torna alla homepage


Emergenza Covid-19: il Circuito ERT
al lavoro per riprogrammare l'attività


A causa del perdurare dell'emergenza Covid-19 l'Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia ha deciso di riprogrammare la propria attività nella tarda primavera e in autunno. Da quando è entrato in vigore il lockdown, sono oltre 70 gli spettacoli di prosa, musica e danza non andati in scena nelle 27 stagioni che fanno capo al Circuito regionale. Dopo un primo spostamento degli appuntamenti a partire dalla settimana successiva alla Pasqua, l'ERT assieme ai Comuni con i quali realizza le stagioni teatrali ha pensato di posticipare ulteriormente la ripresa dell'attività.

«L'obiettivo – spiega il direttore Renato Manzoni – è quello di riuscire a completare i cartelloni 2019/2020 tra la tarda primavera e l'autunno, utilizzando in quest'ultimo caso gli spettacoli in settembre e ottobre come traino per le stagioni 2020/2021. Ci rendiamo conto che ci troviamo tutti in acque mai navigate prima e forse dovremo ricalibrare la rotta in corso d'opera, ma per rispetto dei nostri abbonati e del nostro pubblico ci sforziamo di pensare positivo e contiamo di poter andare in scena completando l'offerta che era stata pensata per loro la scorsa estate in sede di programmazione».

Abbonamenti e biglietti già acquistati resteranno validi anche per le date di recupero degli spettacoli; la nuova programmazione verrà comunicata non appena si saprà con certezza quando i teatri potranno riaprire.

Tutti gli aggiornamenti al sito www.ertfvg.it e sui canali social Facebook, Twitter e Instagram.

[home page] [lo staff] [meteo]