torna alla homepage


Presentati a Trieste gli appuntamenti
estivi del 65° Festival di Lubiana


Nella capitale slovena stiamo nuovamente organizzando un'estate densa di eventi culturali.

In occasione delle celebrazioni della sua 65ª edizione, il Festival di Lubiana ospiterà numerose personalità di fama mondiale. Il Festival verrà inaugurato il 27 giugno, quando sulla piazza Kongresni trg assisteremo alla cantata scenica “Carmina Burana”, eseguita dal gruppo teatrale di fama internazionale La Fura dels Baus. Già prima dell'avvio del Festival verranno presentati dal 7 al 10 giugno il musical “Vesna”, il 18 giugno il musical campione d'incassi “Mamma Mia!” e il 21 giugno il tradizionale concerto “Notte d’Estate” che questa volta sarà dedicato all’80° anniversario della nascita di Jože Privšek.

Oltre a Elīna Garanča, nell’ambito delle serate d'opera del Festival di Lubiana si potrà assistere all'operetta “La Principessa della Czarda”, all'opera da camera “Il Matrimonio”, all'opera lirica “Madama Butterfly”, messa in scena dall'Opera Nazionale Cinese di Pechino e alla messa in scena della terza e quarta parte della tetralogia “L’Anello del Nibelungo”da parte del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo.

L'estate sarà caratterizzata anche da numerosi solisti e orchestre di fama internazionale. A Lubiana arrivano infatti l'Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo diretta da Yuri Temirkanov e l'Orchestra del Teatro Mariinskij con Valery Gergiev. Come solisti si esibiranno i pianisti Martha Argerich, Gian Maria Bonino, Anastasia Terenkova, Stephan Keifer e Akane Sakai, il violoncellista Nie Jiapeng, i violinisti Dimitrij Sitkovecki e Lana Trotovšek, i flautisti Boris Bizjak, Claudi Arimany, Michael Martin Kofler, Martin Belič e Massimo Mercelli, Richard Galliano alla fisarmonica, Mojca Zlobko Vajgl all'arpa e la giovane soprano Nika Gorič.

Fra gli ensemble da camera si esibiranno il Trio Astra, il Quartetto d'Archi della Filarmonica di Belgrado, il Quartetto d'Archi Ulikses, l'Ensemble di Musica Contemporanea MD7, l'Orchestra da Camera Franz Liszt e l'Orchestra d'Archi della Filarmonica Slovena. A creare un'atmosfera piacevole e rilassata penseranno Roby Lakatos, con una serata di musica gitana, Tomaž Domicelj con composizioni note e nuovi adattamenti, Marko Hatlak, affiancato dal cantautore Iztok Mlakar, e Vlado Kreslin.

Per ricordare Elvis, il re del rock and roll, si esibiranno i Sam's Fever, mentre gli appassionati potranno ascoltare le leggendarie canzoni de “I migliori musical del West End e di Broadway”. In programma ci saranno anche l’atto unico “Immacolata”, dedicato al regista Tomaž Pandur che ci ha lasciati improvvisamente l'anno scorso, e una serata con il famoso attore John Malkovich, che si unirà all'ensemble dei Solisti Aquilani.

Nell'ambito di questa edizione del Festival di Lubiana saranno organizzati anche la 20° Colonia internazionale di pittura, alcuni laboratori creativi per i bambini nonché una serie di eventi e concerti sul fiume Ljubljanica ed i concerti dell'Accademia Branimir Slokar.

Serate di grandi arie d’opera

Il Festival di Lubiana avrà inizio con la famosa invocazione alla sovrana del mondo "Oh, Fortuna!", che quest'anno inaugurerà la 65° edizione del Festival. Questa volta la magnifica cantata scenica per orchestra, coro e voci soliste Carmina Burana verrà messa in scena dal gruppo teatrale La Fura dels Baus di Barcellona che, affiancata dal potente corpus vocale-strumentale composto da elementi provenienti da tutta la Slovenia, condurrà il pubblico nella forte ed emozionante musica di Carl Orff. (27/06)

A Lubiana ritorna una diva mondiale, il mezzosoprano Elīna Garanča, di origini lettoni. Quest'anno assisteremo nuovamente a un'eccezionale serata musicale, con una selezione dal repertorio russo, francese e italiano e canzoni napoletane, sotto la direzione del maestro di origini rumene Ion Marin, il quale ha avuto una ricca carriera come direttore d'orchestra d'opera e sinfonica e una vasta discografia con le più prestigiose case editrici del mondo. (29/06)

