torna alla homepage


Il fantastico mondo delle marionette a Teatro:
in scena al Nuovo da Udine La Lampada di Aladino
della storica compagnia Carlo Colla e Figli


Spelonche misteriose, boscaglie oscure, palazzi incantati e paesaggi esotici: dal misterioso Oriente all’Africa selvaggia, dalle cupe viscere della terra al viaggio aereo sul tappeto volante, rivive in scena al Teatro Nuovo Giovanni da Udine la meravigliosa favola del giovane Aladino. Appuntamento dunque sabato 24 febbraio (inizio ore 18) con La lampada di Aladino della storica compagnia di marionette Carlo Colla e Figli, terzo capitolo della fortunata rassegna per tutta la famiglia “Teatro Insieme”. Lo spettacolo, che la compagnia Colla porta in tutto il mondo dal 1994, non conosce i segni del tempo e continua a incantare il pubblico di tutte le età. 

La lampada di Aladino propone una riduzione della celebre fiaba tratta da Le mille e una notte cogliendo gli aspetti simbolici della fiaba orientale attraverso i singoli personaggi e le situazioni, secondo la cifra drammaturgica cara al Teatro marionettistico di tradizione in cui si alternano parti recitate a parti mimate, cantate e danzate. Sulla scena si muovono circa duecento personaggi di grandi dimensioni fra protagonisti, comprimari e comparse, creature del mondo reale e di quello fantastico, con il fasto che caratterizza il repertorio della Carlo Colla e Figli, animati dai 12 componenti della Compagnia.

Nello spettacolo confluiscono tutti gli elementi che costituiscono la sapienza di un'arte antichissima che, attraverso la ricchezza delle scenografie, della costumistica, degli accorgimenti scenotecnici, delle macchinerie teatrali, della illuminotecnica e di un’attenta drammaturgia che celebra la metafora dell’attore-marionetta, propone il gioco del teatro in tutta la sua completezza, restituendo nel contempo allo spettacolo marionettistico la dignità consacratagli dalla storia del teatro fra Otto e Novecento.

La fiaba di Aladino e la lampada meravigliosa è senza alcun dubbio il racconto più discusso dell'intera raccolta di Le mille e una notte per le sue fonti e per la sua originalità, ma è anche il più perfetto e il più completo per i significati e le simbologie che contiene. Si tratta dell'unico testo, insieme a quello che vede protagonista Alì Baba, in cui il personaggio di primo piano trova la realizzazione di sé e del proprio destino di uomo, nonché di eroe, nelle cupe viscere della terra, proprio là dove l'immaginario scientifico e letterario ha generato le diverse formule e cabale dell'alchimia legate alla ricerca della pietra filosofale. È la storia di un cammino, dalla spensierata giovane età a quella più adulta, di un percorso iniziatico verso la vita che l'anima compie per conseguire il raggiungimento della completezza, che non è soltanto felicità ma, soprattutto, armonia di forze arcane.

Il giovane Aladino è l'iniziato alla vita e alla ricerca del proprio destino attraverso le privazioni e le dure prove che la vita, quella reale, quella spirituale e quella magica, gli impone nel cammino verso la realizzazione di sé. Il mondo delle marionette, permeato da sempre di valenza metafisica, ricco di suggestioni capaci di costruire con ingenuità e magia i luoghi dell'incanto, nella commistione di rito e festa, è approdato ad Aladino sulla scia della poeticità che le strutture morfologiche di questa fiaba presentano, con la certezza che il linguaggio del teatro popolare ancora non contaminato dalla scaltrezza e dal facile approccio di linguaggi visivi di recente attualità, ormai al vertice per sapienza tecnologica, unito alla nitida scansione del narrare possano riconsegnare il messaggio fabulistico alla sua originaria dimensione di rappresentazione poetica.

La Compagnia Carlo Colla e Figli discende dalla prima compagnia di marionette fondata nel 1805 da Giuseppe Colla. Numerose le collaborazioni di grande prestigio – dal Teatro alla Scala al Piccolo Teatro di Milano – per questa realtà artistica impegnata ogni anno in tournée internazionali nelle grandi capitali di tutto il mondo. "Niente può proteggerle dall'incuria e dal disinteresse - ha detto Eugenio Monti Colla delle sue creazioni -. Ma nel profondo le marionette sono immortali”.

Biglietti a prezzi speciali

Sono previste particolari tariffe agevolate per l’acquisto di biglietti di gruppo con una spesa accessibile a tutti i portafogli. Ticket disponibili presso la biglietteria del Teatro (via Trento 4 – Udine) dalle 16.00 alle 19.00, tel. 0432 248418, biglietteria@teatroudine.it). Biglietteria attiva anche online sui siti www.vivatcket.it e www.teatroudine.it

Durante lo spettacolo attivi i laboratori per i più piccoli di “Casa Teatro”

Come da tradizione per gli appuntamenti della rassegna “Teatro Insieme”, mentre i “grandi” sono in sala a godersi lo spettacolo, i bambini dai 4 anni possono partecipare ai laboratori artistici affidati alla creatività ed esperienza di Margherita Mattotti ed Elena Gozzi (ingresso gratuito previa prenotazione via email all’indirizzo iscrizioni@teatroudine.it).


[home page] [lo staff] [meteo]