torna alla homepage


Musicainsieme: rimandato a data da destinarsi l'appuntamento previsto per domenica 1° marzo


In osservanza di quanto previsto dall’Ordinanza siglata dal Ministro della Salute con il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia sulle misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, il quarto concerto della rassegna Musicainsieme previsto per domenica 1 marzo alle 11 nell’Auditorium Zanussi di Pordenone, è rimandato a data da destinarsi.

La rassegna curata da Franco Calabretto ed Eddi De Nadai e promossa da CICP (Centro Iniziative Culturali Pordenone) proseguirà con una suggestiva lezione-concerto domenica 8 marzo sempre alle ore 11 nell’Auditorium Lino Zanussi. Sarà la voce brillante e di temperamento di Selena Colombera - soprano originario di Sacile (PN) vincitrice dell’edizione 2019 del Premio Musicainsieme Pordenone - a chiudere infatti la 43^ edizione di Musicainsieme, presentando il frutto della sua tesi “Le Sirene nella musica vocale da camera, Loreley e le Ondine”. Sarà accompagnata al pianoforte da Rafael Gordillo, pianista accompagnatore dell’Opernhaus di Zurigo nel cui coro è impegnata la stessa Colombera. Il Premio consiste in una borsa di studio su donazione della Fondazione Banca di Credito Cooperativo Pordenonese alla migliore tesi di laurea di argomento musicale. La lezione-concerto a ingresso gratuito (al termine sarà proposto un aperitivo) avrà in programma l’esecuzione di pagine di grande fascino: dalle Ondine tratte da Quattro Canti di Mancinelli, a Castelnuovo-Tedesco, arie di Respighi, Sgambati, Bizet, Malipiero fino alla composizione Loreley di Schumann, i Waldesgespräch di Clara Wieck Schumann, Loreley di Dvorak.

Selena Colombera si è diplomata nel 2012 con Elena De Martin al Conservatorio di Venezia per poi conseguire nel 2015 il diploma accademico di secondo livello con lode in Musica Vocale da Camera con Elisabetta Andreani al Conservatorio di Vicenza. Si è poi perfezionata al Conservatorio di Milano. Nel 2017 è stata tra gli ammessi all’Accademia Verdiana del Regio Teatro di Parma dove ha avuto modo di studiare con grandi artisti quali Giovanna Casolla, Renato Bruson, Fiorenza Cedolins, Cecilia Gasdia, Barbara Frittoli e William Matteuzzi. Nel 2015, in duo con il pianista Didzis Kalnins, ha vinto l’XI edizione del “Premio Nazionale delle Arti”, per la sezione Musica Vocale da Camera.

Ha avuto modo di eseguire un ampio repertorio che spazia dalla liederistica tedesca, alla lirica da camera italiana, alla musica europea e americana. Si dedica specialmente alla sperimentazione e alla musica moderna e contemporanea. Ha eseguito musiche di repertorio e di compositori viventi (Lenzi, Marcuzzo, Sparano, Zambon). Tanto da eseguire nel 2014 la prima assoluta di “Lapides II” di Nicola Evangelisti e nel 2016 al Museo del Novecento di Milano con “Cantus Planus” di Castiglioni. Nel 2017 diretta dal M° Mauro Bonifacio esegue “A ‘nsunnari” di Azio Corghi al Conservatorio di Milano.

Ha debuttato nel ruolo di Paoluccia nell’opera “La Cecchina o la buona figliola” di Piccinni al Teatro Malibran di Venezia e successivamente i ruoli di Mariuccia de “I due timidi” di N. Rota (2011) e della Vecchia Madre ne “Le sette canzoni” di G. F. Malipiero (2012) per una coproduzione fra la Fondazione Teatro La Fenice di Venezia e il Conservatorio “B. Marcello”. Ha fatto parte del Coro dell’Accademia del Teatro La Scala di Milano e attualmente è impegnata nel Coro dell’Opernhaus di Zurigo. È laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l’università Ca’ Foscari di Venezia, con una tesi sul gioiello nell’opera lirica.

Rafael Gordillo, nato a Madrid, compie gli studi di pianoforte al Real Conservatorio Superior de Musica poi a Losanna alla Haute École de Musique. Ha all'attivo diversi concerti in Europa e negli Stati Uniti in formazioni cameristiche con e senza voce. Gordillo è stato più volte al Festival Music Academy of the West in California e al Praga Summer Night in qualità di maestro collaboratore al pianoforte per opere quali la Cenerentola, Don Giovanni e Nozze di Figaro. Dalla stagione 2018/2019 è pianista all'International Opera Studio e accompagnatore del coro dell'Opernhaus di Zurigo. 

Info: 0434.365387, www.centroculturapordenone.itcicp@centroculturapordenone.it 


[home page] [lo staff] [meteo]