torna alla homepage


Poste Italiane: allo Spazio Filatelia di Trieste una mostra in collaborazione con Inaf Osservatorio Astronomico di Trieste per il centenario di Margherita Hack


Francobolli, immagini, articoli di giornale, pubblicazioni e persino banconote che celebrano la luna, dallo sbarco del 1969 alle più recenti missioni dell’Apollo 15. La mostra, dal 12 al 25 giugno nello Spazio Filatelia di Trieste di via Galatti 7/d (palazzo delle Poste centrali), realizzata dallo Spazio Filatelia di Trieste in collaborazione con l’Inaf Osservatorio Astronomico di Trieste, giunge in occasione dell’emissione del francobollo dedicato all’astrofisica triestina di adozione Margherita Hack da parte de Ministero dello Sviluppo Economico, domenica 12 giugno, giorno in cui nacque la signora delle stelle. 

Quando l'uomo pose piede sulla Luna, il 21 luglio 1969, Margherita Hack era già direttrice dell'Osservatorio Astronomico di Trieste da cinque anni e in quel periodo si andava completando la realizzazione della succursale osservativa di Basovizza. Un evento come l'allunaggio non poteva lasciare indifferente una persona come lei che ha sempre considerato la divulgazione come parte importante dei compiti di uno scienziato.

Nello Spazio Filatelia si potranno la collezione di francobolli di varie nazioni dedicata al tema dello Spazio; la prima pagina de “il Piccolo” sullo sbarco sulla Luna; delle pubblicazioni sull’astrofisica; delle banconote dell’epoca che riportano i volti degli astrofisici più importanti della storia. A fare da cornice una carrellata di immagini messe a disposizione dall’Osservatorio di Trieste, che è uno dei 17 istituti italiani che formano l'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e, oltre ad essere coinvolto nella ricerca di frontiera in astrofisica, svolge anche un'intensa attività di sensibilizzazione ed educazione: passeggiata lunare durante la missione Apollo 12; la prima impronta umana sulla luna; luna davanti al sole durante l’eclissi solare del 21 agosto 2017 (sul disco del sole s’intravede la silhouette dell’International Space Station); sole illumina la faccia nascosta della luna mentre passa davanti alla Terra (immagine ripresa dal satellite Dscovr in orbita a un milione di chilometri da noi); ritratto della luna disegnato da Galileo Galilei; mosaico della luna composto da 52 fotografie in falsi colori che evidenziano le differenti composizioni minerali del suolo; Polo Nord della Luna fotografato dal Lunar Reinassance Orbiter; immagine ai raggi infrarossi della Luna; campione di suolo lunare: una roccia di olivina basalto prelevata dalla missione Apollo 15, formata circa 3.3 miliardi di anni fa; cratere Dedalus sul lato nascosto della Luna (diametro di circa 80 chilometri); porzione della mappa della Luna composta con le immagini prese dalla missione Apollo 15.

Margherita Hack, che dal 1964 al 1987 fu direttrice dell'Osservatorio astronomico di Trieste (1964-87), con la sua gestione contribuì notevolmente allo sviluppo di questa istituzione, sia sul piano nazionale che internazionale. L’astronoma si interessò particolarmente di fisica, spettroscopia ed evoluzione stellare, associando all’ampia produzione di saggi scientifici una costante attività di divulgazione. In omaggio all'astrofisica, che fu anche accademica, divulgatrice scientifica e attivista, lo Spazio Filatelia di Trieste dedica una mostra filatelica e numismatica dedicata allo studio e all’esplorazione dello spazio, con la collaborazione di Inaf Osservatorio Astronomico che ha gentilmente messo a disposizione di Poste italiane bellissimi pannelli raffiguranti immagini della luna.

L’esposizione sarà visitabile dal 12 al 25 giugno con i seguenti orari: domenica 12 giugno, dalle 8,20 alle 13,35; da lunedì 13 a venerdì 17 giugno, dalle 8,20 alle 15.30; da lunedì 20 a sabato 24 giugno, dalle 8.20 alle 13.35; sabato 25 giugno, dalle 8.20 alle 12.35.

Il francobollo dedicato a Margherita Hack e i prodotti filatelici correlati saranno disponibili a partire da domenica 12 giugno, nello Spazio Filatelia di Trieste. 


[home page] [lo staff] [meteo]