torna alla homepage


Presentata la stagione 2018/20109
del Teatro Zancanaro di Sacile


Si alza ufficialmente il sipario sulla stagione teatrale dello Zancanaro di Sacile, organizzata come da tradizione dall’Amministrazione Comunale e dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. Alle 11.00 la Sala Giunta del Palazzo comunale ospita il Sindaco Carlo Spagnol, l’Assessore alla Cultura Roberta Lot e il direttore dell’ERT Renato Manzoni per illustrare il cartellone 2018/2019. 

Per premiare il pubblico del Teatro Zancanaro che nella scorsa stagione ha fatto registrare il record storico di abbonati, superando quota 500 sui 699 posti disponibili, e di presenze totali, oltre 4.800, ERT e Comune per il secondo anno consecutivo aumentano l’offerta di spettacolo, passando da 9 appuntamenti a 10 con la proposta, al fianco di prosa, musica e danza, anche dell’opera lirica che ritorna a Sacile grazie alla collaborazione con il Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste. 

Come da consolidata tradizione sarà la prosa a dare il via alla stagione con un vero e proprio show, quello di Massimo Lopez e Tullio Solenghi che venerdì 26 ottobre, accompagnati da affermati musicisti, daranno vita a un varietà indimenticabile nel quale si alterneranno canzoni, gag, momenti di vero teatro e che ha in programma anche un emozionante ricordo di Anna Marchesini, compianta compagna di viaggio di Lopez e Solenghi nel Trio. 

Martedì 6 novembre lo Zancanaro ospiterà un classico della drammaturgia napoletana, Filumena Marturano di Eduardo De Filippo. Sul palco ci sarà un allievo del maestro partenopeo, Geppy Gleijeses, mentre il ruolo principale sarà affidato a Mariangela D’Abbraccio. 

Si riderà in modo intelligente lunedì 17 dicembre con la commedia di Gianni Clementi Bukurosh, mio nipote, interpretata da Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi; lo spettacolo è il sequel de I suoceri albanesi che nel 2017 aveva conquistato il pubblico dello Zancanaro.

Venerdì 25 gennaio sarà la volta di uno dei romanzi più significativi del Novecento, Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello, la cui versione teatrale è prodotta dalla Contrada di Trieste e avrà per protagonista Daniele Pecci nel ruolo del protagonista dalla doppia vita e doppia identità: Mattia Pascal / Adriano Meis. 

Un altro adattamento, questa volta di un lungometraggio, sarà allo Zancanaro venerdì 22 febbraio. Parliamo di Regalo di Natale, uno dei film più riusciti di Pupi Avati, che arriva in Teatro diretto da Marcello Cotugno e interpretato da un cast di grande fama capitanato da Gigio Alberti. 

L’ultimo appuntamento con la prosa, venerdì 15 marzo, sarà in realtà il musical campione d’incassi in tutto il mondo La famiglia Addams. La versione italiana è diretta da Claudio Insegno - regista tra i più apprezzati del genere – e vede Gabriele Cirilli nel ruolo di Gomez Addams, vero collante dello show. 

Due anche quest’anno saranno le serate di danza, una dedicata alla classica e una a un approccio contemporaneo. Martedì 4 dicembre il Moscow Classical Russian Ballet presenterà La bella addormentata con le musiche di Tchaikovsky e le coreografie originali di Marius Petipa, mentre martedì 12 febbraio Anbeta Toromani e Amilcar Moret Gonzales saranno le étoile di Carmen, versione danzata della celebre opera di Bizet. La coreografia è di Amedeo Amodio. 

Per la musica gradito sarà il ritorno della Mitteleuropa Orchestra con il Concerto di Primavera che chiuderà il cartellone dello Zancanaro venerdì 29 marzo

Sempre in tema di ritorni, come anticipato, il Teatro avrà il piacere di ospitare nuovamente la grande lirica. In apertura di stagione, venerdì 23 novembre, la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste sarà a Sacile con La prova di un’opera seria, farsa in un atto dell’Abate Giulio Artusi. 

La campagna abbonamenti si aprirà lunedì 24 settembre al Teatro Zancanaro con il seguente calendario: dal 24 settembre al 5 ottobre rinnovo abbonamenti, 6 e 7 ottobre cambio posto, dall’8 al 14 ottobre nuove sottoscrizioni con orario 17/20 dal lunedì al sabato, 10.30/12.30 la domenica. 

Molteplici e particolarmente vantaggiose le formule di abbonamento previste, che si adattano ai diversi interessi ed esigenze del pubblico combinando tutti le discipline proposte: prosa, musica, danza e lirica. 

Informazioni contattando il Teatro Zancanaro (tel. 0434.780623), l’Ufficio cultura del Comune di Sacile (tel. 0434.787137, mariateresa.biason@com-sacile.regione.fvg.it) oppure l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia (tel. 0432.224211). Per approfondimenti sugli spettacoli visitare i siti www.ertfvg.it oppure www.teatrozancanaro.it


[home page] [lo staff] [meteo]