torna alla homepage


Alma Pallacanestro Trieste: gara ad alti ritmi,
Varese la spunta all'Allianz Dome


“Sparatoria” all’Allianz Dome di Via Flavia: in un confronto ad alti ritmi offensivi, l’Alma Pallacanestro Trieste esce sconfitta per 96 - 104 al termine di quaranta minuti di gioco intensi, che hanno visto la OpenJobMetis Varese riuscire ad imporsi sul parquet di Via Flavia. 

Senza Strautins e con Fernandez febbricitante, coach Dalmasson parte con il quintetto formato da Wright, Sanders, Dragic, Da Ros e Knox: dall’altra parte, Varese risponde con Moore, Avramovic, Scrubb, Archie e Cain. L’inizio dell’Alma è confortante, con un 5 - 0 firmato da Knox e una tripla di Dragic: Varese, però, si affida a Cain e Moore per rispondere. I lombardi operano un primo allungo sul 14 - 21, ma una fiammata di Wright (8/16 dal campo, 3/4 in lunetta, 4 assist) e la presenza di Mosley dentro l’area riportano i biancorossi a contatto, prima del canestro di Cavaliero allo scadere del primo periodo. 

Nella seconda frazione, Sanders è caldissimo e piazza otto punti di fila: 32 - 30 in un minuto e mezzo, Caja chiama un provvidenziale time out per far ripartire i suoi. La OpenJobMetis si accende improvvisamente da tre punti, con il trio Salumu - Ferrero - Avramovic: Cavaliero e Peric cercano di tenere a contatto Trieste, ma è Scrubb (4/6 da due, 1/2 nelle bombe, 3/3 ai liberi, 9 rimbalzi, 2 recuperi) a indovinare realizzazioni importanti, che danno il +10 a Varese (45 - 55). Un margine in doppia cifra mantenuto anche all’intervallo, grazie a Moore che sulla sirena fissa il 50 - 61. 

La ripresa si apre nuovamente con Sanders che piazza la bomba e Mosley che fa valere il suo atletismo nei pressi del ferro: 59 - 65 e partita riaperta, ma Cain e Moore vanno nuovamente a canestro, costringendo coach Dalmasson a chiamare minuto di sospensione sul 63 - 75. Al rientro in campo, però, il contributo di Salumu ed un Ferrero scatenato ampliano lo scarto fino al +20 (65 - 85), poi Dragic e Peric limano parzialmente il divario, portando Trieste a meno sedici. 

Nell’ultima frazione, Wright e Knox provano a tenere l’Alma in scia, ma è sempre capitan Ferrero il mattatore dell’incontro: Sanders, con una bomba, riporta l’Alma sotto la doppia cifra di svantaggio (83 - 92). Non basta, perchè Ferrero (28 punti in 21 minuti, con 5/6 da due e 6/7 da tre) colpisce di nuovo da tre punti: Trieste non muore mai e, con la schiacciata di Mosley e la bomba di Peric (3/6 da due, 2/3 da tre, 7/10 in lunetta, 8 falli subiti, 7 rimbalzi), fissa il 92 - 97, ma nel finale è determinante un tiro da tre punti di Salumu su una palla vagante, che distanzia definitivamente Trieste. 

PALLACANESTRO TRIESTE - VARESE 96 - 104

Alma Pallacanestro Trieste: Coronica, Peric 19, Fernandez, Schina ne, Wright 19, Cavaliero 7, Da Ros 2, Sanders 16, Knox 7, Dragic 16, Mosley 10, Cittadini ne. All. Dalmasson

OpenJobMetis Varese: Archie 5, Avramovic 13, Gatto ne, Iannuzzi 6, Natali ne, Salumu 15, Scrubb 14, Verri ne, Tambone 3, Cain 6, Ferrero 28, Moore 14. All. Casa

Parziali: 24-27; 50-61; 69-85

Arbitri: Attard, Quarta e Di Francesco

[home page] [lo staff] [meteo]