torna alla homepage


Scelti i brani per il 39° Festival della Canzone Triestina

Ritorna la Witz Orchestra

Questi sono i brani prescelti per il 39° “Festival della Canzone Triestina” che si svolgerà il 29 novembre al Politeama Rossetti con la coorganizzazione del Comune di Trieste e il ritorno della Witz Orchestra, classica attrattiva artistica dell’evento. Sarà un’edizione molto attesa per l’interessante qualità dei brani in gara. Sono “Che ben che stago” (di Renato Maranzana), “No se pol” (Riccardo Cossi-Alessandra Sperti), “Casalinghe frustrade” (Cristina Lo Vecchio), “No xe mai tropo tardi” (Roberto Postogna), “Michelin el gobeto” (Bruna e Leonardo Klemenc), “La mula bela, un amor de altri tempi” (Giulia Zei), “Ierimo noi” (Fabio Valdemarin-Ruggero Zannier).

“Menu de amor” (Enrico Bianco e Maria Musti), “Da domani” (Maxino), “Davanti a un piato de parsuto e un fiasco de vin” (Amedeo Martinolli), “Varda el mar” (Sofia e Laura Cossutta), “Judubinamma! Vado in Africa” (Paolo Sannic), “Trieste che cambia” (Marino Attini), “El mercatin triestin” (Deborah Duse), “Rock Patock” (Raffaele Prestinenzi), “Maledeto coretor” (Maxino), “Boris Balkan Blues” (Tommy Budin-Kim Furlan). Si stanno anche definendo i cantanti e le coreografie dei brani. La classica manifestazione è realizzata dall’Associazione Festival della Canzone Triestina di Fulvio Marion con la Ricky Nicosanti Event, Trieste Cafè (per il sondaggio sul Festival), Radio Punto Zero, l’Audiomark.


[home page] [lo staff] [meteo]