torna alla homepage


Slitta da giugno a settembre la settima
edizione del Festival del Giornalismo


A causa della pandemia e con la forte volontà di proporre un evento in presenza, pur nel rispetto della sicurezza di relatori e pubblico, l'associazione ha deciso lo slittamento in autunno.

Purtroppo anche quest'anno, a causa dell'emergenza Covid e dell'incerto andamento della pandemia, l'associazione culturale Leali delle Notizie Aps ha dovuto decidere di far slittare il Festival del Giornalismo 2021 - VII edizione, da giugno mese in cui l'evento viene organizzato per tradizione, a settembre.

La settima edizione del Festival, evento di punta dell'associazione, si terrà quindi dal 7 all'11 settembre nel palatenda che verrà allestito per l'occasione, consentendo così di poter seguire, al coperto e anche in caso i maltempo, i panel, i masterclass e le presentazioni editoriali in cui è articolato il programma. Slitteranno anche gli incontri di "Aspettando il festival" che si terranno dall'1 al 5 settembre nei comuni di San Canzian d'Isonzo, Fogliano Redipuglia, San Pier d'Isonzo, Sagrado e Aquileia.

"Purtroppo l'incertezza di questo periodo sia in merito ai dati, sia agli eventuali e conseguenti decreti ministeriali ci ha obbligato a prendere una decisione, che onestamente non è stata facile - spiega il presidente dell'associazione, Luca Perrino -. Ma la nostra convinzione che un festival in presenza abbia un valore e un'attrattiva maggiore rispetto agli incontri online, ma anche la volontà di offrire incontri in sicurezza per tutti, relatori e pubblico, ci ha portato alla scelta dello slittamento. Nella speranza che la situazione, grazie alla campagna dei vaccini e all'arrivo dell'estate, migliori tanto da consentirci di offrire un evento che auspichiamo sarà apprezzato come nelle scorse edizioni".

La settima edizione della manifestazione, nata nel 2015 così come l'associazione stessa, viene dedicata ancora una volta al rapporto tra mondo del giornalismo e fruitori della notizia, appuntamenti che permetteranno al pubblico di confrontarsi con gli “addetti ai lavori”, giornalisti e reporter, fotoreporter e scrittori. Come nelle precedenti edizioni non c'è un filo conduttore principale, ma l'attenzione si è focalizza su temi di grande attualità. Tra cui non mancherà naturalmente proprio il Covid a cui saranno dedicate serate specifiche su come comunicare la pandemia, sulla crisi economica e imprenditoriale causata dal Covid, ma anche - attraverso delle presentazioni editoriali - sulla testimonianza di chi ha affrontato la malattia.

Si parlerà anche di come comunicare la violenza di genere, verrà proposta una serata dedicata a Dante e ai 700 anni della sua morte, al Mediterraneo e ai suoi confini, alla salute mentale, alla cura degli animali e alla situazione dei free lance nel mondo. Nella serata finale, l'11 settembre, come tradizione, un incontro dedicato a mafia, illegalità e inchieste giornalistiche. Sempre nella serata finale, ci sarà la consegna della quarta edizione del "Premio Leali delle Notizie in memoria di Daphne Caruana Galizia" assegnato ad un giornalista che con il suo lavoro, anche a scapito della sua vita e della sicurezza dei suoi familiari, abbia scelto di svelare fenomeni criminosi, corruzione e legami tra mafia e politica. Anche la settima edizione del Festival del Giornalismo può contare sulle preziose risorse ottenute con il bando triennale regionale e sul sostegno e la collaborazione del comune di Ronchi dei Legionari.

Associazione Culturale
Leali delle Notizie APS
Piazzetta Francesco Giuseppe I, n. 1
34077 - Ronchi dei Legionari (GO)
Luca (presidente) 3489321162
Sede 0481777625 (mer. 10-12; 17.30-19/sab. 10-12) 
www.lealidellenotizie.it 
www.festivaldelgiornalismoronchi.it 


[home page] [lo staff] [meteo]