torna alla homepage


Giovedì musicali all'ombra dell'Arco di Riccardo


Undici serate musicali a ingresso libero a base di Soft Jazz, New Age, Etnic, Pop Jazz all’ombra dell’Arco di Riccardo. Per promuovere, rivitalizzare e valorizzare la suggestiva area recentemente oggetto di ristrutturazione e insistente su via Riccardo, che sorge nei pressi dell'Arco di Riccardo, nella Cittavecchia di Trieste, l'Associazione culturale “Il Circolo Vizioso” in collaborazione con le attività commerciali della zona (American Bar Dream Team e Ristorante Tapas Barcelona), ha deciso di allestire un nuovo calendario di eventi estivi denominato "Giovedì musicali all'ombra dell'Arco di Riccardo". Si tratta di un programma musicale ricco e variegato a ingresso libero che spazia tra vari generi e in grado quindi di accontentare un pubblico trasversale. L'organizzazione è stata particolarmente attenta a predisporre un calendario di concerti di elevato contenuto culturale e a basso impatto sonoro nel rispetto dell'ordinanza Movida e del vicinato.

Di scena, artisti di primo piano del panorama locale, nazionale e internazionale come il chitarrista americano Russ Spiegel docente, compositore e arrangiatore per diversi artisti, performer, attore e produttore che ha firmato diverse colonne sonore per film e Fabio Jegher (batterista, compositore, traduttore musicale e docente presso la IULM particolarmente attivo in Italia, in Europa e negli Stati Uniti ammirato anche a Umbria jazz e a TriesteLovesJazz).

L'inizio dei concerti è previsto per le ore 20.30 e il termine per le ore 22.30. In caso di maltempo gli eventi saranno annullati e un eventuale recupero sarà comunicato a mezzo stampa e pubblicato sulla pagina fecebook dedicata.

Giovedì 16 agosto è in programma il concerto del Fabio Jegher Jazz Quartet (con Giuliano Tull - sax soprano e tenore, Mario Cogno - contrabbasso, Fabio Jegher – batteria e Domenico "Domingo" Lobuono - chitarra) interprete di un gradevolissimo programma Mainstream e Latin Jazz.

Fabio Jegher
Batterista, compositore, traduttore musicale e docente presso la IULM è particolarmente attivo in Italia, in Europa e negli Stati Uniti dove ha inciso moltissimi CD. E' stato ammirato anche a Umbria jazz e a TriesteLovesJazz.

Mario Cogno
Triestino, si è diplomato al conservatorio "G.Tartini" di Trieste in contrabbasso, perfezionandosi poi nello studio del jazz.
Ha accompagnato diversi musicisti americani tra cui Henry "Sweets" Edison, Ralph Sutton, Tommy Campbell, Herb Geller, Rick Stone, Corey Christiansen, Russ Spiegel e Tom Kirk.
Attivo non solo in ambito locale, ha suonato con jazzisti del calibro di Olivier Ker Ourio, Fabrizio Bosso, Sandro Gibellini, Alessio Menconi, Francesco Bearzattl etc.
Ha suonato in diversi festival jazz europei e ha fatto una breve tournée nei paesi arabi con il "Roberto Magris quartet", partecipando anche al Gulf Festival (2013).
Ha diretto un suo quartetto negli anni 1988 e 1989, eseguendo sue composizioni originali.
È membro del gruppo "Seven Steps Quintet" con sede a Lugano (Svizzera), nonché di altre formazioni jazzistiche a livello locale tra cui un gruppo dixieland (the dixiers 1984) e uno soul jazz (kind of groove).
Ha insegnato contrabbasso e basso elettrico in diverse scuole italiane.
Ha inciso diversi CD, si in ambito prettamente jazzistico che in altri generi musicali.

Domenico "Domingo" Lobuono
Domenico Lobuono è un chitarrista jazz attivo da diversi anni sulla scena musicale regionale e nazionale. Dopo gli studi di chitarra classica iniziati nel 1976 si avvicina al mondo del jazz avendo come tramite la bossa nova e la musica brasiliana. Nel 2008 e 2010 produce due CD con il gruppo Smooth Project con composizioni originali sue. Partecipa a numerosi festival tra cui varie edizioni di Trieste Loves Jazz. Scrive per la rivista Chitarra Acustica per la quale cura la parte relativa al jazz e alla chitarra archtop.

