torna alla homepage


Tendinite calcifica alla spalla: al Centro Diagnostico
di Bled si cura con l'infiltrazione eco-guidata
Efficienza, qualità e prezzi contenuti per una vita sempre più sana, all’insegna della prevenzione

Il Centro Diagnostico di Bled, in una struttura moderna che si affaccia sul bellissimo lago, offre trattamenti di check up completo, con sistemazione in camere in stile alberghiero e attività di prevenzione con il comfort di una clinica privata e i costi di una struttura pubblica, vantando anche una filiale a Lubiana.

Bled (Slovenia)- Il Centro Diagnostico di Bled, cittadina turistica nella parte nordoccidentale della Slovenia a pochi chilometri dal confine con il Friuli Venezia Giulia, è una moderna clinica privata dove si eseguono visite specialistiche (anche personalizzabili) e check up preventivi, per soggiorni in riva lago di uno o due giorni. 

Una struttura comoda e all’avanguardia, vicinissima all’Italia, dove prendersi cura di sé in poco tempo e a costi contenuti e che permette lo svolgimento di tutti gli esami in un unico posto. 

Una struttura ideale, ad esempio, per chi lavora sotto continuo stress, come manager e dirigenti d’azienda, e vuole regalarsi un controllo completo e preventivo del proprio stato di salute.

“Le attività del Centro Diagnostico, che ha sede principale a Bled e filiale a Lubiana– dichiara il General Manager Zvone Novina - sono esercitate attraverso prestazioni sanitarie che rispettano i criteri di qualità e di efficacia. Sono diverse le certificazioni nazionali ed internazionali che vantiamo- aggiunge -, tra cui la prestigiosa Accreditation from Canada, a testimonianza dell’altissima qualità dei servizi che offriamo”.

“La forza di questa struttura - continua Novina - sta nell’elevata qualità di servizi non solo sanitari, ma anche di ospitalità, che ci permetterà di portare avanti altri importanti progetti nel prossimo futuro. I nostri medici sono tutti professionisti esperti che godono di una formazione continua anche all’estero, e operano con attrezzature mediche tra le più avanzate”. 

Lo staff medico, che insieme a quello amministrativo compone una squadra di circa 60 persone, è stato infatti selezionato secondo un unico criterio: quello della massima qualificazione e affidabilità. 
Questa clinica è, dunque, un’istituzione medica dove poter valutare lo stato di salute in modo olistico e profondo con visite specialistiche approfondite: gli esami di prevenzione, secondo la filosofia del centro diagnostico, sono il percorso più breve per godersi una vita sana.

Sono diverse le attività di prevenzione (tra cui quelle riservate ai problemi urologici, gastroenterologici, allergologici e cardiologici, sempre più rilevanti per il nostro stile di vita), che si aggiungono al trattamento per il check up completo, progettato per soggiorni di breve durata,adatti a persone che vengono da lontano e vogliono dedicarsi alla propria salute. Un trattamento che prevede il pernottamento in camere doppie arredate come stanze d’albergo e dotate di tutti i comfort (bagno privato, balcone, tv, telefono, Wi-Fi e frigorifero) e accesso al ristorante di proprietà della clinica, con vista sul lago di Bled, in mezzo al quale si staglia l’unica isola di tutta la Slovenia.

I check up preventivi possono anche prevedere una sistemazione negli alberghi convenzionati della località turistica, tramite prenotazione attraverso il centro diagnostico.

La clinica, inoltre, offre delle attività di supporto (laboratorio istopatologico, laboratorio biochimico, farmacia), che completano, aumentandone la qualificazione, la sua offerta sanitaria.

La filiale di Lubiana, situata nel cuore della città, è invece specializzata soprattutto nei check up gastroenterologici e urologici. Comodamente raggiungibile, grazie al parcheggio pubblico che permette un accesso diretto alla struttura sanitaria, la sede della capitale si fa forte degli standard più avanzati per l’esecuzione delle procedure mediche, garantendo il massimo benessere dei pazienti. 

Bled, famosa soprattutto per il suo scenografico lago, con le sue bellezze naturali e architettoniche (il castello del 1004 d.C., le chiese e i numerosi monumenti), è uno dei luoghi di villeggiatura alpini più belli, che si distingue per il suo clima mite e benefico per la salute e per l'acqua termale. La bellezza delle montagne, la tranquillità e l'aria pura creano le condizioni ideali per una piacevolissima visita di svago o per delle vacanze attive. Bled ha un clima temperato subalpino (le cime delle Alpi Giulie e delle Caravanche lo proteggono dai gelidi venti del nord), che ne allunga gradevolmente la stagione balneare.

Lubiana, a un’ora di auto da Trieste, è la capitale della Slovenia. Una piccola isola felice, di dimensioni vivibili con la capacità di sorprendere i suoi visitatori con il suo carattere mitteleuropeo che si mescola alla ricca creatività culturale, tra tradizione, divertimento e grande rispetto dell’ambiente. Nel suo pittoresco centro storico si riconoscono tracce dei suoi cinque millenni di storia, tra il castello medievale, le facciate barocche, i portali decorati, i suoi ponti, i palazzi di architettura moderna e il verdissimo parco Tivoli. Lubiana è un ottimo punto di partenza per esplorare le tantissime bellezze naturali, storiche e paesaggistiche della Slovenia.

