torna alla homepage


Approdi, Rotte Artistiche Senza Bussola per conoscere e valorizzare i siti architettonici più suggestivi di Trieste


Approdi – Rotte artistiche senza bussola, che si svolgerà dal 9 al 23 luglio 2017, è un festival di itinerari artistici che intende far vivere, conoscere e valorizzare i siti architettonici più suggestivi di Trieste attraverso l’arte in tutte le sue declinazioni possibili: spettacoli di teatro, danza, reading, concerti, proiezioni, performance di pittura.

Si sono voluti scegliere accuratamente edifici o zone, dove la storia si è sedimentata ed emana tutto il suo potere evocativo - dall’archeologia industriale al museo, dal luogo di culto al bunker antiaereo. Ambienti e strutture in cui si possa concretizzare un’alchimia tra luogo e performance, in grado di esaltare entrambi, valorizzando l’atto performativo e permettendo così alla spettatore di (ri)scoprire la città, diventando essa stessa uno spettacolo. 

Approdi rende omaggio alla navigazione e ne prende a prestito il vocabolario per comunicare il senso di mistero e di scoperta in cui si immergeranno gli spettatori-navigatori nel corso di ogni serata. I partecipanti saranno portati a percorrere, a piedi, un viaggio diverso ogni sera senza sapere in anticipo dove andranno e cosa andranno a vedere, senza conoscerne la rotta appunto, scoprendo man mano i diversi approdi, lasciandosi trasportare dalle Correnti, solcando le Onde, seguendo le Maree, a volte aiutati dalla luce dei Fari, e alla ricerca delle Isole.

Questi cinque elementi – Correnti, Onde, Maree, Fari e Isole – rappresentano cinque diversi itinerari/navigazioni ognuno dei quali toccherà ogni sera tre luoghi e tre spettacoli diversi, concludendosi con un brindisi finale nell’ultimo approdo, per celebrare l’ ’arrivo sicuro’ con i propri compagni di navigazione. Nei diversi approdi gli spettatori/navigatori verranno accolti dai vari artisti, professionisti affermati o giovani talenti entusiasti, vere e proprie ‘ scoperte artistiche’.

Ogni specifica navigazione avrà tre orari di partenza: si salperà dai luoghi stabiliti alle ore 19, alle ore 20 e alle ore 21, per equipaggi di massimo 50 persone.

I diversi siti, abitati e reinterpretati dagli artisti del festival, diventano con Approdi – Rotte artistiche senza bussola custodi ed amplificatori emotivi, abbattendo le tradizionali barriere tra artista e spettatore, trasformando la città in un regno pieno di fascinazione, magia e mistero.

Al capitano nominato per quest’edizione, Lino Guanciale, spetterà l’onore di inaugurare la navigazione il 9 luglio, in una location d’eccezione quale l’URSUS, pontone risalente al 1914, monumento di archeologia portuale, ormeggiato nel Porto Vecchio di Trieste. L’attore, dopo la serie ‘La porta rossa’ e il successo ottenuto nei panni del commissario Cagliostro, torna nel luogo più simbolico e suggestivo in cui è stata girata la fiction Rai, con una lettura scenica di una storia criminale scritta da Italo Svevo “L’assassinio di via Belpoggio”, accompagnato dalle suggestioni sonore dei Baby Gelido. 

Un evento a sorpresa, scelto tra le tante proposte offerte, sarà vissuto dai naviganti il 21 luglio. 

Il rientro metaforico alla terra ferma, l’ULTIMO PORTO, avverrà il 23 luglio presso l’oasi Doberdò del Lago, a simboleggiare il termine di un viaggio ricco di avventure, abbandoni e nuove conoscenze. Un concerto di puro jazz con Franco Toro Trisciuzzi e Francesco Bearzatti & Tinissima 4tet.

Senza dubbio uno dei migliori musicisti del jazz italiano, Francesco Bearzatti è certamente l’ideatore dei progetti più creativi e abbondanti. Dopo l’ omaggio a Tina Modotti e Malcolm X, che sono stati ampiamente acclamati da critica e pubblico, in Italia e all'estero, ora celebra il genio musicale di Thelonious Monk con un progetto di adrenalina pura, in cui tutta l'energia e la potenza di famosi pezzi rock (da Led Zeppelin, Pink Floyd, Lou Reed, Michael Jackson, Police, Aerosmith ...) si intersecano con i famosi temi del compositore scomparso 30 anni fa; uno dei personaggi più straordinari che il jazz abbia mai conosciuto. Negli ultimi anni, Monk è stato oggetto di un'attenta rivalutazione da parte della critica, mentre la "new wave" del jazz, basata principalmente sull'improvvisazione, lo colloca in posizione ideale come punto di riferimento. Accanto a Francesco Bearzatti, che suona sassofoni, clarinetto e live electronics in questo disco, è il Tinissima 4et altamente collaudato tra cui Giovanni Falzone tromba e sugli effetti umani, Danilo Gallo al contrabbasso e basso elettrico, e Zeno De Rossi alla batteria e percussioni.

I numeri della prima edizione di Approdi: oltre 40 artisti coinvolti in 10 luoghi diversi, 5 serate, 3 eventi speciali.

Gli artisti coinvolti:

Patrizia Jurincic
Giulio Masieri
Francesco Bearzatti
Tinissima 4et Falzone DeRossi Gallo
Fabbrica delle Bucce
Diana Hobel
Lorenzo Acquaviva
Lino Marrazzo
Dasa Grgic
Lino Guanciale
Biasiutto Poljac
Petit Soleil
Lorenzo Profita
Massimo Favento
Ipavec Chiabudini
Trisciuzzi Toro
Conservatorio Tartini
Baby Gelido
The Cool Couple

Gli autori:

Monk- Svevo- Kafka- Troillo- Johnson Waters Glass Zorn Rava Fresu Pieranunzi Piazzolla Gardel Galliano

Gli approdi

Ursus Centrale idrodinamica PalazzoGopcevich Chiesa evangelica luterana Kleine Berline Marina S.Giusto Museo Revoltella Museo Sartorio MLZ Art Department

Biglietti

I biglietti degli itinerari e degli spettacoli speciali – ad eccezione dello spettacolo gratuito IL VARO – saranno acquistabili presso il punto di ritrovo a partire da un’ora prima dello spettacolo o in prevendita presso l’Infopoint di Trieste (Via dell'Orologio 1, angolo Piazza Unità d'Italia) nei seguenti giorni e orari:

Mercoledì 5 luglio > ore 17:00 – 19:00
Venerdì 7 luglio > ore 10:00-12:00 e 17:00 – 19:00
Mercoledì 12 luglio > ore 10:00-12:00 e 17:00 – 19:00
Mercoledì 19 luglio > ore 17:00 – 19:00

Per ulteriori informazioni: tel. 040 3478312 - info.trieste@promoturismo.fvg.it


[home page] [lo staff] [meteo]