torna alla homepage


Teatro Verdi di Pordenone: si rinnova per la Stagione 2019/2020 il progetto tra letteratura e teatro in collaborazione con Fondazione Pordenonelegge


Dopo la positiva accoglienza del primo evento fuori abbonamento nell'ambito di pordenonelegge con la presentazione del libro Sold out di Umberto Orsini, continua la collaborazione tra il Teatro Verdi e la Fondazione Pordenonelegge per la rassegna “Tra Letteratura e Teatro”. Un progetto ideato dal Verdi con la sua consulente artistica per la prosa Natalia Di Iorio che va ad arricchire la consolidata sinergia fra le due istituzionie che si avvale della media partnership di Radio Rai3 e la fondamentale collaborazione di Fondazione Friuli. La rassegna in programma fino al prossimo 21 marzo si compone di quattro spettacoli che spaziano dalla rilettura di alcuni romanzi cultall’esplorazione della musicalità della poesia incarnate nel corpo degli attori.

Due le produzioni originali appositamente commissionate dal Verdi. “Questo è il tempo incui attendo la grazia” - progetto realizzato in collaborazione con il Teatro di Roma e il Centro Studi Pasolini di Casarsa - è un omaggio a Pier Paolo Pasolini affidato due giovani artisti che crea un simbolico collegamento tra i due luoghi che hanno segnato l’esistenza del poeta: da Ostia, terra della sua tragica morte, fino a Pordenone, in Friuli, terra della sua infanzia, passando per Roma, riferimento del suo immaginario poetico. Lo spettacolo andrà in scena martedì 5 novembre, rinnovando l’omaggio annuale che il Teatro dedica a Pasolini. Un gradito ritorno è, poi, quello di Sonia Bergamasco impegnata nel progetto di chiusura del cartellone (21 marzo, “Giornata mondiale della Poesia”): “Sylvia Plath, il canto allo specchio” è un percorso tra frammenti dai diari e poesie, un ritratto di poeta in forma di lettura. I due ulteriori appuntamenti saranno affidati all’attore e regista Massimo Popolizio che rileggerà la contemporaneità di “Furore”di Steinbeck, e il trittico in sette quadri che il regista Marco Martinellidedica a Dante Alighieri “Fedeli d’Amore” con la straordinaria interpretazione di Ermanna Montanari.

«Il percorso “Tra Letteratura e Teatro” è l’esempio concreto di ciò che Pordenone riesce a creare quando percorre sinergie di intenti fra realtà culturali d’eccellenza del territorio», spiega il presidente di Fondazione Pordenonelegge Giovanni Pavan - «istituzioni che privilegiano l’intreccio di comuni percorsi caratterizzanti, come per le iniziative già intraprese sulla poesia: rinnovare e consolidare questa partnership con il Verdi è un impegno per noi prezioso per la valorizzazione culturale della città». «Con questo progetto abbiamo avviato una sperimentazione inedita e importante, fa eco il Presidente del Verdi Giovanni Lessio: collaborando a produzioni originali e realizzando lavori commissionati ad hoc, il Verdi percorre una nuova vena produttiva, diventando una sortadi “teatro di produzione” multiprogettuale».

È possibile sottoscrivere l’abbonamento a tutti e 4 gli appuntamenti teatrali. Si sono inoltre aperte le prevendite per i singoli biglietti di tutti gli spettacoli della Stagione e fino al 15 ottobre proposta speciale con acquisti online a zero commissioni.

Info biglietteria@comunalegiuseppeverdi.it  www.comunalegiuseppeverdi.it


[home page] [lo staff] [meteo]