Con l'operetta “La Principessa della Czarda” l'ungherese Emmerich Kálmán si è conquistato un posto tra i più autorevoli compositori di questo genere. Questa volta le appassionate ed emozionanti melodie delle arie e dei cori verranno proposte in anteprima sotto la direzione di Veseljko Barešić e Ivan Leo Lemo, regista croato, i quali si uniranno all'Ensemble del Teatro Nazionale d’Opera e balletto di Lubiana e del Teatro Komedija di Zagabria. Nel ruolo principale della famosa cantante di cabaret Silvia brillerà l'attrice e cantante lirica Sandra Bagarić. (4/07)

In programma c'è poi lo spettacolo il Matrimonio, opera da camera in lingua serba per sei voci femminili a cappella con occasionali percussioni d'accompagnamento, che è coprodotto dal Festival di Aix-en-Provence e dal Festival di Lubiana. Musica e libretto sono a firma di Ana Sokolović, compositrice serba che risiede in Canada. L'opera è stata messa in scena per la prima volta nel 2011 a Toronto. Dal 2015, con il nuovo allestimento del Festival d'Aix, viene riproposta in occasione di vari festival europei e sarà presentata per la prima volta anche in Slovenia. (22/08)

Dopo il grande successo con la Turandot al 63° Festival di Lubiana, ritorna l'ensemble dell' Opera Nazionale di Pechino, questa volta con la tanto amata Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Fin dalla sua fondazione nel 1952, l'Opera Nazionale Cinese garantisce i massimi livelli di professionalità e promuove costantemente lo sviluppo di nuovi talenti musicali. L'opera sarà diretta dal direttore musicale e direttore principale dell'Opera Nazionale Cinese Yang Yang, uno dei più attivi direttori cinesi della giovane generazione, che ha già partecipato al Festival di Lubiana nel 2011 con un concerto dell'Orchestra Filarmonica Cinese Hangzhou. (23 e 24/08)

Per la prima volta in Slovenia verranno messi in scena il monumentale dramma musicale Siegfried e il Crepuscolo degli Dei del rivoluzionario compositore tedesco Richard Wagner. In occasione del 200° anniversario della nascita di Wagner, l'ensemble del Teatro Mariinskij diSan Pietroburgo diretto da Valery Gergiev ha proposto al Festival di Lubiana la prima e la seconda parte della tetralogia, quest'anno invece proporrà la terza e la quarta. (29 e 30/08)

Orchestre e direttori

Al Festival di Lubiana arriva la famosa Filarmonica di San Pietroburgo, che è la più antica orchestra sinfonica in terra russa. Il concerto di Lubiana, che sarà completamente dedicato ai grandi maestri russi, sarà diretto da Jurij Temirkanov, da molti anni direttore principale e direttore artistico dell'orchestra. (3/07)

La Serata finale del 65° Festival di Lubiana sarà all’insegna dell'Orchestra del Teatro Mariinskij, uno dei più antichi ensemble musicali in Russia, che sarà diretto dal famoso Maestro Valery Gergiev. In questa occasione l’eccellente ensemble musicale sarà affiancato dal sempre più prestigioso pianista Bekhzod Abduraimov dell’Uzbekistan.

Solisti e gruppi da camera

La leggendaria pianista argentina Martha Argerich regna sui palchi concertistici di tutto il mondo, sia come solista sia in collaborazione con i migliori musicisti, orchestre e direttori. Questa volta si presenterà con alcuni eccellenti musicisti ungheresi, ovvero, l'Orchestra da Camera Franz Liszt di Budapest, e con la filologa e attrice Annie Dutoit, che reciterà il “Carnevale degli animali” di Camille Saint-Saëns. (10/07)

Il Festival di Lubiana ospiterà anche il solista e violoncellista Jiapeng Nie, che sta completando gli studi presso l'Università Nazionale di Singapore e l’la Hochschule für Musik und Theater di Amburgo. A impugnare la bacchetta di direttore d'orchestra sarà Zhang Guoyong, professore e capo del Dipartimento di direzione d'orchestra al Conservatorio di Musica di Shanghai e direttore artistico dell'Opera di Shanghai. I due musicisti cinesi hanno ottenuto un ottimo successo anche al Festival di Lubiana del 2014. (11/07)