Giuliano Tull
Nato a Trieste nel 1967, inizia a suonare il sassofono all’età di dieci anni presso una formazione bandistica. Più tardi si appassiona alla musica jazz studiando da autodidatta dedicandosi seriamente anche allo studio dell'armonia. Nel 1989 frequenta i seminari senesi sotto la guida di G. Trovesi, nel 1996 con B. Golson a Genova e nel 2000 e 2001 con K. Wheeler a Gorizia. 
Nel 2004 consegue, con il massimo dei voti, il Diploma Triennale di Primo livello presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste e già inizia a collaborare con i migliori musicisti della sua regione. 
Effettua numerose incisioni discografiche: nel 1998 collabora al progetto del batterista U.T. Ghandi testimoniato dal C.D. “Cjale ce sere”, nel 2004 realizza un CD con la PhoPhonix orchestra, e un altro CD con la Ragtime Trieste; con il contrabassista G. Maier incide un CD “INSHAD”, suona nel CD di S. Andreutti “La nave del olvido” e con il gruppo ICS Quartett assieme al trombettista Flavio Davanzo realizza un cd di brani originali. 
Partecipa inoltre a diversi festival: a S. Annaresi dove suona con il pianista Dado Moroni, a Winne in Francia, più volte a Pisa al festival dell’Instabile Orchestra, a Siena come artista ospite ai seminari; nel 2007 suona assieme al contrabassista A. Zullian al festival jazz di Kragulievac con un progetto di brani originali, nel 2008 assieme al pianista Riccardo Morpurgo suona ad un' importante rassegna internazionale di poesia a Sarajevo; nello stesso anno col gruppo di Acid Jazz Alfabeatsnujazz capitanato dal pianista Roberto Magris ha suonato a Bilbao e in formazione col contrabassista Giovanni Maier in diversi altri festival. 
Attualmente tra i suoi progetti c’è un duo con il pianista Riccardo Morpurgo testimoniato da un'incisione discografica di pezzi originali e un quartetto composto da Lauro Rossi al trombone, Luca Colussi alla batteria e Giovanni Maier al contrabasso con cui sta realizzando un altro cd di composizioni originali. Tiene numerosi concerti col gruppo New Orleans Project capitanato da Giovanni Maier e suona con la Big Band città di Gorizia.

Giovedì musicali all'ombra dell'Arco di Riccardo.
Serate estive di Soft Jazz, New Age, Etnic, Pop Jazz tutti i giovedì dal 28 giugno al 13 agosto 2018 in via di Riccardo 2 e 4.

Giovedì 28 giugno
E+E con Elisa Frausin – violoncello, Edy Meola - sax, flauto e suoni elettronici.
Musiche note e popolari, temi da Film, Standard jazz, tango e musica etnica. Sax e violoncello dialogano tra loro con temi e improvvisazioni e nel contempo creano groove di sonorità particolare.

Giovedì 5 luglio
Fabio Jegher Latin Jazz Quartet
con Giuliano Tull - sax soprano e tenore, Maki Cepack - chitarra elettrica, Mario Cogno - contrabbasso, Fabio Jegher - batteria. Mainstream Jazz e Latin Jazz.

Giovedì 12 luglio
Guitar Sweetness con Domenico Lobuono - chitarra elettrica e Russ Spiegel - chitarra elettrica.
Intrecci melodici e armonie sperimentali di ottimo gusto jazzistico nel contesto di atmosfere morbide.

Giovedì 19 luglio
Art Pop Quartet con Flavio Davanzo - tromba, Riccardo Morpurgo - pianoforte, Giovanni Toffoloni - basso elettrico e Paolo Muscovi - batteria. 
Il quartetto propone musica molto attuale che unisce Jazz, Funk e Pop.

Giovedì 26 luglio
Fabio Jegher Latin Jazz Quartet con Giuliano Tull - sax soprano e tenore, Mario Cogno - contrabbasso, Fabio Jegher – batteria e Gorgio Gerin - pianoforte e viola.
Mainstream Jazz e Latin Jazz.

Giovedì 2 agosto
Kirtan Mood & Quartetto Vocale: Vana Viezzoli - indian armonium, Fulvio Minghinelli - flauto e chitarra acustica e Flavio Ceschia - percussioni.
Atmosfere rilassanti e meditative nell'ambito etnico indiano.

Giovedì 9 agosto
Yuhu Quartet con Giuliano Tull - sax tenore, Paolo Bernetti - tromba, Angelo Vardabasso - chitarra elettrica, Andro Manzoni - batteria.
Jazz moderno e attuale con sonorità acustiche che mescolano variazioni ritmiche e melodie ampie, talvolta anche cantabili.

Giovedì 16agosto
Fabio Jegher Jazz Quartet con Giuliano Tull - sax tenore, Paolo Bernetti - tromba, Fabio Jegher – batteria e Giorgio Gerin - pianoforte e viola.

Giovedì 23 agosto
Trio Cubista con Flavio Davanzo - tromba, Giovanni Maier - contrabbasso e Aljosa Jeric - batteria.
Musica che si ricollega all'arte cubista nell'ambito del soft jazz sperimentale.


[home page] [lo staff] [meteo]