torna alla homepage


Barcolana 49, concerto inaugurale: venerdì 29 settembre in Capitaneria di Porto a Trieste

Con il GnuQuartet, i cori di bambini del Manos Blancas del Friuli e di Voci Bianche Artemìa

Con un concerto speciale tra musica e sociale in programma venerdì 29 settembre a Trieste nel piazzale della Capitaneria di Porto – per la prima volta ospiterà uno degli appuntamenti principali della Barcolana realizzato con il supporto di TAL/SIOT (Società Italiana per l’Oleodotto Transalpino) – verrà inaugurata la 49esima edizione della Barcolana, la Regata Velica Internazionale più affollata al mondo, una straordinaria manifestazione sportiva diventata nel corso degli anni un evento a tutto tondo offrendo dieci di giorni di appuntamenti a terra e in mare in grado di ergere Trieste a capitale europea della vela, confermando la sempre più crescente vocazione turistica della città. 

La serata inaugurale della Barcolana (inizio ore 20:30, ingresso su prenotazione) prenderà il via con la suggestiva esibizione dei bambini del coro gestuale Manos Blancas del Friuli e del Coro Voci Bianche Artemìa, che proporranno un repertorio di celebri brani legati al tema della vita e della speranza, oltre a una loro personalissima versione dell’inno nazionale e raggiungerà il culmine con il concerto del formidabile GnuQuartet, uno dei più autorevoli e affermati progetti italiani di musica strumentale, composto da Raffaele Rebaudengo alla viola, Francesca Rapetti al flauto, Roberto Izzo al violino e Stefano Cabrera al violoncello, quattro tra i musicisti più virtuosi della scena nazionale. 

Nato grazie all’intuizione del Maestro Claudio Abbado e alla volontà della famiglia Nonino che si è fatta ambasciatrice di questo straordinario progetto, il Coro Manos Blancas del Friuli è il primo coro nato al di fuori del Venezuela, coinvolgendo il maggior numero di bambini del Friuli Venezia Giulia disabili, in particolare affetti da deficit conoscitivo, visivo e uditivo, con difficoltà di apprendimento, impedimenti motori e autismo, con lo scopo di avvicinarli alla musica e creare coesione sociale. È un coro gestuale che interpreta le musica sostituendo le voci con i gesti che commentano e danzano i suoni su coinvolgenti coreografie, integrandosi con orchestre e cori di ogni genere e livello che nel corso degli anni si è esibito in luoghi di grande prestigio (dal Senato della Repubblica alla Sala Nervi in Vaticano, passando per i principali teatri italiani) e nell’estate 2016 a Trieste in piazza Unità d’Italia si è esibito con Mika, la celebre popstar che poi li ha voluti con sé anche nel suo show televisivo “Stasera Casa Mika”, andato in onda lo scorso autunno in prima serata su Rai2. 

Reduce dal successone della scorsa settimana con Elisa sul palco dell’Arena di Verona, il coro di voci bianche Artemìa di Torviscosa (UD) è composto da bambini e ragazzi, di età dagli 8 ai 12 anni, la maggior parte dei quali provenienti dai corsi di propedeutica musicale che hanno l’obiettivo di curare e perfezionare la voce.

Nato nel 2006 sotto la stella della P.F.M. al Teatro Nazionale di Milano, durante una serata dedicata a Fabrizio De Andrè, il GnuQuartet è frutto di un curioso connubio tra variopinte esperienze musicali che da vita a un animale da palco con il corpo da musicista classico, il cervello da jazzista e le zampe da rockkettaro, diventato nel corso degli anni un gruppo dal suono originale ed eclettico, riconosciuto qualitativamente dalla critica e dal pubblico in Italia e all’estero. Dal 2006 il GnuQuartet ha realizzato sei album, con brani originali e rielaborazioni di grandi successi mondiali, e collaborato alla realizzazione di numerosi progetti discografici di grandi artisti italiani, colonne sonore cinematografiche e sigle televisive. Hanno tenuto centinaia di concerti in Italia e all’estero, da soli o come ospiti di altre formazioni. Nell’estate 2013 sono stati ospiti dei Negramaro a San Siro e all’Olimpico di Roma. Nel 2014 hanno fatto il primo giro completo del mondo con tappe in Messico, California e Corea del Sud. Da pochi mesi è uscito “Untitled”, il primo disco composto interamente da brani originali del quartetto.

Il concerto è organizzato dalla Società Velica di Barcola e Grignano in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Trieste e il supporto del Gruppo Tal/Siot che attraverso la voce del General Manager, Alessio Lilli, esprime la propria soddisfazione per la collaborazione all'evento inaugurale di Barcolana49.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: www.barcolana.it 


[home page] [lo staff] [meteo]