torna alla homepage


Villa Russiz presenta la Limited Edition del 150esimo Anniversario, in esclusiva a Vinitaly 2018


Tra le colline a nord di Gorizia, a un passo dalla Slovenia, si trova la zona del Collio, culla dei vigneti Villa Russiz. La storia di Villa Russiz inizia il 15 febbraio 1868, il giorno delle nozze tra la baronessa Elvine Ritter de Zàhony, di fede protestante, e il conte Theodor Karl Leopold Anton de la Tour Voivrè, esponente di un’antica e nobile famiglia francese di religione cattolica.

Una storia d’amore che sembra impossibile per le convenzioni del tempo e che si compie in un legame capace di diffondere il sentimento più puro: l’amore.

Per celebrare questo importante anniversario, è stata creata una bottiglia celebrativa Limited Edition 150° Anniversario in edizione limitata. Saranno prodotte solo 1.000 bottiglie con un’etichetta speciale, scritta a mano da esperti calligrafi dello Scriptorium Foroiuliense, associazione culturale che promuove l’Arte Calligrafica Antica. Ogni bottiglia sarà un prezioso pezzo unico, con un’etichetta personalizzata, scritta a mano, con estrema finezza ed elegante raffinatezza, di alto valore artistico, grazie alla fantastica collaborazione con questa associazione culturale nata nel 2012, con sede a San Daniele del Friuli (UD), che organizza corsi di calligrafia amanuense e realizza manoscritti personalizzati.

La prima bottiglia è stata dedicata a Casa Elvine, la casa famiglia gestita dalla Fondazione, all’interno della tenuta, una splendida struttura di oltre 500 metri quadrati, che ospita 16 minori, in un ambiente dotato di ogni comfort con spazi dedicati sia per le attività formative sia per quelle ludico ricreative.

Oltre alla pregevole bottiglia, quale è stata la scelta naturale per il vino adatto a celebrare i 150 anni di storia della fondazione? Un incredibile Sauvignon Blanc. Molto speciale perché, per la vendemmia 2013, sono stati selezionati attentamente i grappoli più belli all’interno della miglior parcella di Sauvignon. Una cura straordinaria durante la vendemmia, per scegliere grappoli d’uva che avessero tonalità di buccia diversa così da comporre un ventaglio ampio ed sontuoso di sapori e sentori. Dopo un affinamento sapiente in botti di rovere, il vino ha fatto un periodo in vasche di acciaio, per poi riposare in bottiglia per 8 mesi. Un percorso perfetto per creare il Sauvignon celebrativo per questo importante anniversario.

La sua carica aromatica pungente fa da contraltare ad una sapidità stuzzicante, perfetta per accompagnare diversi piatti della cucina vegetariana. Si sposa in modo sublime con il pesce e i crostacei anche crudi. Caratteristici profumi verdi di oliva, peperone e finocchio, con un certa maturità e armonia che si fondono in un bouquet compatto e variegato. Ai profumi vegetali si affiancano ricordi di mughetto e bergamotto e una sinfonia di frutta come lime, mandarino, mela verde, con alcuni profumi tropicali: frutto della passione e papaya.

Buona mineralità, freschezza e profondità aromatica, con una rotondità e una certa grassezza che vira verso la frutta secca, la mela cotta e i fichi. Si serve in calici a tulipano, ad una temperatura di 10-12 gradi per esaltarne la freschezza e mettere in evidenza i profumi e corpo.


[home page] [lo staff] [meteo]