Infiltrazione eco-guidata della spalla: un intervento facile e sicuro per risolvere i problemi dovuti alla tendinite calcifica

Sono molte le persone adulte che soffrono di dolori intensi alla spalla, apparentemente senza giustificazione. Una delle principali cause di questo dolore è la formazione di piccoli accumuli di calcio sui tendini. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Irena Znidersic, radiologa del Centro Diagnostico Bled (Slovenia), un’istituzione medica privata dove si esegue l'intervento di infiltrazione eco-guidata per la rimozione della calcificazione.

Dr.ssa Znidersic: Con “tendinite calcifica” s’intende una condizione patologica caratterizzata dall'accumulo di depositi di calcio nei tendini della cuffia dei rotatori della spalla. La formazione e l’accumulo dei depositi di calcio porta ad una conseguente infiammazione del tendine, che provoca forti dolori. Gli studi epidemiologici hanno dimostrato che la prevalenza di tendinopatia calcifica è del 20% e colpisce maggiormente individui tra i 40 e 65 anni, ma può riguardare anche i più giovani. Le donne sono colpite più frequentemente rispetto agli uomini.

Quali sono i sintomi?
Dr.ssa Znidersic: Il dolore causato dalla tendinite calcifica alla spalla si può avvertire compiendo anche piccoli gesti quotidiani, come infilandosi il reggiseno o alzando le mani sopra la testa o, ancora, allacciandosi la cintura di sicurezza. Non di rado succede che chi soffre di calcificazioni si svegli durante la notte per colpa di dolori alla spalla, che si allargano fino al gomito. 

Qual è l'origine del dolore?
Dr.ssa Znidersic:I cristalli di calcio si depositano gradualmente nella parte degenerata del tendine della spalla a causa della diminuzione di ossigeno al tendine della cuffia dei rotatori. Ciò può avvenire o come parte del processo di invecchiamento o a causa di fattori meccanici, come la pressione sui tendini con movimenti ripetuti a lungo e per molto tempo. Quando il volume del calcio raggiunge una dimensione critica o accade un infortunio, i cristalli cominciano ad essere rilasciati nel tendine causando l'infiammazione.
Il problema colpisce soprattutto le persone che eseguono movimenti ripetitivi (sollevamento, trasporto, lavoro al computer), e coloro che hanno sofferto in passato un infortunio. Questi problemi non sono quindi legati alla dieta o all’inserimento del calcio, come si potrebbe pensare per il nome, ma a causa della degenerazione del tendine della spalla soggetto a sovraccarichir ipetuti o posizione forzata.

A chi raccomandate questo intervento?
Dr.ssa Znidersic:vieneraccomandato a tutti coloro che sentono dolore al luogo della calcinazione e il prima possibile dopo l'inizio della comparsa del dolore.

Come sappiamo che si tratta di tendinite calcifica?
Dr.ssa Znidersic:Quando il paziente prenota l’intervento deve portare con sé un’ecografia recente, a conferma che la parte dolorosa sia la tendinite calcifica (di solito con l'infiammazione che circonda il tendine) e che escluda altre cause potenziali, per esempio una borsite. Il paziente può, in ogni caso, fare l’esame ecografico della spalla anche direttamente nel Centro Diagnostico Bled.

Qual è il costo di questo intervento?
Dr.ssa Znidersic: L’intervento dura dai 20 ai 40 minuti, a seconda della dimensione e della durezza della calcinazione. Per effettuare l’intervento, la calcinazione stessa deve essere però superiore a 8mm. Sotto il controllo dell'immagine ecografica le calcinazione possono essere centrate, e i cristalli possono essere aspirati. Può essere tolto in questo modo più dell'80% della formazione. Per scongiurare il dolore nel luogo della puntura si consiglia l’uso di analgesici (paracetamolo o FANS per via orale). Dopo l’intervento si raggiunge subito un significativo miglioramento nel movimento della spalla e, nel giro di pochi giorni, anche una completa cessazione del dolore. Rivolgendosi al Centro Diagnostico Bled il costo dell’intervento è di 100 euro.

C'è qualche controindicazione all'intervento?
Dr.ssa Znidersic:Questo trattamento non può essere effettuato su persone allergiche alla Xsylocaina, un farmaco analgesico usato anche dai dentisti.

È necessario il congedo per malattia dopo l'intervento chirurgico?
Dr.ssa Znidersic: Il congedo non è necessario a meno che il paziente non sia impiegato in occupazioni che richiedono movimenti ripetitivi o il sollevamento di carichi pesanti sopra il livello della testa.

Cosa raccomandate dopo l'intervento? 
Dr.ssa Znidersic:Raccomandiamo di svolgere regolarmente le attività della vita quotidiana nelle quattro-otto settimane dopo l'intervento, evitando movimenti ripetitivi con il braccio sopra il livello della testa o sollevamenti di carichi pesanti. Si raccomanda, comunque, lo svolgimento di esercizi per rafforzare i muscoli del cingolo scapolare,sotto la supervisione di un fisioterapista. Sono utili anche altri trattamenti di fisioterapia (come ultrasuoni e magneti), per migliorare la rigenerazione del tendine

Bisogna ripetere l'intervento?
Dr.ssa Znidersic:Meno del 20% dei pazienti può provare ancora dolore in forma più lieve nel corso di 3-6 mesi. In questi casi, bisogna ricontrollare lo stato della calcificazione con l’esame ecografico. Se sono presenti ancora collezioni di calcio più grandi di 8 mm, si ripete l’intervento. Nella maggior parte dei casi, una nuova operazione però non è necessaria: ove siano presenti solo cristalli singoli più piccoli (inferiori a 8 millimetri), raccomandiamo la terapia ad onde d’urto.

Irena Žnideršič, Centro diagnostico Bled


[home page] [lo staff] [meteo]