torna alla homepage


Esce "Cité Radieuse", l'album ispirato
all'architettura di Le Corbusier


Uscirà il 24 ottobre “Cité Radieuse”, l’album di esordio di Stefano Meneghetti e des Amis, ispirato all'Unité d'Habitation de Marseille di Le Corbusier.

Oltre al disco, il progetto comprende anche un libro che raccoglie le fotografie di Magnus Klackenstam e gli interventi originali di architetti, musicisti, designer e sociologi internazionali.

“Cité Radieuse” è un’opera interamente autoprodotta: il crowdfunding, infatti, è stato promosso in tutto il mondo attraverso una rete diffusa di appassionati di design e architettura (e di Le Corbusier in particolare), e facendo ricorso in modo strategico e mirato a piattaforme digitali, ai social network, alle newsletter, al digital advertising.

In totale sono stati raccolti più di 4.000 euro, con i quali Stefano Meneghetti, art director e visual artist con una propria agenzia di comunicazione a Treviso, è riuscito a coinvolgere amici compositori e musicisti del calibro di Giuseppe Azzarelli, Alessandro Rorato, Massimiliano Donninelli, Yannick da Re e Cristian Inzerillo. Tutti i brani sono stati scritti dallo stesso Stefano Meneghetti, mentre la produzione artistica e il mixaggio sono stati affidati ad Alessandro Rorato.

“Cité Radieuse” sarà pubblicato in tiratura limitata: 200 cd, 200 libri e 100 vinili, più della metà dei quali già prenotati in fase di prevendita e crowdfunding. A partire dal 24 ottobre, le copie restanti saranno in vendita online su Amazon, Bandcamp e sui principali store online internazionali, oltre che nei negozi specializzati in vinili.

IL DISCO

L’album comprende 7 tracce, ispirate all' Unité d'Habitation de Marseille del rivoluzionario architetto ed urbanista svizzero Le Corbusier. Sul web sono già stati pubblicati due video-trailer + il video del primo singolo “ I’m a visual man”, editati dallo stesso Meneghetti.

L' Unité d'Habitation de Marseille è un’opera di edilizia popolare risalente al secondo dopoguerra, che ripensava radicalmente i concetti di separazione e condivisione degli spazi, coabitazione tra gli uomini, design della luce e del suono. E proprio dall’armonia di questi 4 elementi (spazio, luce, suono, uomo) prende forma l’album “Cité Radieuse”, i cui punti cardinali sono la ricerca e la sperimentazione.

Così lo descrive Giuseppe Azzarelli, compositore e arrangiatore del disco: “ La città non è solo un luogo di spazi e di forme ma, inevitabilmente, esprime la sua dimensione anche attraverso i suoni: ogni luogo ha una propria impronta acustica che riflette attività umane, relazioni col mondo e con sé stessi. L'idea di una Cité Radieuse, ideale ed utopistica città nella città, immaginata da Le Corbusier attorno all'Uomo e ai suoi bisogni, mi ha subito affascinato per il suo "umanesimo", avvicinandomi ad un mondo sonoro che possa evidenziare o accennare possibili equilibri emotivi nella poliedricità della città contemporanea”.

Stefano Meneghetti rivela poi le influenze musicali alla base della genesi dell’opera: “La musica mi ha aiutato a creare mondi paralleli, a vivere come se stessi guardandolo la realtà da un finestrino, o attraverso un binocolo, un microscopio. Durante il cammino ho provato una naturale e spontanea empatia verso certe sonorità, verso certi personaggi: Gustav Mahler, Brian Eno, Alva Noto e Franco Battiato, Teho Teardo & Blixa Bargeld, fino a Georges Ivanovič Gurdjieff. La Cité Radieuse di Le Corbusier ha rapprensentato semplicemente il campo gravitazionale dove questo cammino ebbe inizio”.

IL LIBRO

Il volume comprende gli splendidi scatti di Magnus Klackenstam, fotografo svedese dell’agenzia Rockson. Al suo interno, intervengono artisti, sociologi, architetti e docenti di fama internazionale: Christoph Thun-Hohenstein, direttore del museo Mak di Vienna; Francesco Messina, grafico poliedrico ed autore delle copertine degli album di Franco Battiato, il professor Stefano Consonni del Politecnico di Milano; e ancora urbanisti e musicisti francesi, americani, inglesi.

L’edizione è curata dallo stesso Stefano Meneghetti, con l’aiuto dell’agenzia trevigiana Yalp, di cui è art director e co-founder insieme al copywriter Danilo Fragale.

Link:
www.stefanomeneghetti.it 
https://www.facebook.com/AlbumCiteRadieuse/

[home page] [lo staff] [meteo]