torna alla homepage


BaroccoEuropeo: debutto a Mittelfest del progetto
"Per l’immortal sentiero" in omaggio a Monteverdi


Il 2017 è l’anno di Claudio Monteverdi: nel ricordare e celebrare i 450 anni dalla nascita del grande musicista cremonese (morto poi a Venezia nel 1643), l’Associazione Barocco Europeo di Sacile mette il sigillo monteverdiano al suo nuovo progetto musicale internazionale, che sotto il titolo “Per l’immortal sentiero” riunirà, dal mese di luglio fino a novembre, due percorsi fatti di preziosi eventi alla scoperta di un repertorio ricchissimo di contenuti ed intrecci, che risuoneranno in sintonia con la scelta di incantevoli luoghi del territorio regionale, dove la storia e l’arte hanno lasciato meravigliose tracce da valorizzare.

Il festival MusicAntica e gli appuntamenti golosi di Not&Sapori - il Barocco nel piatto scandiranno dunque il ritmo di una programmazione che avrà la sua première durante due importanti rassegne internazionali quali Mittelfest a Cividale del Friuli (19 luglio, Chiesa di San Francesco) e il Festival Opera Barocca di Praga (21 luglio, Castello di Ploskovice) con il concerto-spettacolo “ZEFIRO TORNA”, primo omaggio monteverdiano del cartellone e prima co-produzione originale creata in sinergia dall’Associazione liventina e dal festival boemo, già dallo scorso anno uniti in un partenariato artistico finalizzato ad un Laboratorio permanente di strumentisti e cantanti per l’Opera Barocca.

“Zefiro torna” sarà realizzato grazie ad una ricca compagine vocale, costituita da voci soliste e gruppo madrigalistico, un’orchestra barocca su strumenti originali, il cui nucleo-base è costituito dal Cenacolo Musicale (ensemble cameristico di Barocco Europeo), ed infine un accurato lavoro di regia degli interventi coreografici e di scenografia, per uno spettacolo davvero completo, il cui obiettivo, così come quello dell’intero Festival MusicAntica, si rivela nel presentare la produzione di Monteverdi nella molteplicità delle sue modalità espressive - strumentali, vocali, coreografiche - per offrirne una “restituzione” quanto più varia ed esaustiva.

Cuore e motore dell’impresa due musicisti di indubbia levatura internazionale: Sara Mingardo, raffinata interprete barocca, e Gianluca Capuano, compositore e direttore d’orchestra milanese, già ospiti delle masterclass 2016/17 dei Seminari internazionali di Musica Barocca a Sacile, con il compito di presiedere in anteprima alla selezione e alla formazione delle componenti vocali. L’allestimento dello spettacolo è stato realizzato grazie all’intervento del regista lirico Marco Bellussi e della Direttrice del Festival Opera Barocca di Praga Zlatusie Muller, con la sua collezione di abiti barocchi frutto di pregevoli ricostruzioni storiche. Il debutto a Mittelfest di mercoledì 19 luglio, sarà seguito da una seconda recita venerdì 21 luglio nel Castello di Ploskovice a Litoměřice, centro boemo non lontano da Praga, vero trionfo del barocco.

Il festival MusicAntica proseguirà sul territorio regionale fino all’autunno con altri prestigiosi artisti ospiti: Simone Vallerotonda (tiorba, chitarra) e Francesco Favoretti (percussioni) proporranno al Convento di San Francesco a Pordenone per l’Estate in Città (25 agosto) il concerto “Spanish Caravan”: un viaggio in duo dall’Italia alla Spagna, con un repertorio squisitamente secentesco, coevo alla fioritura dell’opera di Monteverdi.

Quindi sarà lo scrigno del Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento ad ospitare il concerto “Ancor che col partire”: il violino passaggiato al tempo di Monteverdi, interpretato dal violino di Paolo Perrone insieme all’ensemble Il Sogno Barocco (22 settembre). Il calendario proseguirà in Palazzo Ragazzoni a Sacile, con il repertorio tastieristico dell’epoca presentato dal cembalista Edward Smith nella lezione-concerto dal titolo “Mentre vaga Angioletta” (16 novembre), ed infine il concerto conclusivo dei Seminari internazionali – Laboratorio per l’Opera Barocca (19 novembre), sotto la direzione vocale di Sara Mingardo, con la partecipazione del Cenacolo Musicale.

Ad intrecciarsi con questo ricco programma di eventi concertistici, il percorso di Not&Sapori accompagnerà il pubblico alla scoperta delle tradizioni del mondo barocco in ambito artistico, musicale e culinario, grazie alla precisa ricostruzione di piatti e ricette realizzata dai ristoratori partner del progetto, sulle ricerche proposte da Donatella Busetto, direttrice artistica di Barocco Europeo e promotrice dell’iniziativa. Location più intime, ma di altrettanta suggestione storica, ospiteranno altre proposte golose e preziose: Polcenigo accoglierà al Parco di San Floriano (8 settembre) Simone Erre con il gruppo Il Giardino delle Muse di Castelfranco Veneto, nel concerto dal titolo “Monteverdi & Co.”, mentre Palazzo Salice Scolari aprirà ancora una volta i suoi saloni alla musica antica con lo “ScarletQuartet”, formazione trevigiana con un repertorio di quartetti di Haydn e Mozart (14 settembre). Spazio quindi al Castello di Valvasone (5 ottobre) con l’Anonima Frottolisti di Assisi per l’evento dal titolo “… E non è mai né sera né mattina”: Musica nelle corti dell’Umanesimo italiano”, penultimo appuntamento della rassegna, che si concluderà a Sacile in Palazzo Ragazzoni, in occasione del concerto cembalistico di Edward Smith (16 novembre).

Il progetto “Per l’immortal sentiero” è realizzato da Barocco Europeo grazie al fondamentale sostegno della Città di Sacile, della Regione Friuli Venezia Giulia e di Fondazione Friuli, in collaborazione con le Amministrazioni comunali ospiti, con il contributo di BCC Pordenonese, Banca Prealpi e di altri sponsor privati, oltre alla partecipazione di Mittelfest 2017 e del Festival Opera Barocca di Praga.

Calendario e info: www.barocco-europeo.org 


[home page] [lo staff] [meteo]