torna alla homepage


Si riparte in gran segreto: prossimi
appuntamenti Wunderkammer


Guerra, amore e fantasie.
Danze, contrappunti e una battaglia nella Francia del XVI secolo 
Trieste Domenica 27 settembre Ore 18:00


A Parigi, in quel maturo XVI secolo, la chitarrina rinascimentale era in gran voga, ancora più del liuto, e l'editore Adrian Le Roy stampò varie raccolte dedicate al piccolo strumento, tra le quali spicca senz'altro quella di Brayssing, con le sue stupende fantasie contrappuntistiche e spericolati madrigali rappresentativi. Il concerto vuole dare uno spaccato di questo prezioso repertorio, con l'integrale delle fantasie di Brayssing, alleggerite qua e la da graziose danze di sapore popolare scritte da Le Roy, per chiudere con una delle monumentali fantasie di Albert De Rippe (assoluto gigante del Rinascimento) e con la scoppiettante Guerre, curiosissimo esempio di "battaglia" per chitarra.

Per prenotazioni inviare una mail all'indirizzo hausmusik@wunderkammer.trieste.it oppure telefonando al numero 370 3071812 , attivo dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19.

Senza Confini. 
Emanuele Decolle, clavicembalo 
Trieste Sabato 10 ottobre Ore 18:30


La musica può viaggiare attraverso i secoli, può attraversare confini senza timori di guerre, carestie e malattie.
Questo recital di clavicembalo spazia attraverso i secoli e le nazioni offrendo agli ascoltatori un viaggio musicale tanto affascinante quanto… sicuro.

Per prenotazioni inviare una mail all'indirizzo hausmusik@wunderkammer.trieste.it oppure telefonando al numero 370 3071812, attivo dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19.

Antonio Valente - Intavolatura de Cimbalo
SOTTOTITOLO SOTTOTITOLO SOTTOTITOLO 
Cividale, Museo Archeologico 18 ottobre, Ore 17:30


Paola Erdas, clavicembalo

Antonio Valente, Cieco Napolitano. Così questo musicista napoletano d’adozione si firma nel suo fondamentale libro “Intavolatura de Cimbalo” datato 1577, il primo unicamente dedicato al clavicembalo, scritto in una speciale e complessa scrittura musicale, inventata dallo stesso autore. Uno splendido affresco della Napoli all’inizio di un Barocco che ancora profuma di Rinascimento.

Antonio Valente, Cieco Napolitano. Così questo musicista napoletano d’adozione si firma nel suo fondamentale libro “Intavolatura de Cimbalo” datato 1577, il primo unicamente dedicato al clavicembalo, scritto in una speciale e complessa scrittura musicale, inventata dallo stesso autore.

Cieco, ma inventore di una scrittura, celebre ai suoi tempi, stimato nel corso dei secoli, ma ai giorni nostri ingiustamente trascurato. Un autore fatto di contrasti, le cui musiche passano da una scrittura coltissima e raffinata alla musica più “pop”, il tutto condito con sapiente piacevolezza, con arte sopraffina che incanta e seduce.

In questo concerto la musica di Valente è contornata da composizioni di autori coevi di area ispanica a ricreare l’ambiente musicale della sontuosa Napoli spagnola della fine del Cinquecento e finire con il musicista che rappresenta il prosieguo dello stile iniziato da Valente, ovvero la conclamazione del magnifico e delirante primo Barocco: la Canzon Francese del Principe, don Carlo Gesualdo da Venosa.

CD HITASURA records.

Per prenotazioni inviare una mail all'indirizzo hausmusik@wunderkammer.trieste.it oppure telefonando al numero 370 3071812 , attivo dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19.


[home page] [lo staff] [meteo]