torna alla homepage


Si parlerà di in una disagio lavorativo
in una conferenza organizzata dall’AMeC di Trieste
Martedì 14 novembre dalle 17.30 alle 19.00 Palazzo Gopcevich, Sala Bobi Bazlen via Rossini 4, Trieste

Il disagio lavorativo è un fenomeno complesso, la cui analisi richiede necessariamente un approccio multidisciplinare. 

In questa conferenza organizzata dall’AMeC di Trieste, il tema viene affrontato secondo tre diverse angolature: medica, psicologica e sociale.

Si tratta di argomenti di estrema attualità che vanno dal burnout, allo stress lavorativo, alle molestie che offendono la dignità e la libertà della persona, al sentimento di alienazione dato dalla mancanza di significato e di autorealizzazione dei compiti che vengono richiesti.

Nello specifico, lo stress lavorativo è dovuto allo squilibrio fra le domande provenienti dall’ambiente e la capacità di risposta del lavoratore.

Invece per burnout si intende una sindrome che sempre più caratterizza figure professionali a contatto con situazioni emotivamente coinvolgenti come assistenti sociali, educatori, psicologi, infermieri, medici, addetti alla pubblica sicurezza, giudici, insegnanti.

Se ne parlerà utilizzando un approccio interattivo con il pubblico partecipante e con l’ottica di proseguire successivamente gli incontri a livello di piccoli gruppi interessati ad approfondire la tematica.

I RELATORI 

Luca Burigana 
Psicologo libero professionista, Trieste 

Maurizio Cannarozzo 
Medico del lavoro, omeopata, psicoterapeuta, coordinatore FIAMO FVG, vicepresidente AMeC, Trieste 

Raffaello Maggian 
Sociologo e assistente sociale, docente di Pianificazione e Gestione dei servizi e delle risorse umane all’Università degli Studi di Trieste.


[home page] [lo staff] [meteo]