torna alla homepage


Canottaggio: il campo di San Giorgio
uno dei più gettonati


La posizione geografica strategica, pone il campo di san Giorgio di Nogaro, come uno dei più gettonati in questi ultimi anni, tra quelli italiani, sia per quanto riguarda il canottaggio che la canoa. Gare e campionati regionali, gare e campionati nazionali si susseguono mese dopo mese sulle acque dell'Ausa Corno, protetto da venti e da onde che potrebbero inficiare l'organizzazione di eventi dei remi e delle pagaie, con la collaudata macchina organizzativa della Canoa San Giorgio, a fare il resto, ma anche con un Comitato Regionale attivo e propositivo a fare da trade union con il resto dell'Italia remiera. In quest'ultimo scorcio di stagione, saranno ben tre eventi remieri, due dei quali nazionali, a disputarsi sul campo di gara friulano.

1 e 2 settembre sarà la volta del Campionato Regionale del Friuli Venezia Giulia, con le batterie di qualificazione al sabato, e le finali alla domenica, un programma che inizierà alle 9,30 per concludersi alle 15,59, con la partecipazione di tutte le realtà regionali, oltre ad alcuni club della vicina Slovenia e del Veneto.

29 e 30 settembre invece, saranno yole, canoè e gig a solcare le acque dell'Ausa-Corno, per la disputa del Campionato Italiano in Tipo Regolamentare, che anche in passato ha richiamato società ed atleti da tutta Italia.

A salutare la chiusura della stagione 2018 infine, il Campionato Italiano di Fondo e la Regata di Fondo Master e Cadetti che si gareggerà a San Giorgio di Nogaro il 25 novembre, quando il Friuli Venezia Giulia saluterà il canottaggio italiano dandogli appuntamento per la stessa manifestazione a novembre 2019.


[home page] [lo staff] [meteo]