torna alla homepage


Al via la 5ª edizione de "Un Fiume
di Note – Antica Fiera dei Thést"


Giovedì 2 giugno, alle 11.30, in occasione della festa della Repubblica, le note dell’Orchestra Tiepolo Brass diretta dal M° Diego Cal, e dei giovani talenti della Junior Band - la Banda Giovanile "A. Gagno" di Villorba diretta Monica Giust - risuoneranno nella piazza del Plebiscito di Polcenigo per dare il via ufficiale alla quinta edizione di “Un Fiume di Note – Antica Fiera dei Thést”, la rassegna musicale itinerante “site specific” curata dalla direzione artistica di Dory Deriu Frasson, in collaborazione con PianoFVG diretto da Davide Fregona, e realizzata con il Comune di Polcenigo, sotto l’egida di Musicae-Distretto Culturale del pianoforte, con il sostegno della Regione e dei Comuni di Gemona e Sacile. I brani proposti in questo primo concerto della kermesse attingono al repertorio bandistico tradizionale. Oltre a Polcenigo l’edizione 2022 della rassegna toccherà nell’arco dell’estate - tra giugno e settembre - anche Gemona del Friuli, Cividale del Friuli, Pulfero (Grotta di S. Giovanni d’Antro), Aquileia, Gorizia e Sacile con produzioni originali appositamente studiate per gli scenari naturali scelti per gli eventi. Un progetto culturale che rinnova la sua vocazione alla valorizzazione delle nuove generazioni, mettendo quest’anno al centro del cartellone un focus dedicato ai Paesi dell’Est Europa, dalla Repubblica Ceca all’Ungheria, da Vienna alla futura capitale della cultura Go!2025.

Venerdì 24 giugno alle 19.00 la Chiesa di San Giovanni di Polcenigo ospita la formazione tutta al femminile Le Pics Ensemble, composto da musiciste che vantano collaborazioni con alcune tra le più importanti realtà orchestrali italiane e straniere. Al centro del concerto, un intenso viaggio in giro per l’Europa, dalla Francia all’Inghilterra, dal Belgio all’Austria e all’Ungheria. Felici e orgogliosi del grande successo che la rassegna “Un fiume di note – Antica Fiera dei Thést” ha avuto in questi anni sono il Sindaco di Polcenigo Mario Della Toffola e l’assessore alla Cultura Anna Zanolin. «Dopo quella di Mezzomonte della passata edizione, quest’anno abbiamo voluto valorizzare un’altra delle frazioni di Polcenigo, San Giovanni, realizzando un concerto in occasione della Festa de San Dan», hanno spiegato.

Venerdì 8 luglio appuntamento a Gemona con il concerto, in collaborazione con RiMe MuTe, “Venti dell’Est”, che sarà replicato sabato 9 luglio a Polcenigo. Il pianista Ferdinando Mussutto con il Quartetto d’Archi composto da Lucio Degani e Antonella Defrenza ai violini, Giuseppe Barutti al violoncello e Giancarlo di Vacri alla viola - tutti membri de I Solisti Veneti - trascineranno il pubblico nell’ascolto di danze ungheresi, boeme e tzigane (musiche di Dvorak, Hubay, de Sarasate, Hubay, Monti, Brahms e Lakatos).

Martedì 26 luglio la rassegna approda a Cividale per lo spettacolo in collaborazione e nell’ambito di Mittelfest Lasa pur dir/Pusti naj Govorijo con Matteo Bevilacqua al pianoforte, la mezzo soprano Valentina Volpe Andreazza, Tinkara Kovač al flauto e alla voce e Cristina Bonadei, autrice dei testi e voce narrante. La performance tra musica e parole nasce come esperienza di confronto e incontro tra due paesi confinanti e amici, Italia e Slovenia, intrecciati da forti legami storici e culturali, con uno sguardo alla vicina Austria, nello spirito di quel “triangolo d’oro” culturale che comprende le vite e la cultura di popoli confinanti. Lo spettacolo sarà replicato venerdì 17 settembre, ultima giornata della rassegna, al Teatro Zancanaro di Sacile (ore 21.00).

Venerdì 29 luglio nuovo appuntamento a Polcenigo con il concerto, a Villa Zara, della talentuosissima pianista Gala Chistiakova, vincitrice nel 2014 del Concorso pianistico internazionale PianoFVG. Veemente, intensa, dirompente, passionale, la musicista di origine russa infonde alle interpretazioni nei più svariati repertori un tratto di virtuosismo formale impeccabile e una limpida unità interpretativa. Nel concerto reinterpreta Scriabin e gli rende omaggio, con una sonata-fantasia per piano solo, nel 150 anniversario della nascita.

Giovedì 4 agosto, nell’affascinante location della Grotta di San Giovanni d’Antro, il concerto Impro-Toccate in libertà con il pianista jazz, compositore e polistrumentista Armando Battiston e il costruttore di organi Christian Casse. Nella performance, il pianista elabora un percorso musicale che parte dal XVI secolo per arrivare ai giorni nostri suonando l’organo portativo che è stato costruito dagli studenti dell’Ipsia B. Carniello di Brugnera sotto la guida di Casse. 

Sabato 13 agosto a Parco Piuma in programma Risveglio d’estate: un inedito orario, le 7.30 del mattino, è stato scelto per salutare il sorgere del sole con la talentuosissima pianista croata Mia Pečnik, impegnata su brani di Chopin, Mednter e Liszt. Il concerto si svolge anche nell’ambito della rassegna Palchi nei Parchi.

Sabato 3 settembre a Polcenigo ancora il M° Diego Cal con gli archi e i fiati della Tiepolo Brass e la voce di Stella Fiorin nel concerto “Volare nell’immensità”. Attesa, poi, ad Aquileia l’esibizione del Pianista Fuori Posto, al secolo Paolo Zanarella, che da anni con il suo pianoforte a coda raggiunge le piazze, le strade e gli angoli più inediti e nascosti delle città per regalare la magia di un concerto inaspettato. Tutto il programma su: www.musicaefvg.it Per info: 0434 088775


[home page] [lo staff] [meteo]