torna alla homepage


Palchi nei Parchi: presentata la terza edizione della rassegna di musica, teatro e danza ideata dal Servizio foreste e Corpo forestale della Regione FVG


Luoghi inediti per una nuova modalità di esibizione e di ascolto, dove l’arte e la natura si incontrano ed entrano in risonante armonia: torna dal 3 giugno all’11 settembre in alcune tra le location naturali più belle della nostra regione “Palchi nei Parchi”, la rassegna di musica, danza e teatro ideata dal Servizio foreste e Corpo forestale della Regione FVG – con un inedito connubio tra gli assessorati regionali alla Cultura e alle Risorse Forestali – e la direzione artistica della Fondazione Luigi Bon che è stata presentata in una conferenza stampa presso la sede della Regione FVG di Trieste.

Diciannove eventi che per questa terza edizione troveranno spazio negli affascinanti palcoscenici naturali di tutte e quattro le province della regione: Parco Rizzani a Pagnacco (Ud), Villa Emma nella Foresta del Prescudin a Barcis (Pn), Bosco Romagno a Cividale del Friuli (Ud), Parco Piuma a Gorizia, Foresta di Tarvisio, Mulino Braida a Flambro (Ud) e Bosco Bazzoni a Trieste.

Ma l’edizione 2022 toccherà anche ulteriori esterni naturali, dove le arti sono state raramente protagoniste: il Castello di Sacuidìc a Forni di Sopra, l’Alpe di Ugovizza, i Giardini di Palazzo Altan a San Vito al Tagliamento e il Parco di Villa Chiozza.

A rendere unica questa manifestazione anche la presenza a ogni evento artistico degli esperti del Corpo Forestale Regionale per spiegare i concetti di gestione sostenibile delle foreste. La rassegna – che vede anche la collaborazione di FVG Orchestra, Mittelfest, l’Associazione Progetto Musica e Folkest – sarà inaugurata venerdì 3 giugno alle 20.30 a Parco Rizzani (Pagnacco, Ud) con un evento d’eccezione, il concerto-reading “Il carnevale degli animali”. Uno spettacolo capace di coniugare l’immenso talento di Peppe Servillo alla musica di Pathos Ensemble sui testi di Franco Marcoaldi e le celebri musiche che danno il titolo alla serata. È questo “Il carnevale degli animali…e altre fantasie”, portato in scena dal poliedrico artista napoletano con Silvia Mazzon al violino, Mirco Ghirardini al clarinetto e Marcello Mazzoni al pianoforte.

Seguiranno, sempre a Parco Rizzani, venerdì 10 giugno il concerto dei Groovin’ Karma e venerdì 17 giugno Nada màs fuerte, con Mauro Ottolini (trombone, tromba bassa e conchiglie) e la voce di Vanessa Tagliabue Yorke.

Sabato 25 giugno la rassegna si sposta a Villa Emma (Foresta del Bresculin a Barcis) con il Duo Vila Madalena – il fisarmonicista Nikola Zaric e il clarinettista Franz Oberthaler – che, per l’occasione, saranno affiancati da Bertl Mayer.

Si prosegue ogni venerdì e sabato di tutto il mese di luglio e agosto, con una lunga cavalcata di eventi spettacolari nel segno della multidisciplinarietà.

Gran finale, domenica 11 settembre, nel Parco di Villa Chiozza a Scodovacca, che è anche sede di PromoTurismoFVG, con la performance dei ‘fantastici quattro’ della Banda Osiris (Sandro Berti, Gianluigi Carlone, Roberto Carlone, Giancarlo Macrì) con il concerto Banda 4.0, nato per celebrare i quarant’anni della celeberrima Banda.

Tutto il calendario della rassegna è su www.palchineiparchi.it. L’ingresso è gratuito.

PROSSIMO APPUNTAMENTO

Una miscela di potenti melodie, tra esuberante virtuosismo e suoni delicati, quasi da camera, è al centro del nuovo affascinante concerto della rassegna itinerante di musica, teatro e danza, “Palchi nei Parchi”, ideata dal Servizio foreste e Corpo forestale della Regione FVG, sotto la direzione artistica della Fondazione Luigi Bon.

Sabato 25 giugno alle 11.00, il festival che trova spazio in affascinanti palcoscenici naturali della nostra regione approda a Villa Emma, Foresta del Bresculin, a Barcis con l’evento dal titolo “Quasi un giro del mondo”. Completamente in linea con il modello del famoso quartiere bohemien e variopinto brasiliano di Vila Madalena, la musica del Duo Vila Madalena, formato dall’energetico fisarmonicista serbo Nikola Zaric e dal versatile clarinettista Franz Oberthaler - arricchita per l’occasione dalla forza improvvisativa dell’armonica a bocca di Bertl Mayer - è alimentata dalla diversità ritmica e armonica dello sconfinato tesoro musicale di paesi distanti tra loro. Questo trio si dedicherà ai ritmi del mondo, con ingredienti sonori originari dei Balcani, dell’America Latina e della tradizione Klezmer con un “pizzico” di Jazz. Per giungere sul luogo del concerto, realizzato in collaborazione con Via Iulia Augusta Kultursommer e Comune di Barcis, è consigliata una camminata di poco più di un’una ora. A precedere l’esibizione, un intervento a cura dell’Ispettorato forestale di Udine, Trieste e Gorizia sul tema dei rifiuti abbandonati in natura.


[home page] [lo staff] [meteo]