Il violinista e direttore d'orchestra Dimitry Sitkovecki che ha entusiasmato il pubblico già in occasione della 64° edizione del Festival di Lubiana, ha partecipato a prestigiose rassegne internazionali di musica, ad esempio a Salisburgo, Lucerna, Edimburgo, Istanbul, Newport. Al Festival di Lubiana si esibirà come solista e direttore d'orchestra per due volte, la prima nel ruolo di solista con l'Orchestra d'Archi da Camera della Filarmonica Slovena. (7 e 9/08)

Con l'Orchestra d'Archi da Camera della Filarmonica Slovena si esibirà anche Richard Galliano, il virtuoso francese della fisarmonica e del bandoneon nonché compositore di rilevanza mondiale (1 e 3/08)

Con un repertorio classico per pianoforte Gian Maria Bonino, rinomato pianista e clavicembalista italiano, si esibirà con un fortepiano modello "Anonimous" di Johan Schanz del 1803 e con un fortepiano risalente ai tempi di Schumann, costruito nel 1845. Durante la stessa serata si esibirà anche accompagnato dal Trio Astra, composto da eccellenti giovani artiste provenienti dalla Moldavia e dall'Italia. (8/08)

Il Quartetto d’Archi della Filarmonica di Belgrado è una formazione da camera molto attiva che si è esibita su numerosi palcoscenici serbi e mondiali. Al Festival di Lubiana la formazione si presenterà con il famoso flautista catalano Claudio Arimany, del quale Jean Pierre Rampal una volta disse che "è uno dei pochi virtuosi che sono in grado di mettere la tecnica, la sonorità e il fraseggio al servizio della musicalità e della sensibilità". (27/07)

Un concerto estremamente interessante, basato su varie combinazioni di gruppi da camera strumentali, sarà interpretato dal Quartetto d'Archi Ulikses con i contributi solistici di Mojca Zlobko Vajgl all'arpa e Massimo Mercelli al flauto. (31/07)

Il flauto farà da protagonista anche nelle mani del noto musicista austriaco Michael Martin Kofler e del famoso flautista sloveno della giovane generazione Martin Belič, entrambi membri della Filarmonica di Monaco di Baviera. Al pianoforte ci sarà Stephan Kiefer, membro dell'Orchestra Filarmonica della Radio Olandese. (2/08)

L'Ensemble di Musica Contemporanea MD7 è riuscito, già in occasione del primo concerto del 20 novembre 2002, a intraprendere la strada prescelta: eseguire brani che rispecchino la composizione specifica dell'ensemble e che vengano scritti per lo stesso. Il concerto di questa edizione sarà diretto dal famoso direttore d'orchestra americano Steven Loy, che da molti anni vive e lavora in Slovenia. (28/08)

I musical

In occasione della 65° edizione del Festival di Lubiana farà il suo debutto un musical sulla storia del primo film della commedia romantica slovena, Vesna. Il musical è stato creato da un team che vanta una grande esperienza in questo settore e che tre anni fa ha messo in scena la hit “I fiori in autunno” (in slo. Cvetje v jeseni) che ha riscosso un notevole successo. (dal 7/06)

In programma ci sarà nuovamente il musical Mamma Mia!, realizzato in coproduzione tra il Festival di Lubiana e la casa di produzione di Jurij Frank, ex sciatore sloveno e vincitore della medaglia d'argento nello slalom gigante ai Giochi Olimpici del 1984 a Sarajevo. (18/06)

Da non perdere sarà anche la serata intitolata I migliori musical del West End e di Broadway, i due centri mondiali del musical. Quattro ottimi cantanti solisti saranno accompagnati dall'Orchestra Filarmonica Slovena e si esibiranno in conosciutissimi brani di musical, molti dei quali sono diventati dei successi mondiali. Il concerto sarà diretto da Robert Purvis, che ha una vasta esperienza nella conduzione di musical. (21/08)

Oltre ai musical, ad assicurare un'atmosfera rilassata al Festival di Lubiana ci sarà anche la Notte d’Estate, che il Festival di Lubiana organizza in collaborazione con l'emittente televisiva RTV Slovenija e che quest’anno celebrerà l'80° anniversario della nascita del pianista, direttore d'orchestra e compositore Jože Privšek. (21/06)

