torna alla homepage


"L’impresario delle Canarie" ha i suoi protagonisti: Martina Barreca e Niccolò Porcedda saranno Dorina e Nibbio nella produzione di Barocco Europeo


“L’impresario delle Canarie” ha trovato i suoi protagonisti: l’Intermezzo settecentesco di Domenico Sarro, su libretto di Metastasio, è la nuova produzione del festival MusicAntica, promosso da Barocco Europeo nell’ambito della valorizzazione dell’Opera Barocca, un percorso avviato con successo già da diversi anni, in sinergia con prestigiose istituzioni musicali internazionali, per la direzione artistica di Donatella Busetto.

In questo caso, si tratta della Società dei Concerti di Trieste e del festival Theatrum Mundi di Radovljica, in Slovenia, che ospiteranno, insieme a Sacile, il debutto dello spettacolo, per il quale, e per la prima volta, la selezione dei ruoli principali è stata affidata ad un Concorso internazionale che ha da poco decretato i suoi vincitori. Sono infatti Martina Barreca, cantante poco più che trentenne di Castelfiorentino, e Niccolò Porcedda, cagliaritano classe 1994 , i vincitori delle audizioni per le parti di “Dorina” e “Nibbio” tenutesi in fase finale a Sacile qualche giorno fa, dopo una prima fase svoltasi online nei mesi scorsi, che ha visto in lizza più di 28 concorrenti provenienti da Italia, Cile, Polonia, Bielorussia, Giappone, Ungheria, Corea, Repubblica Ceca. 

La Giuria in presenza, riunita a Palazzo Ragazzoni, ha visto seduti in commissione i cantanti Sara Mingardo (contralto), da tempo vicina ai progetti di Barocco Europeo, e Umberto Chiummo (baritono), insieme a Gianni Tangucci (Accademia Maggio Musicale Fiorentino), Giulio Prandi (Direttore d’orchestra – Centro di Musica Antica della Fondazione Ghislieri), Cesare Scarton (Regista), Eva Hribernik (Aiuto regia), Roberta Pedrotti (Critico musicale e Direttrice di L’Ape Musicale), Daniela Goldoni (Critico musicale, responsabile di OperaClick per il repertorio barocco). Un parterre che ha ascoltato esibirsi dal vivo i sei finalisti selezionati attraverso la prima audizione via web, riservata a giovani cantanti nati dopo il 1° gennaio 1989.

Martina Barreca, nata nel 1990 , ha nella sua formazione diverse masterclass di belcanto condotte da Mara Zampieri, Montserrat Caballé, Roberto De Candia e, nel repertorio barocco, laboratori di perfezionamento sotto la guida di Federico Maria Sardelli, Rossana Bertini, Alessandro Quarta e Gemma Bertagnolli. Nel suo repertorio ci sono opere di Gluck, Mozart, Purcell, Haendel, Pergolesi, Monteverdi. Significativo anche il suo curriculum nell’ambito della musica sacra, con interpretazioni in partiture di Bach, Haendel, Vivaldi, Carissimi, Mozart. Nel 2019 è risultata vincitrice della borsa di studio presso l'Accademia Vivaldi alla Fondazione Cini di Venezia.

Niccolò Porcedda ha studiato violoncello con Francesco Vignanelli e canto lirico con Elisabetta Scano al conservatorio G. Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Ha frequentato le masterclass di canto lirico con Marcello Nardis, di canto barocco e oratorio romano con Lia Serafini e Alessandro Quarta ai corsi di Musica Antica di Urbino. Ha collaborato come cantore dell'ensemble vocale dell'Orchestra nazionale barocca dei conservatori italiani (O NBCI), diretta da Alessandro Quarta, e nel biennio 2017/2018 è stato membro del Coro Giovanile Italiano (Feniarco), diretto da Luigi Marzola e Carlo Pavese. Allievo di Gemma Bertagnolli all'Accademia Vivaldi della Fondazione Cini di Venezia, ha conseguito la laurea triennale di canto rinascimentale e barocco al conservatorio di Trento con lode e menzione d'onore, sotto la guida di Lia Serafini. 

La produzione dell’Intermezzo passa ora nelle mani del regista Cesare Scarton, che sarà affiancato nella messa in scena da Eva Hribernik, contando inoltre sulla partnership con l’Accademia di Belle Arti di Venezia , attraverso il Corso di Scenografia e Scenotecnica, coordinato da Nicola Bruschi. Una quindicina di allievi sta infatti sviluppando un originale progetto allestitivo, formato da elementi scenici “dal vero” e di interventi di tipo multimediale, realizzati attraverso computer grafica, rendering integrato, proiezioni, lighting design, video mapping ed altre tecnologie digitali.

Il debutto de “L’impresario delle Canarie” è previsto il 30 agosto al Teatro Zancanaro di Sacile, quindi il 16 ottobre a Trieste nella Sala Bartoli del Politeama Rossetti , in sinergia con la Società dei Concerti, e il 17 ottobre alla Sala barocca di Radovljica in Slovenia, in collaborazione con il festival Theatrum Mundi.

INFO e programmi del festival MusicAntica: www.barocco-europeo.org  
Facebook: barocco europeo 
info@barocco-europeo.org  


[home page] [lo staff] [meteo]