torna alla homepage


Confidi Friuli e Civibank: prestiti fino a 20.000 euro
per i liberi professionisti messi in ginocchio
dalle conseguenze del coronavirus


È un’altra emergenza da coronavirus. Riguarda i liberi professionisti, lavoratori privi di tutele che hanno subito significativi mancati incassi in queste settimane di diffusione del contagio anche nel nostro territorio. Confidi Friuli, di fronte a una situazione che penalizza diversi comparti, interviene con una importante misura di sostegno in accordo con Banca di Cividale, che ha messo a disposizione plafond a tassi vantaggiosi. La finalità è fornire liquidità per il rispetto delle scadenze a breve, con finanziamenti di importo fino a 20.000 euro che potranno essere coperti dalla garanzia di Confidi Friuli fino al 70%.

«Anche in questo caso – sottolinea il presidente di Confidi Friuli Cristian Vida – ci muoviamo per contenere gli effetti della crisi da emergenza sanitaria. Mettiamo in campo un’iniziativa concreta per consentire a tanti liberi professionisti di superare il momento difficile e porre le basi per una pronta ripresa quando, auspicabilmente in tempi brevi, si ritornerà alla normalità». «In situazioni di emergenza – aggiunge il direttore generale di Civibank Federico Fabbro – il fattore tempo è determinante; interveniamo con immediatezza a supporto dei liberi professionisti e aggiungiamo questa iniziativa a quanto già messo in campo per le Pmi».

Confidi Friuli e Civibank, con le rispettive strutture, si mettono a disposizione per fornire assistenza nella compilazione delle pratiche.

[home page] [lo staff] [meteo]