In programma ci sarà inoltre il concerto Acustica pura III che per molti versi sarà ancora più variegato. Oltre alle composizioni più recenti, alcune meno recenti e più o meno note risuoneranno con dei nuovi adattamenti (reggae, samba, bachata, cumbia), dato che a Tomaž Domicelj si affiancheranno sul palco gli amici provenienti dalle isole Canarie Toñín Corujo e Yarel Hernández, di origini cubane. (30/06)

In occasione della 65° Edizione del Festival di Lubiana renderemo anche omaggio a Tomaž Pandur, recentemente scomparso, con la sua opera teatrale l'Immacolata. Questo maestro della regia e autore dalle geniali idee, che con il suo acuto credo artistico ha conquistato numerosi teatri mondiali, ha messo in scena con il Festival di Lubiana dal 2002 fino alla sua prematura morte otto spettacoli: Dizionario dei Khazari (2002), Cento minuti (2004), Tesla (2006), Tesla Electronic Company (2007), Il barocco (2008), Amleto (2009), Medea (2012) e Faust (2015). L’atto unico l'Immacolata nell'interpretazione della pluripremiata Nataša Matjašec Rošker, è composto da "quattordici regioni mentali dell'itinerario Mariano, nell'altare dell'amore, della perdita, della solitudine, della ricerca del senso nelle ferite". (12/07)

Con il suo programma di canzoni tradizionali rom e ungheresi si esibirà con il suo ensemble Roby Lakatos, che non è solo un virtuoso impetuoso, ma anche un musicista di straordinaria agilità stilistica. Egli esegue i brani classici con la stessa abilità con la quale suona il jazz e la musica popolare ungherese. (19/07)

Molto speciale sarà anche la serata in cui John Malkovich, famoso attore cinematografico e teatrale, regista e produttore americano, parteciperà al Concerto per pianoforte e archi di Šnitke eseguito da I Solisti Aquilani e dalla pianista Anastasia Terenkova. Malkovich parteciperà al Concerto di Šnitke con una puntuale e approfondita selezione tratta dal capitolo "Report on the Blind" del romanzo “Sopra tombe ed eroi” di Ernesto Sabato, al quale presterà la propria voce che si intreccerà alla musica. (20/07)

I pionieri del tango in Slovenia, il fisarmonicista Marko Hatlak e il gruppo Funtango si esibiranno in questa edizione a fianco del famoso cantautore, attore e cantante Iztok Mlakar, che lo scorso anno ha debuttato con Hatlak con alcuni brani selezionati del proprio repertorio entusiasmando il pubblico del Festival. (10/08)

Vlado Kreslin, una leggenda del rock e della musica etnica slovena, che arricchisce le proprie esibizioni con sempre nuovi e interessanti ospiti eseguirà il suo tradizionale, ormai 26° concerto al Festival di Lubiana. (25/08)

In occasione del 40° anniversario della morte di Elvis Presley celebreremo i maggiori successi del re del rock & roll. Proprio per far rivivere con interpretazioni proprie la musica del grande Elvis è stata costituita nel 2012 la band slovena Sam's Fever . Il gruppo si esibirà con il sempre più famoso ensemble a cappella sloveno Jazzva e l'energica Big Band della RTV Slovenija. La serata sarà animata anche dai ballerini del gruppo swing Retronom. (29/08)

Dal 16 al 21 luglio si terrà a Križanke, sotto la guida di Tomo Vran, la 20° Colonia Internazionale di Pittura, mentre i più piccoli potranno perfezionarsi con i laboratori creativi gratuiti,ad esempio ballando e cantando al laboratorio Vesna, disegnando alla Piccola colonia di pittura, oppure al laboratorio teatrale-motorio "Dediti ai passi".

