torna alla homepage


La carica metal di Amon Amarth, Arch Enemy e Rival Sons live per i Summer Days in Rock al Festival di Majano

Biglietti ancora disponibili nei punti vendita Ticketone e alle casse del concerto domani dalle 18.30. Info su www.azalea.it 

Dopo lo strepitoso concerto dei Litfiba e la notte rap di Salmo, il grande heavy metal torna protagonista al Festival di Majano con un doppio imperdibile live in programma lunedì 7 agosto. Sul palco dell’area concerti due pesi massimi di questo genere, gli Amon Amarth, band death metal svedese, e gli Arch Enemy, gruppo melodicdeath metal, anch’esso svedese, che scateneranno il pubblico in quello che è il primo appuntamento della due giorni denominata SummerDays in Rock al Festival di Majano. I biglietti sono ancora disponibili nei punti vendita Ticketone e lo saranno anche alla biglietteria del concerto, domani dalle 18.30. Le porte al pubblico apriranno alle 19.30 in attesa dell’esibizione degli Arch Enemy, a partire dalle21.00. A seguire l’atteso live degli AmonAmarth. Info su www.azalea.it

Gli Amon Amarth, sono pronti a tornare live in Italia. Nati nel 1988 nei sobborghi di Stoccolma con il nome di Scum, adottano nel 1992 l’attuale nome in omaggio alla letteratura di J.R.R Tolkien, in lingua Sindarin significa infatti Monte Fato. La band ha pubblicato 10 album di studio tra i quali “The Avenger” e “The Crusher” che contiene la super hit “Masters of War”. Gli ultimi album pubblicati sono “SurturRising” del 2011, “Deceiver of the Gods” e “Jomsviking” del 2016. Gli Arch Enemy, gruppo melodicdeath metal svedese, attualmente in studio per registrare il nuovo album in uscita a settembre, nascono nel 1995 dai fratelli Michael e Christopher Amott. Hanno pubblicato 14 album di cui 10 di studio, una raccolta e 3 live. Con il primo LP “Black Earth” la band si fece conoscere sul mercato europeo e giapponese, ma fu senza dubbio con il secondo album “Stigmata” che raggiunsero il successo mondiale. A guidare l’attuale formazione della band la carismatica front girl Alissa White-Gluz, considerata fra le donne più belle del metal, oltre che fra le più brave.

Secondo e ultimo appuntamento per i Summer Days in Rock, in programma martedì 8 agosto, al Festival di Majano. Dopo l’inizio a tinte heavy metal con Amon Amarth e Arch Enemy, il grande rock torna protagonista con il concerto degli statunitensi Rival Sons, gruppo apprezzato a livello internazionale per un sound unico, che travalica i generi blues e soul. Ad aprire la serata ci sarà un support act d’eccezione. Sul palco dell’area concerti una delle novità rock più promettenti del nostro paese, i MotelNoire. I biglietti per il concerto sono ancora in vendita nei punti autorizzati Ticketone e lo saranno anche alle casse del concerto domani sera dalle 19.00. Porte aperte dalle 19.30, inizio spettacolo alle 21.00. (Info su www.azalea.it).

I Rival Sons sono un gruppo rock blues statunitense nato nel 2008, composto dal chitarrista Scott Holiday, dal batterista Mike Miley e dal bassista Robin Eberhart. Li abbiamo visti come eccellente spalla al tour d’addio di Black Sabbath, li abbiamo rivisti dominare l’Alcatraz di Milano lo scorso febbraio, ora la band californiana torna in Europa per affrontare un nuovo imponente tour estivo. Amatissimi dal pubblico per show pieni di pura adrenalina, fra riff stoner e attitudine prettamente rock fra Kyuss, Led Zeppelin e Queens Of The Stone Age, regaleranno una serata da ricordare al pubblico dei Summer Days in Rock del Festival di Majano.

Il progetto MotelNoire nasce dall’incontro di Domenico “Nik" Castaldi (chitarrista), Christian “Kris" Del Giudice (cantante) ed Enrico “Enrik” Tantussi (percussionista/batterista) nel 1999 nelle periferie di Milano.

A distanza di anni, impiegati nel mondo del professionismo, completano la formazione con Danilo Di Lorenzo (tastiere/programmazione), Eugenio Ventimiglia (batterista), Tony Corizia (bassista) e decidono di racchiudere tutto il loro passato in un sogno presente, l’album “On TV”, che ascolteremo domani sera a Majano. Fra i prossimi spettacoli al Festival di Majano i concerti a ingresso libero di Omar Pedrini (13 agosto) e del tributo a ai Pink Floyd dei Pink Sonic (14 agosto). Per consultare il programma del Festival di Majano consultare il sito www.promajano.it.  

Tre strepitose band per una due giorni di fuoco al Festival di Majano, che si conferma come uno fra gli appuntamenti più attesi dell’estate musicale a Nordest, capace ogni anno di richiamare migliaia di persone anche da fuori regione e dalle vicine Austria, Slovenia e Croazia. Per consultare tutto il programma del festival visitare il sito www.promajano.it

PER MAGGIORI INFO:
ZENIT srl tel. +39 0431 510393 www.azalea.it info@azalea.it 
PRO MAJANO tel. +39 0432 959060 www.promajano.it promajano60@gmail.com


[home page] [lo staff] [meteo]