già nel 2019 la Germania registrava 8,4 milioni di pernottamenti internazionali in località termali e di cura, il nove percento dell'intero volume dell'incoming. La pandemia ha accresciuto considerevolmente l'interesse non solo per le terme ed i bagni minerali della Foresta Nera, ma anche per le vacanze "salute&benessere" in Baviera e nelle località climatiche del Mare del Nord e del Mar Baltico con la loro preziosa aria salubre.

Il trend del "veggie"
A partire dal semestre invernale 2021/2022 quasi tutte le mense universitarie di Berlino propongono soprattutto cibo vegano e vegetariano. Questo trend si riscontra ormai anche in molti ristoranti e locali della capitale e di altre città tedesche. Sono in aumento anche i cosiddetti "veggie-hotels", votati al rispetto dell`ambiente, tematica centrale delle ultime campagne del nostro Ente.


[home page] [lo staff] [meteo]