Quest'anno, nell'ambito del Festival di Lubiana, anche il fiume Ljubljanica si aggiungerà alle variegate e pittoresche località in cui si svolgerà il Festival. Il Festival di Lubiana sulla Ljubljanica si svolgerà anche sui battelli turistici che durante la navigazione consentono di ammirare la città da una prospettiva diversa. Sul fiume si esibiranno gli allievi dell'Accademia di Musica e del Conservatorio di Musica e Balletto di Lubiana. In questo modo il Festival di Lubiana consente anche alle generazioni giovani di artisti sloveni di esibirsi. L’educazione, l’istruzione e l’aiuto a giovani e talentuosi artisti affinché si affermino, rappresenta uno degli obiettivi e delle attività più importanti del Festival di Lubiana. (10/08)

Sponsor e sostenitori

Il ricco programma del Festival, che durerà oltre due mesi, non sarebbe stato attuabile senza il consistente sostegno del Comune Città di Lubiana e del suo Sindaco Zoran Janković, che ringraziamo sentitamente. La nostra gratitudine va anche a tutti i nostri sponsor e sostenitori. Un ringraziamento particolare va anche ai mezzi d’informazione che danno notizia dei nostri eventi, nonché a tutte le spettatrici e gli spettatori.

Sconto del 10 per cento sui biglietti in prevendita fino al 6 giugno (sconto del 20 per cento per i membri del Club del Festival di Lubiana) Potete iscrivervi al Club sul sito www.ljubljanafestival.si dove potete anche acquistare i biglietti. I biglietti sono disponibili presso la biglietteria Križanke, i punti vendita Eventim, i distributori di benzina Petrol, nelle filiali delle Poste slovene e Kompas, e presso i punti vendita delle Ferrovie slovene a Lubiana, Celje, Capodistria e Maribor.

Sconto del 10 per cento sui biglietti in prevendita fino al 6 giugno (sconto del 20 per cento per i membri del Club del Festival di Lubiana) A Trieste è possibile acquistare i biglietti presso Multimedia-Radioattività, via Campo Marzio 6, tel.: 040 304444, www.radioattivita.com; Ticketpoint, Corso Italia 6, tel.: 040 3498276 o sui siti web www.ljubljanafestival.si e www.eventim.si

www.ljubljanafestival.si 
www.facebook.com/ljubljanafestival 
www.instagram.com/ljubljanafestival 
twitter.com/FLjubljana

Il Festival di Lubiana è stato fondato dal Comune di Lubiana, che lo sostiene anche finanziariamente:
Sponsor principale della 65° edizione del Festival di Lubiana: Zavarovalnica Sava, d. d.
Sponsor: Energetika Ljubljana, d. o. o., VPC, JP Vodovod-kanalizacija d. o. o., Spar Slovenija, d. o. o., Telekom Slovenije, d. d., Petrol, d. d., Riko, d. o. o., Zavarovalnica Triglav, d. d., Lekarna Ljubljana, Geoplin, d. o. o., Plinovodi, d. o. o., Pivovarna Union, d. d., Javna razsvetljava, d. d., Four Points by Sheraton Ljubljana Mons, Nova KBM
Sponsor dei singoli eventi: Zavarovalnica Sava, d. d., Telekom Slovenije, d. d., Delo, d. d., Zavarovalnica Triglav, d. d., Mladi upi, UniCredit Bank, Petrol, d. d., Riko, d. o. o., Poslovni sistem Mercator, d. d., Parada plesa, Europlakat, d. o. o., Spar Slovenija, d. o. o., Interenergo, d. o. o., TRIMO, Geoplin, d. o. o., Plinovodi, d. o. o., SRC, d. o. o., BTC, d. d.
Media sponsor principale: Delo, d. o. o.
Media sponsor: Europlakat, d. o. o., Infonet media, d. d., Radio 1, Finance, d. o. o., Aerodrom Ljubljana, d. d., Radio Center, Kobe, d. o. o., Styria, Parada plesa
Amici del Festival di Lubiana: NP consulting
Partner del Festival di Lubiana 2017: RTV Slovenija, Slovenska filharmonija, SNG Opera in balet Ljubljana, SNG Opera in balet Maribor, Cankarjev dom, Kazalište komedija Zagreb, Narodno pozorište Sarajevo, Art Design
Vettori ufficiali: Avtohiša Malgaj, d. o. o., Avto Aktiv, d. o. o., LPP, d. o. o.
Operatore ferroviario: Slovenske železnice
Vini ufficiali: Pullus
Il fondatore del Festival di Lubiana è il Comune Città di Lubiana. Dal 1977 è membro dell'Associazione dei festival europei EFA.


[home page] [lo staff] [meteo]