torna alla homepage


"Sold out" a 280 iscritti alla
49ª Verzegnis-Sella Chianzutan!

Numerose le novità attese per la gara friulana organizzata da E4Run, che nel fine settimana del 27 maggio vedrà sfidarsi sulle Alpi Carniche i pretendenti della FIA International Hill Climb Cup e del Campionato Italiano Velocità Montagna, oltre che dell'inedito Trofeo Alpe Adria e delle serie nazionali di Austria e Slovenia

Chiuse alla strabiliante quota di 280 iscritti le adesioni alla 49^ Verzegnis-Sella Chianzutan, che da venerdì 25 a domenica 27 maggio ospita in Friuli il meglio della velocità in salita tra FIA International Hill Climb Cup, Campionato Italiano Velocità Montagna, FIA CEZ Historic e altre validità. La cronoscalata sulle Alpi Carniche è addirittura andata in “overbooking”, tanto che gli organizzatori dell'Asd E4 Run, rispetto al limite di 250 partecipanti, hanno dovuto richiedere la deroga ad ACI Sport per riuscire ad ammettere il massimo consentito dai regolamenti, appunto 280 piloti e le rispettive auto da corsa, davvero di ogni tipologia. Tra le moderne, spicca subito la presenza di ben 50 tra prototipi e formula delle classi “regine” della specialità. Stuzzica la presenza del pilota e attore Ettore Bassi su Osella-Honda, al rientro nelle cronoscalate dopo tre stagioni, mentre si giocheranno la vittoria assoluta le motorizzazioni 3000. Con il numero 1, in virtù del primo posto in classifica che occupa nel Tricolore dopo il successo colto nel primo round al Nevegal, nell'elenco iscritti c'è Omar Magliona con la Norma M20 Fc Zytek. Il pilota sardo 7 volte campione italiano di categoria ritroverà le sfide con le due Osella Fa30 Zytek di vertice del trentino Christian Merli, vicecampione europeo e vincitore della scorsa edizione della Verzegnis-Sella Chianzutan, e di Domenico Cubeda, reduce dalla vittoria conquistata nella sua Sicilia a Sortino domenica scorsa.

I riflettori saranno puntati anche sulle vetture formula, tra le quali sarà al via la Lola di F.3000 del ceco Jiri Svoboda, sulle sportscar che si contenderanno la supremazia tra le auto con motori di derivazione motociclistica, dove Federico Liber e la Gloria-Suzuki cercheranno il bis a fronte delle Osella-Bmw di Achille Lombardi e Ivan Pezzolla, e sulle Pa2000 di Francesco Conticelli e Franco Leogrande. Tornando alle 3000, ruolo di outsider per le Osella di Vincenzo Conticelli e dell'austriaco Christoph Lampert e per la Norma del ceco Vaclav Janik.

Impossibile citare tutti, ma le “chicche” attese sono tante anche nei gruppi E2Sh e Gran Turismo. Nel primo si segnala l'esordio stagionale di entrambe le Silhouette dell'Alfa Romeo 4C, quella da 3000cc ridenominata MG-AR01 di Marco Gramenzi, evoluta dopo averla vista in azione lo scorso anno anche nella stessa Verzegnis, e nella classe maggiore quella by Picchio di Alessandro Gabrielli, con nuovi accorgimenti e motorizzazione turbo. Fra le supercar, invece, sarà grande bagarre tra 12 GT e ben cinque marchi rappresentati: Lamborghini (attenzione al friulano padrone di casa Gianni Di Fant sulla Huracan), Aston Martin (attesissimo l'esordio assoluto della Vantage di Piero Nappi) Bmw (con la nuova Z4 di Marco Iacoangeli), Ferrari (458 GT3 per Luca Gaetani e versione Challenge per il pluricampione italiano Robeto Ragazzi) e Porsche (ben due le 991 GT Cup, novità stagionali per Rosario Iaquinta e Sebastiano Frijo).

Alle ulteriori 150 auto Turismo/rally, si aggiungono infine 61 “classic car”. E per via del successo di iscritti, cambierà proprio il programma riservato alle auto storiche: sabato disputeranno una salita di prova al mattino e anticipano la prima di gara al pomeriggio, completando domenica la sola gara 2. Invariato invece il programma generale: venerdì verifiche sportive (14-18.30) e tecniche (14.30-19.00) all'Arena di Verzegnis; sabato le due prove ufficiali con partenza alle 9.30 lungo i 5640 metri del tracciato; domenica giornata clou con alle 9.00 gara-1 della 49^ Verzegnis-Sella Chianzutan e gara-2 a seguire.


[home page] [lo staff] [meteo]