torna alla homepage


Perle Musicali in Villa al via con
un appuntamento a Dolegna


Inizia con una vetrina estiva il nuovo cartellone di “Perle Musicali in Villa”, la rassegna promossa dall’Associazione Musica Pura di Pordenone, arrivata nel 2022 alla sua 13.a edizione.

Diretta da Eddi De Nadai e realizzata con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli, con il concorso di Comuni ed enti di tutto il territorio regionale, partner dei vari eventi, l’iniziativa si distingue anche quest’anno per un programma che propone “Musica allo specchio”, ovvero un fecondo dialogo tra compositori di oggi e di ieri, per incoraggiare l’esecuzione, e l’ascolto, di partiture poco note o anche, in alcuni casi, composte per l’occasione dai più brillanti autori attualmente in attività in Italia e in Europa, accompagnate da pagine già acquisite al repertorio musicale più conosciuto.

Altrettanto stimolante è la presenza di giovani musicisti emergenti, di cui “Musica Pura” sostiene la carriera artistica, anche favorendo il loro incontro in ensemble di nuova costituzione. È questo il caso del Quintetto a fiati che prende il nome proprio dall’Associazione ospite, per la quale ha studiato un affresco musicale che mette insieme varie voci del panorama europeo, con un’attenzione particolare all’area transfrontaliera che sarà particolarmente coinvolta dalla promozione di Nova Gorica/Gorizia Capitale Europa della Cultura 2025.

In questa cornice prenderà il via dunque la locandina di “Perle” 2022, con il primo concerto in anteprima estiva, in agenda sabato 25 giugno a Dolegna nel dolce paesaggio delle vigne del Collio goriziano, grazie alla collaborazione con Piccolo Opera Festival, che ha significativamente intitolato questo evento transfrontaliero “Borderless Winds”.

Si tratta infatti di un appuntamento in due tempi, presso la Chiesetta di Sant’Helena a Vencò (dalle ore 18.30), e quindi nella Corte della Tenuta Zorutti (concerto con degustazione, dalle ore 20), uno dei più prestigiosi marchi vinicoli di un’area che non ha bisogno di presentazioni, data la sua fama nel mondo. Un luogo che contiene in sé un’altra chicca, essendo collocato nella casa natale del poeta Pietro Zorutti (1792-1867). Il Quintetto formato dalla pordenonese Maria Lincetto (flauto), dal triestino Francesco Poropat (oboe), dalla friulana Serena Candolini (fagotto), dal goriziano d’adozione Sebastiano Marzullo (clarinetto) e dal musicista sloveno di Capodistria Tilen Božič (corno), legato sia al Conservatorio Tartini che alla Glasbena Matica di Trieste, saranno i protagonisti di un programma che si segnala per il particolare interesse musicale e la piacevolezza di ascolto. In perfetto stile europeo la scelta degli autori sul leggio: dall’italiano Nino Rota, con la “Petite Offrande Musicale” e soprattutto con i celebri ballabili dalla colonna sonora del “Gattopardo” (arrangiati per questa formazione), al compositore francese contemporaneo Jean Français (1912-1997), con uno dei quintetti più noti del repertorio dedicato proprio a questo tipo di ensemble. Infine del musicista goriziano di origine slovena Marjan Mozetich, nato nel 1948, il Quintetto offrirà l’esecuzione di una partitura molto originale, nella quale, per ciascuno dei cinque tempi, a turno ogni strumento avrà un ruolo “da solista”, mettendone in luce le diverse caratteristiche sonore ed evocative, come indicato dagli stessi titoli: flute a la française, oboe in the orient, clarinet a swinging, horn tango, walzing bassoon. 

Questa speciale produzione di “Musica Pura” presentata sul Collio avrà inoltre l’occasione di animare un altro luogo tra i più suggestivi del territorio regionale, ovvero il cuore storico di Sappada-Plodn, borgo tra i più belli d’Italia, che accoglierà il Quintetto domenica 10 luglio alle 18.30 nell’incantevole scorcio di piazzetta Hoffe, grazie alla collaborazione della Pro Loco Sappada.

Informazioni sul web: www.musicapura.it - Facebook e Instagram Musica Pura www.piccolofestival.org  


[home page] [lo staff] [meteo]