torna alla homepage


Teatro Verdi di Trieste: rassegna concerti d'autunno


Due appuntamenti speciali, due concerti sinfonici al Teatro Verdi, per una mini rassegna d’autunno grazie alla quale il pubblico ritroverà artisti importanti del panorama mondiale. Una novità che si inserisce nell’attività artistica del 2021, voluta per garantire agli amanti della musica eventi internazionali, che vanno ad aggiungersi agli spettacoli già annunciati. 

I concerti si terranno sabato 6 e sabato 13 novembre, sempre alle 20.30, in un teatro pronto a riabbracciare in modo sempre più grande gli spettatori. Due serate che vedranno come protagonisti nomi molto conosciuti, ampiamente apprezzati sulla scena internazionale. 

1° Concerto - Sabato 6 novembre 2021 ore 20:30: con il direttore Pinchas Steinberg e il violinista Kuba Jakowicz. Il programma prevede Camille Saint-Saëns, concerto per violino e orchestra n. 3 in si minore op. 61, e Johannes Brahms, seconda Sinfonia in re maggiore. Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi.

Per Steinberg è un gradito ritorno a Trieste, dopo aver diretto al Verdi il concerto inaugurale della Stagione Sinfonica 2018. Nato in Israele, ha studiato violino negli Stati Uniti con Joseph Gingold e Jascha Heifetz, e composizione a Berlino con Boris Blacher. Ha debuttato come direttore d'orchestra nel 1974 con la RIAS Symphony Orchestra di Berlino, il primo di una lunga serie di prestigiosi impegni con importanti orchestre in tutto il mondo. 

Risale al 1980 invece il suo debutto al Teatro Verdi di Trieste, in occasione della Stagione Sinfonica di primavera. 

Ha inoltre ricoperto la carica di Direttore ospite permanente presso la Wiener Staatsoper, Direttore Principale della Radio Symphonie Orchester di Vienna, Direttore musicale dell'Orchestre de la Suisse Romande a Ginevra e Direttore Principale della Budapest Philharmonic Orchestra. Gli impegni recenti includono concerti e produzioni operistiche a Parigi, Tokyo, Sydney, Madrid, Budapest, Berlino, Barcellona, Monaco, Torino, Helsinki. 

Kuba Jakowicz, classe 1981, nato a Varsavia, ha ereditato la passione per la musica dal padre. Si è messo in luce nel 2001 con la Filarmonica di Monaco, l'Orquesta National de España a Madrid e l'Orchestre National de Montpellier e da allora ha girato tutto il mondo, esibendosi con grandi orchestre, in occasione di tanti eventi internazionali di rilievo. È stato l'ultimo allievo delprof. Tadeusz Wroński, uno dei padri della scuola violinistica polacca.

2° Concerto - Sabato 13 novembre 2021 ore 20:30: con il direttore Nikolas Nägele e il violoncellista Mischa Maisky. Il programma prevede Antonin Dvorak, concerto per violoncello e orchestra in si minore op. 104, Richard Strauss, poema sinfonico Tod und Verklärung op. 24, e Alexander von Zemlinsky, Salmo 13 op. 24. Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi. Maestro del Coro Paolo Longo. 

Il giovane Nägele, tedesco, classe 1987, dal 2017 al 2020 alla Deutsche Oper di Berlino ha diretto numerose produzioni, come Carmen, Die Zauberflöte, Il barbiere di Siviglia, Die Fledermaus, La traviata e Un ballo in maschera. È stato in diverse occasioni assistente musicale di Christian Thielemann, ed è stato impegnato anche come pianista e direttore d’orchestra presso l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino Opera di Firenze. Nel 2014 ha debuttato negli Stati Uniti sul podio della Aspen Philharmonic Orchestra. Più di recente ha lavorato tra festival e teatri in tutta Italia e all’estero.

Maisky è l’unico violoncellista al mondo ad aver studiato sia con Mstislav Rostropovich che con Gregor Piatigorsky. Rostropovich in particolare lo ha definito “uno dei talenti più eccezionali della giovane generazione di violoncellisti. Il suo modo di suonare combina poesia e squisita delicatezza con un grande temperamento e una tecnica brillante". Nato in Lettonia e formato in Russia ha raccolto grandi successi a Londra, Parigi, Berlino, Vienna, New York, Tokyo e in tanti altri centri musicali importanti. Ospite fisso nei maggiori festival internazionali, vanta una lunga serie di collaborazioni oltre a tanti riconoscimenti prestigiosi, come la nomina a membro onorario della Royal Academy of Music.

BIGLIETTERIA: i biglietti per i due concerti d’autunno saranno in vendita a partire da venerdì 15 ottobre, in ogni ordine di posto all’interno del teatro. La biglietteria è aperta da martedì a sabato dalle 9 alle 16. Domenica dalle 9 alle 13:30.


[home page] [lo staff] [meteo]