torna alla homepage


I Giovani del '99 raccontano la Grande Guerra

Organizzato nell'ambito dell'omonimo progetto dall’Associazione culturale “Radici&Futuro” di Trieste in collaborazione con ANTEAS Trieste Volontariato.

“L'iniziativa, collegata al Centenario di un evento come la Grande Guerra, che ha fortemente segnato il nostro territorio – spiega la presidente di ANTEAS, Laura Luzzatto – ha carattere originale. Tende infatti a mettere in contatto i ragazzi d'oggi con i ragazzi di ieri, ossia i soci dell'ANTEAS, invertendo i ruoli. Di solito sono i nonni
a raccontare le storie ai nipoti: in questo caso, saranno i nipoti ad illustrare alle persone meno giovani momenti e vicende relative al primo conflitto mondiale, attivando così un'occasione di dialogo intergenerazionale”.

Alla base di ogni intervento saranno alcuni dei lavori (fumetti, racconti, video) realizzati dai giovani e dagli studenti partecipanti ai progetti di “Radici&Futuro” sulla Grande Guerra. “Dal 2013 in poi sono stati oltre 700 i ragazzi del Friuli Venezia Giulia e di alcuni Paesi europei – precisa il segretario generale di “Radici&Futuro”, Laura Capuzzo – coinvolti nelle nostre iniziative. A costoro se ne aggiungono quest'anno altri 320 di Trieste, Cervignano, Graz, Buie e Pola, impegnati nel quarto progetto attualmente in corso”.

L'incontro di apertura di venerdì prevede in particolare la proiezione del video “Cent'anni dopo, giovani e Grande Guerra”, prodotto da “Radici&Futuro” in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale del Friuli Venezia Giulia, e del video “Mia carissima...testimonianze dal fronte della Prima guerra mondiale”, realizzato dagli studenti del Liceo classico e linguistico “Francesco Petrarca” di Trieste, con la docente Evelina Batagelj.

Tutto il ciclo comprenderà una decina di appuntamenti fino alla fine di febbraio, durante i quali si parlerà, tra l'altro, dell'affondamento del Baron Gautsch e del bombardamento di Servola (con Francesco Stradella), della disfatta di Caporetto (con Isabella Mauri, vincitrice del Concorso nazionale indetto dal Ministero della Difesa con il Ministero dell'Istruzione), dei profughi di guerra (con gli studenti dell'I.S.I.S. “Carducci-Dante”), delle Medaglie d'oro Guido Brunner e Nazario Sauro e dell'ultimo Cavaliere di Maria Teresa, Goffredo de Banfield (con gli studenti delle medie inferiori “Guido Brunner” e “Divisione Julia”).

Tre giovani, Francesco Zardini, Laura Bologna e Silvia D'Arrigo, presenteranno inoltre il 27 gennaio il fumetto “Suggestioni triestine” sull'ultimo viaggio di Francesco Ferdinando per le vie di Trieste, che sarà in mostra nella Sala riunioni della Cisl fino al 23 febbraio.

Il ciclo di incontri rientra nell'ambito del progetto “I GIOVANI DEL '99 RACCONTANO LA GRANDE GUERRA”, sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia, inserito dalla Presidenza del Consiglio nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale e patrocinato dalla Prefettura di Trieste, dal Comune di Trieste e dal Consolato onorario d'Austria per il Friuli Venezia Giulia.

I GIOVANI DEL '99 RACCONTANO LA GRANDE GUERRA
VENERDI’ 24 NOVEMBRE 2017, a Trieste
nella Sala riunioni della Cisl
piazza Dalmazia 1 (secondo piano)
alle ore 16

[home page] [lo staff] [meteo]