torna alla homepage


Job@UniTS 2021: partite le iscrizioni
alla grande fiera del lavoro


Job@UniTS mette in contatto le aziende con studenti, laureandi, laureati e PhD dell’Ateneo giuliano. Sono 40 le grandi imprese nazionali e internazionali che quest’anno hanno deciso di partecipare a cui si aggiungono Area Science Park, Regione Autonoma FVG e Comune di Trieste: un’occasione imperdibile per chi nella comunità UniTS cerca una carriera in linea con il proprio percorso di studi. Job@UniTS si svolgerà infatti sulla nuova piattaforma Mito sviluppata da AlmaLaurea che consente alle aziende un match automatico con i CV più adatti alle loro esigenze, consentendo di far incontrare in maniera facile e veloce domanda e offerta.

“Job@UniTS, il Career day di Ateneo, è un evento che consente di effettuare nella stessa giornata migliaia di colloqui on-line per far assumere i nostri neolaureati e PhD quali figure di spicco in aziende nazionali e internazionali", sottolinea Lucio Torelli, delegato all’Orientamento dell’ateneo.

Per inserire il profilo, i candidati possono registrarsi su www.jobunits.it dal 20 settembre fino al 7 ottobre. Partirà poi il conto alla rovescia con un nutrito programma di eventi formativi:

21 settembre: Come scrivere un curriculum vitae vincente! a cura di Umana S.p.A.

23 settembre: Videocolloquio e web reputation: come presentarsi al meglio a cura di GiGroup

29 settembre: Allenarsi con Jobiri, il tuo consulente digitale per la ricerca di lavoro a cura di Jobiri

4 ottobre: Seminario per la ricerca di lavoro e tirocini all’estero, a cura del Servizio EURES di Regione FVG

19 ottobre: L'ultimo ripasso prima del colloquio: la check list per superarlo, a cura di ManPower Group

Come si svolgerà Job@UniTS

Mercoledì 20 ottobre 2021 è prevista la video inaugurazione da parte del rettore Roberto Di Lenarda e di un testimonial d’eccellenza: Massimiliano Versace, Alumnus e PHD in Psicologia a UniTS e Amministratore Delegato di Neurala Inc, startup di Intelligenza artificiale con sede a Boston. Sarà poi la volta di 12 video presentazioni aziendali, selezionate tra le 38 imprese presenti: AcegasApsAmga S.p.A, Alleanza Assicurazioni S.p.A, Assicurazioni Generali S.p.A., Cybertec S.r.l., Danieli & C. Officine Meccaniche S.p.A., Decathlon Italia S.r.l., Fincantieri S.p.A, Lidl Italia S.r.l., Servizi Aziendali Pricewaterhousecoopers S.r.l, Servizi CGN S.r.l., Umana S.p.A., Wärtsilä Italia S.p.A.

I candidati potranno intervenire nel corso dell’incontro con domande di approfondimento.

Giovedì 21 ottobre sarà invece dedicato ai video colloqui. Per ciascuna delle 38 aziende saranno presenti dai 3 ai 5 selezionatori. Le realtà presenti saranno 38 e si configurano come grandi imprese nazionali e internazionali. Sarà inoltre presente il Comune di Trieste con Informagiovani ed Europe Direct- Eurodesk, la Regione FVG con il Servizio Politiche del lavoro e il Servizio interventi per i lavoratori, oltre ad Area Science Park.

Job@UniTS è l’evento di punta del Career Service di ateneo che contribuisce in maniera determinante alle ottime performance occupazionali dell'Università di Trieste. Performance confermate anche dai dati AlmaLaurea 2021: con il 73% di laureati triennali che hanno trovato lavoro entro un anno dal titolo, l’ateneo giuliano supera la media nazionale (69%) e conferma il dato con i laureati magistrali (dopo 12 mesi ad essere impiegato è il 72.5% contro il 68% generale). Una percentuale che cresce ad oltre il 92% (87% in Italia) a 5 anni dal titolo magistrale, con una retribuzione mensile netta di 1.616 Euro (erano 1.543 Euro l’anno scorso. La media nazionale è di 1.556 Euro, quella regionale di 1.586). Di questi, quasi il 62% ha un contratto a tempo indeterminato (71% nel privato, 25% nel pubblico) mentre il 16% svolge un lavoro autonomo. Le aziende di Job@UniTS guardano con favore chi ha svolto un tirocinio o un’esperienza all'estero: l’Università di Trieste eccelle con un 74% di laureati magistrali che hanno frequentato un tirocinio (61% in Italia, 69% in regione). Per quanto riguarda lo studio all’estero, invece, il 16% dei laureati ha avuto questa opportunità contro l’11% nazionale e il 14,5% regionale.


[home page] [lo staff] [meteo]