torna alla homepage


Università di Udine: in mostra a Tripoli i risultati
delle missioni archeologiche in Libano


In occasione della giornata nazionale dedicata alla celebrazione del patrimonio culturale del Libano (17 maggio), Il Ministero della Cultura - Direzione delle Antichità del Libano Settentrionale e la missione congiunta italo-libanese del Progetto Archeologico Libano Settentrionale (PALiS/ NoLeP), organizzano una mostra fotografica che illustra i risultati conseguiti durante le prime due campagne di indagine archeologica. Le due campagne, dirette da Marco Iamoni dell’Università di Udine e da May Haider dell’Università Libanese III Branch Tripoli e in collaborazione con l’Ifpo di Beirut, si sono svolte nel 2017 e nel 2018 nella regione di Koura.

«L’esposizione restituisce un quadro complessivo che mostra la ricchezza unica del patrimonio culturale dell'area e il suo valore per il Libano», sottolinea Marco Iamoni, che, nei prossimi mesi, intende portare la mostra anche a Udine.

In 21 pannelli sono illustrati sia la geografia e la storia della regione, sia i diversi periodi di occupazione rinvenuti durante la ricognizione, a partire dalla preistoria più antica per arrivare attraverso l'età del Bronzo, l'età fenicia e il periodo ellenistico romano-bizantino fino al medioevo e alla successiva dominazione ottomana.

La mostra fotografica si terrà nel castello medievale di Tripoli – il castello di Saint Gilles, di epoca crociata - e avrà l'evento di apertura il 17 maggio. La mostra rimarrà aperta fino al 30 giugno.


[home page] [lo staff] [meteo]