torna alla homepage


Festival della Piccola e Media editoria
"Libri in cantina" al via a Susegana (TV)


“Rinascite” è il tema della 17^ edizione del Festival della Piccola e Media editoria “Libri in cantina”, in programma da venerdì 4 a domenica 6 ottobre nel Castello di San Salvatore di Susegana (Treviso) dove, nelle giornate di sabato 5 e domenica 6, sarà di scena la Mostra mercato della Piccola e media editoria italiana. Un patrimonio di “bibliodiversità”, un vivacissimo salotto letterario ed artistico per un week end imperdibile sulle colline del Prosecco. Promosso dal Comune di Susegana e curato dall’Associazione Inarteventi per la direzione artistica di Emanuela Cananzi, il Festival “Libri in cantina” si rivolge a lettori di ogni età, alle famiglie, ai giovani e giovanissimi, ed è sostenuto dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Sul filo rosso delle “Rinascite” sarà l’inaugurazione del festival, venerdì 4 ottobre alle 18.30 (Caffè “Terrazza del leccio”, Castello di San Salvatore),con letture a tema degli attori Luca Zanetti e Giovanni Betto tratte da pagine di Jean Giono, Steven Galloway, Erri De Luca, Dino Buzzati. Alle 21 nella Sala dei Conti di Treviso seguirà il Concerto sinfonico dell’Orchestra d’archi del Conservatorio A. Steffani di Castelfranco Veneto TV, diretta dal M° Alberto Vianello su musiche di Mozart, Gluck e Boccherini. Molti saranno i protagonisti del Festival: a cominciare da Lidia Ravera, la celebre autrice di “Porci con le ali” che nel 1994 per Mondadori firmava “Sorelle”. Domenica 6 ottobre, alle 11.30 nella Biblioteca comunale di Susegana, Lidia Ravera sarà protagonista, insieme all’attrice Marina Massironi, di un incontro in cui di incroceranno molti temi: innanzitutto l’anteprima della nuova pubblicazione Bompiani, “La somma di due”, attesa riedizione di “Sorelle” in uscita il 16 ottobre. Un libro che spiega come a volte essere sorelle rappresenti il solo baluardo, la sola difesa dalle risse sentimentali dei grandi. Il testo è stato rielaborato per il palcoscenico da Marina Massironi e Nicoletta Fabbri, dirette dalla regista Elisabetta Ratti: Libri in cantina ospiterà il reading “La somma di due” nella serata centrale del Festival, sabato 5 ottobre, alle 21 nella Sala dei Conti di Treviso. Le due attrici saranno impegnate nel racconto di un rapporto profondo e ancestrale: quello che si alimenta fra due sorelle, e che continuamente rinasce e si rigenera nelle sliding doors della vita. Nell’incontro della domenica mattina a Susegana, Lidia Ravera racconterà anche il nuovo progetto editoriale legato agli amori nella terza età: “Terzo tempo” titola infatti la collana da poco avviata per Giunti, nella quale Ravera riunisce romanzi che parlano d’amore, rivolti agli “over 60”. Dopo i primi 4 romanzi di Brunella Schisa, Emanuela Giordana, Roberta Colombo ed Elena Vestri, sono in arrivo i due romanzi di Paolo Guzzanti e della storica co-autrice della Tv delle ragazze, Linda Brunetta.

