torna alla homepage


Presentata la XXII edizione del
Festival Onde Mediterranee


Presentata nella sala del consiglio comunale di Cervignano del Friuli la ventiduesima edizione di Onde Mediterranee Festival. Sono intervenuti i sindaci delle città di Palmanova, Francesco Martines, di Cervignano del Friuli, Gianluigi Savino e il Direttore Artistico del Festival, Giancarlo Velliscig.

Saranno quattro, e tutti di alto livello, gli appuntamenti della ventiduesima edizione di Onde Mediterranee Festival, progetto sostenuto da Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Cervignano del Friuli, Comune di Palmanova e Agenzia PromoTurismo FVG.

Il festival è dedicato anche quest’anno al ricercatore friulano Giulio Regeni, ucciso nel 2016 in Egitto; Onde Mediterranee sostiene la famiglia nella sua incessante e giusta ricerca di verità e giustizia. Paola e Claudio Regeni hanno inviato un messaggio agli organizzatori ringraziandoli per l’affetto e la vicinanza trasmessa attraverso la musica e l'arte in generale, veicolando messaggi che arrivano diritti al cuore oltre che alla mente delle persone, coinvolgendo gli artisti per raggiungere una platea sempre più ampia sull’importanza della loro battaglia.

S’inizia con il concerto-evento di Caparezza, che si esibirà il 7 luglio nella Piazza Grande di Palmanova, città Patrimonio Mondiale Unesco, nell’unica tappa regionale del “Prisoner 709” tour.

Caparezza è un vecchio amico di Onde Mediterranee: nel 2004 si esibì al Parco Europa Unita di Cervignano in un acclamatissimo concerto e nel 2008 riempì la Piazza di Monfalcone con oltre 10.000 persone, un evento indimenticabile che ancora molti ricordano. Il tour “Prisoner 709” ha registrato, da novembre a febbraio, decine e decine di “sold out” nei palazzetti, ha percorso migliaia di km da Nord a Sud dello stivale e ha venduto oltre 125.000 biglietti; il suo ultimo album, che dà anche il titolo alla tournée è certificato disco di platino da FIMI/GfK: indubbiamente l’artista italiano dell’anno. A Palmanova, su un palco imponente sovrastato da un enorme schermo, l’artista pugliese proporrà tutto il nuovo disco più i suoi grandi classici, con nuove e strabilianti scenografie. Questo primo evento di #OMF 2018 è realizzato in collaborazione con Zenit Srl.

Domenica 15 luglio #OMF si trasferisce al Parco Europa Unita di Cervignano del Friuli per ospitare una delle esclusive date 2018 della tournée dei record di Fiorella Mannoia, “Combattente il Tour”, che nell’ultimo anno l’ha portata a girovagare in Italia, Europa ed anche Oltreoceano con oltre 100 straordinari concerti, quasi tutti sold-out.

Dopo le emozionanti serate all’Arena di Verona e al Bataclan di Parigi (nell’anniversario della tristemente famosa strage), a febbraio, per la prima volta nella sua carriera, Fiorella si è esibita a New York, alla Town Hall di Broadway. “Combattente” non è per Fiorella soltanto “fare musica” ma anche un modo per far riflettere, e dare quindi un valore sociale a tutto lo spettacolo, che ruota attorno al significato di questa parola; è noto, infatti il suo impegno in campagne sociali e sostegno a diversi progetti benefici. Una donna eccezionale, dunque, con una voce unica, che non ha mai avuto paura di esporsi né di esplicitare il suo pensiero.

Da sempre impegnato nell'affrontare le tematiche sociali più importanti, Onde Mediterranee ospiterà, nella sua sezione Lettere Mediterranee dal 16 al 18 luglio nel Parco Europa Unita di Cervignano, una tre serate di incontri letterari e di dibattiti, in un contesto accompagnato da musica e da cibo etnico, su temi molto significativi del nostro tempo, quali l'accaparramento delle terre coltivabili, il controllo dell'acqua e le conseguenti forzate migrazioni, oltre ad iniziative per sostenere la ricerca di verità e giustizia per Giulio Regeni.

Il programma definitivo sarà reso noto a breve e si svilupperà con la collaborazione dell'associazione Cultura Globale di Renzo Furlano.Arriverà poi un week-end di musica ad alto contenuto di energia: venerdì 20 luglio Fabrizio Moro, vincitore con Ermal Meta dell’ultima edizione del Festival di San Remo con il brano “Non mi avete fatto niente” (brano con cui i due artisti rappresenteranno l’Italia all’Eurovision Song Contest 2018, a Lisbona il 12 maggio) farà tappa con il suo nuovo tour a Cervignano, unica data in Friuli Venezia Giulia.

Cantautore e chitarrista, Fabrizio Moro ha alle spalle una ventennale carriera cominciata nel 1996, coronata da 8 album in studio, dalla vittoria, nel 2007, al Festival di Sanremo, nelle sezioni giovani e critica, con “Pensa” ed oggi con il nuovo progetto “Parole rumori e anni”.

La serata di sabato 21 luglio, segnerà il ritorno in Friuli Venezia Giulia di una band amatissima: i Baustelle, sempre al Parco Europa Unita, tranche estiva del loro tour dedicato alla presentazione del nuovo album “L’amore e la violenza vol. 2”. Rilasciato a marzo 2018 ed entrato immediatamente ai vertici della classifica di vendita e preceduto dal successo del singolo “Veronica, n. 2”. Dopo la prima parte di concerti nei più importanti club italiani, i Baustelle tornano a suonare dal vivo in estate in alcune location suggestive, scelte appositamente come cornici di un nuovo viaggio musicale. “È un periodo di grande vitalità” - racconta Bianconi - “Scrivere un disco come “L’amore e la violenza vol. 2” è segno che siamo in forma e abbiamo ancora voglia di dire cose”.

Accanto alle canzoni dell'album “L’amore e la violenza vol. 2” - ideale sequel di successo de “L’amore e la violenza” uscito lo scorso anno (che presentarono a Tolmezzo, nel cartellone di MusiCarnia 2017) - sfileranno i classici del repertorio che ha da tempo reso i Baustelle una delle band di riferimento nel panorama musicale nazionale.

I biglietti dei concerti sono disponibili online su Ticketone, Vivaticket e circuiti autorizzati.


[home page] [lo staff] [meteo]