torna alla homepage


Orchestra di Padova e del Veneto inaugura
la stagione al Gran Teatro Geox, appuntamento
a ottobre con un omaggio a Morricone

Biglietti disponibili su ticketmaster.it a partire da venerdì 7 agosto 2020 alle ore 11.

Dopo l’intensa programmazione estiva, con 20 concerti sold-out in 35 giorni, e l’entusiasmo registrato a partire da Immortali amate, la prima integrale tutta al femminile dei Concerti pianistici di Ludwig van Beethoven destinata al palinsesto di Rai5, l’Orchestra di Padova e del Veneto esprime la sua riconoscenza al calore e alla fiducia dimostrata dal pubblico in questo momento così particolare per la musica dal vivo, annunciando in via del tutto eccezionale il primo concerto del cartellone autunnale 2020/21.

Giovedì 15 ottobre 2020 la 55a Stagione Concertistica dell’OPV verrà così inaugurata con l’esecuzione della Sinfonia n. 9 op. 125 per soli, coro e orchestra di Ludwig van Beethoven. Una scelta di grande richiamo e dal forte significato simbolico che pone l’Orchestra accanto alle maggiori istituzioni internazionali il cui impegno è indirizzato nel segno della musica di Beethoven nell’anno in cui ricorre il 250° anniversario della nascita del compositore. Per quello che si preannuncia già un grande evento per la città, l’Orchestra di Padova e del Veneto ha scelto così di esibirsi per la prima volta al Gran Teatro Geox di Padova, al fine di assicurare la più ampia affluenza del pubblico in piena ottemperanza alle disposizioni anti-COVID, instaurando così una nuova collaborazione con un’altra realtà del territorio, nel caso specifico con ZED!, la società italiana leader nell’organizzazione degli eventi dal vivo fondata nel 2000 da Diego Zabeo, Valeria Arzenton e Daniele Cristofoli.

«Dopo il rinnovo della convenzione con il Teatro Stabile del Veneto che ha visto il Teatro Verdi divenire a tutti gli effetti la nuova casa dell’Orchestra – precisa il Vicepresidente dell’OPV Paolo Giaretta -, la neonata collaborazione con ZED!, per la quale auspico uno sviluppo futuro, porta un nuovo importante tassello al piano di ampliamento delle partnership con le maggiori istituzioni della città, sulla via della condivisione di progetti produttivi comuni e degli incroci tra i generi, in grado di assicurare agli spettatori luoghi sempre più accoglienti».

Il Geox è infatti l’unica struttura a Padova la cui capienza consente di accogliere almeno 1800 persone, debitamente distanziate, che potranno prendere parte al primo evento in abbonamento della 55a Stagione concertistica, che verrà presentata a inizio di settembre con l’avvio della campagna abbonamenti.

Per quello che viene definito “il monumento della musica di ogni tempo”, il Direttore musicale e artistico dell’OPV Marco Angius guiderà oltre 100 musicisti: oltre ai professori d’orchestra, i solisti dell’Accademia di perfezionamento per cantanti lirici del Teatro alla Scala – la prestigiosa scuola milanese che laurea i migliori giovani cantanti al mondo – e il Coro del Friuli Venezia Giulia preparato da Cristiano Dell’Oste.

Accanto alla Nona Sinfonia di Beethoven, il cui “Inno alla gioia” si è fatto promotore degli ideali di fratellanza e libertà perseguiti dall’autore, divenendo così l’Inno Europeo e patrimonio dell’umanità, l’Orchestra di Padova e del Veneto rivolgerà un sentito omaggio a Ennio Morricone con l’esecuzione della musica che il Maestro scrisse nel 1986 per The Mission, il fortunato film di Roland Joffé che lo consacrò a livello planetario. Per l’occasione il brano sarà diretto dal maestro Stefano Cucci, storico collaboratore e assistente del maestro Morricone.

Quella del 15 ottobre si profila così un’apertura in grande stile, una scelta senz’altro coraggiosa e un atto dovuto al numeroso pubblico che lo scorso febbraio si è visto cancellare l’intenso programma annunciato in onore dell’importante anniversario beethoveniano, e che in quest’ultimo periodo è tornato a gran voce a chiedere cultura attraverso la sorprendente partecipazione agli eventi programmati.

Il concerto è possibile grazie al fondamentale sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, della Regione Veneto e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, ai quali si affianca l’Associazione Amici dell’OPV.

A seguito dell’ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 59 del 13 giugno 2020, ad oggi vigente, i posti acquistati prevedono in questo momento del distanziamento di una seduta tra un posto e l’altro. Qualora l’ordinanza prima dello spettacolo dovesse essere favorevolmente aggiornata con nuove disposizioni, i posti potranno essere ravvicinati come mostrato nella pianta. Sarà accurata premura dell’organizzatore cercare di mantenere la vicinanza tra gli stessi gruppi di acquisto; nuclei familiari non saranno sottoposti ad eventuali cambiamenti/restrizioni.

L’evento prevede l’autocertificazione obbligatoria che dichiara di non essere sottoposti a regime di quarantena il giorno dello spettacolo: nelle 24h precedenti lo spettacolo riceverete modello di autocertificazione da spuntare e che sarà necessario per l’accesso alla sala.


[home page] [lo staff] [meteo]