Attesissimo a Libri in Cantina 2019 anche Paolo Crepet, il popolare psichiatra, sociologo e saggista che intorno al tema delle “rinascite” ha parecchio da raccontare: domenica 6 ottobre, alle 16 nella Sala dei Conti di Treviso sarà protagonista di un incontro sul tema “Educare alla rinascita”, in dialogo con la giornalista Federica Augusta Rossi. Da che cosa ripartire per trasformare un momento buio in una risorsa? “Quello che appare come la fine - spiega Crepet - spesso è solo un nuovo inizio,per ripartire e cambiare quello che non ci piace”. Domenica 6 ottobre ai lettori più giovani si rivolgerà l’illustratrice Nicoletta Costa con l’incontro – laboratorio in programma alle 10 nella Sala Municipale di Susegana: per scoprire come da una matita può nascere un coniglio, e come su praterie di fogli bianchi possono correre irresistibili creature animate. Fra i relatori d’eccezione anche l’economista Leonardo Becchetti, che sabato 5 ottobre (ore 18, Sala dei Conti di Treviso) converserà con Alberto Friso di come cambiare se stessi possa contribuire a cambiare l’economia; al Festival di Susegana si farà portavoce anche un’esperienza di rinascita del territorio, attraverso l’ospitalità del giornalista e attivista Andrea Degli Innocenti fondatore di «Italia che cambia»: sarà lui, sabato 5 ottobre alle 16 nella Sala dei Conti di Treviso, a raccontare la rete che collega un gran numero di esperienze di rinnovamento a livello sociale ed economico, raccolte su tutto il territorio nazionale. Un’altra prospettiva di Rinascita è quella indicata dalla grande chirurga Valeria Tonini, una delle pochissime donne impegnate nella chirurgia maggiore in Italia: al suo attivo ha oltre settemila interventi eseguiti al policlinico Sant’Orsola-Malpighi, ma ha dimostrato di cavarsela bene anche con la penna per stimolare la rinascita del mondo universitario, un sistema legato a modalità antiche che ha grande bisogno di rigenerazione. Per questo Tonini ha raccontato tutti i meccanismi di potere che governano l’Università nel romanzo, “L’iphone di Amelie” (Pendragon), che presenterà domenica 6 ottobre, alle 14.30 nella Biblioteca comunale di Susegana, in dialogo con la giornalista Monica Andolfatto. A Susegana la questione “Rinascite” sarà affidata anche a Giovanna Zucca, personalità stimolante con la sua “second life” di infermiera – scrittrice: sabato 5 ottobre, alle 15 nella Sala dei Conti di Treviso, approccerà il tema in chiave esistenziale. 

Un grande omaggio sarà dedicato allo scrittore Giovanni Comisso, nei 50 anni dalla sua scomparsa: a “Libri in cantina” 2019, infatti, per la prima volta incontreranno il pubblico i vincitori del Premio Comisso 2019, per una conversazione coordinata da Benedetta Centovalli, docente presso l’Università di Milano e Pavia, membro della giuria tecnica del Premio. Cresce dunque l’attesa per conoscere e incontrare, in anteprima assoluta domenica 6 ottobre (ore 14,30, Sala dei Conti) i vincitori della 38° edizione.

Ma “Libri in cantina” 2019 si propone di esplorare a 360 gradi e con molteplici linguaggi il tema delle “Rinascite”: ecco dunque tante presentazioni con novità editoriali che il pubblico potrà gustare fra la Sala Terrazza, la Sala dei Conti e la Sala Biblioteca. Sabato 5 ottobre appuntamento alle 15 nella Sala dei Conti per il nuovo romanzo di Ginevra Lamberti, “Perché comincio dalla fine” (Marsilio). Fra le altre presentazioni: legate alla Mostra mercato di Libri in Cantina, nella Sala della Terrazza del Castello: i racconti fotografici di Chiara Tedeschi Hebling, “Il mio Brasile. Isole di resistenza” (Nodo edizioni, sabato 5 ottobre ore 14,30); la vivificazione imprenditoriale al femminile è al centro del saggio “Le donne che fecero l’impresa – Veneto”, a cura di Emanuela Zilio (Edizioni del Loggione, sabato 5 ottobre ore 15,30), che passa in rassegna le storie di donne conduzione delle aziende di famiglia o di nuove imprese e modelli di business. ”Nati per camminare”, di Alessandra Beltrame, domenica 6 ottobre alle 16,30: un racconto autobiografico dell’autrice, giornalista di lungo corso, edito da Ediciclo. Si parrlerà anche di un figlio “speciale” e inatteso con l’autobiografico “Noi contro questa cosa senza nome”, di Chiara Giacomini (Michael edizioni, sabato 5 ottobre ore 17.30).

Molte le attività laboratoriali per giovani, ma anche per gli adulti: i più piccoli potranno divertirsi con le iniziative storico-archeologiche, costruendo un piccolo ponte romano o simulando scavi archeologici. E tutti, bimbi e adulti, potranno gustare i brividi del volo partecipando alla incredibile ricostruzione della macchina alata usata da Leonardo Da Vinci, provvista di motore e capace di correre come una vera automobile.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, info https://www.libriincantina.it/ 


[home page] [lo staff] [meteo]