torna alla homepage


Culture@Work: al via il concorso
promosso da MyNet e CDA


C’è tempo fino al 15 ottobre per candidarsi a Culture@Work, il concorso promosso da MyNet Srl – Società Benefit e CDA Srl - Società Benefit rivolto ad attori, registi, fotografi, video maker e content creator di Friuli Venezia Giulia, Veneto e Slovenia.

Obiettivo del concorso è selezionare delle risorse creative da coinvolgere nella realizzazione di contenuti video sulle tematiche della gestione virtuosa delle Risorse Umane in azienda e sulla sensibilizzazione all'importanza della comunicazione interna.

Per partecipare è sufficiente inviare il proprio Curriculum Vitae e un Portfolio aggiornato alla mail diva@appmynet.it. Le candidature pervenute verranno valutate da una giuria di esperti del settore. Ai vincitori verrà̀ affidato un incarico tramite regolare contratto di fornitura per la realizzazione di contenuti creativi, in base alle proprie competenze e a seguito di un colloquio con l'organizzazione.

“Il nostro obiettivo in quanto Società Benefit – dichiara Manuele Ceschia, CEO di MYNet – è quello di superare il tradizionale modello aziendale finalizzato alla mera produzione di profitto, per adottare invece un approccio che armonizzi crescita economica, inclusione sociale e tutela dell’ambiente. Per questo abbiamo deciso, insieme a C.D.A., di promuovere un contest che ci permetterà di realizzare contenuti formativi gratuiti da divulgare a manager, titolari di azienda, responsabili HR, per aiutarli a capire il valore delle persone all’interno dell’ambiente di lavoro”.

«Il nostro obiettivo come Società Benefit – afferma Fabrizio Cattelan, CEO di C.D.A. - è lavorare sempre più a favore di una dimensione aziendale nella quale i lavoratori si sentano a proprio agio e i clienti ascoltati. La scelta di promuovere questo concorso è un ulteriore tassello al nostro impegno per la valorizzazione delle Risorse Umane in azienda e della comunicazione interna”.

“E’ il momento per imprenditori e imprese di assumersi la responsabilità del proprio ruolo e dell’impatto che possono avere sulla comunità, impegnandosi ad immettere nel mondo più ricchezza di quanta ne consumino e accentrino – conclude Ceschia -. C’è bisogno di aziende che vogliano considerare la realtà nel suo complesso e che sentano in modo forte la necessità di produrre valore positivo”.

Per informazioni: https://culture-at-work.appmynet.it/ 

[home page] [lo staff] [meteo]