torna alla homepage


Deliveroo: a Trieste il servizio compie due anni


La ristorazione triestina si affida al food delivery. A Trieste infatti il servizio di Deliveroo si è dimostrato una vera e propria ancora di salvezza per i ristoranti messi a dura prova dalla pandemia e dalle relative restrizioni introdotte.

A dirlo sono i dati che la piattaforma leader dell’online food delivery rende noti oggi, in occasione del secondo compleanno del servizio in città. Nell'ultimo anno, sono aumentati del 33% i ristoranti che hanno deciso di fare il proprio ingresso in piattaforma. Nel complesso, a Trieste più dell’80% dei partner di Deliveroo sono ristoranti indipendenti, di piccole e medie dimensioni, non appartenenti a grandi catene.

“Senza un servizio come quello di Deliveroo di fatto la nostra attività si sarebbe fermata” ha detto Ivan Totaro, del ristorante Hamerica’s di Trieste. “Stiamo vivendo una fase di difficoltà, ma il food delivery è stato uno strumento fondamentale per proseguire, per quanto possibile la nostra attività, non chiudere e restare in contatto con i nostri clienti. Deliveroo è ormai una abitudine consolidata tra i consumatori, ma anche uno strumento per i ristoranti di cui, anche in futuro, sarà difficile fare a meno”.

“Trieste è una città chiave per le nostre attività, che fin da subito ha dimostrato di apprezzare il nostro servizio” ha detto Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italia. “Quest’anno - ha aggiunto - il nostro compleanno in città coincide con una fase estremamente delicata per tutto il settore della ristorazione e non solo. Il nostro è stato un servizio essenziale che ha dato la possibilità ai ristoranti di continuare ad operare e ai clienti di vivere momenti di normalità in una fase molto difficile. Vogliamo continuare a farlo e a garantire il nostro supporto al tessuto economico e sociale di tutta la città”.

I triestini, in particolare, ordinano per lo più a cena (75%), con hamburger, pizza e gelato in testa alle preferenze. 

[home page] [lo staff] [meteo]