torna alla homepage


L'UTE di Sacile e Altolivenza brinda in musica
ai successi dell'Anno Accademico: 4 sedi,
oltre 5000 presenze, 1000 ore di lezione


Successo e applausi per la fine dell’Anno Accademico UTE di Sacile e Altolivenza, che giovedì 23 maggio ha ufficialmente chiuso la programmazione 2018/19 a Palazzo Ragazzoni con l’ultimo evento proposto al pubblico e ai soci. Ospiti d’onore il chitarrista Fabrizio Furci e il mezzosoprano Liliia Kolosova con un originalissimo programma di canzoni spagnole di Garcia-Lorca, Rodrigo e De Falla, omaggio alla “magia” delle notti andaluse.

Durante l’incontro, un riconoscimento speciale è stato consegnato al Vicepresidente UTE Adriano Toffolon, per la sua presenza costante ed attenta nel supportare le attività dell’Associazione, quest’anno cresciuta ancora nei numeri e nella presenza sul territorio. L’occasione è stata infatti importante per tracciare un primo bilancio delle iniziative proposte, che la Presidente Marta Roghi e il Direttore Chiara Mutton hanno presentato alle istituzioni che sostengono l’UTE sul territorio, a cominciare dal Comune di Sacile, rappresentato dal Sindaco Carlo Spagnol e dell’Assessore alla Cultura Ruggero Spagnol, dall’Amministrazione di Caneva, presente con l’Assessore e Vicesindaco Dino Salatin, e dagli altri due Comuni della Pedemonatana sedi delle attività UTE, Polcenigo e Budoia, quest’ultimo aggiuntosi proprio nel corso del 2019. Accanto alle Amministrazioni locali, e alla Regione Friuli Venezia Giulia, la Fondazione Friuli, rappresentata da Liviana Covre, membro dell’Organo di indirizzo dell’ente, che proprio dalla programmazione 2018/19 si è aggiunto al parterre istituzionale concedendo il proprio sostegno all’Associazione.

Lusinghiero anche quest’anno il consuntivo UTE, con 4 sedi di attività nei citati Comuni dell’area alto-liventina, per un totale di circa 1000 ore di lezione suddivise tra 60 giornate di Corsi generali e 43 Laboratori avviati tra lingue (oltre alle “classiche” inglese, tedesco, spagnolo, francese, ottimo successo anche per russo e giapponese), informatica (per uso di computer o di dispositivi mobili come smartphone e tablet), discipline artistiche, umanistiche, di salute e benessere. Dodici le visite culturali, praticamente sempre sold-out, nell’area vasta del Nordest: Trentino, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, dove in particolare sono stati toccati molti territori ed ambienti storico-artistici, dalla Carnia ai luoghi affrescati dal Pordenone, dai giardini storici alle mostre di arte contemporanea o design, dal paesaggio enologico ai beni archeologici di Grado e Aquileia. Particolarmente significativa l’uscita a Udine, “guidata” nel Museo d’arte moderna di Casa Cavazzini dagli studenti dell’Istituto Marchesini di Sacile, una collaborazione formativa che prosegue già da qualche anno con ottimi risultati, grazie alla preziosa collaborazione della Dirigenza e dei docenti. Così come il patrocinio formativo concesso dallo IUSVE Istsituto Universitario Salesiano di Venezia, attraverso la docenza dei propri riercatori e dottorandi.

Le collaborazioni con gli enti culturali del territorio sono del resto un altro capitolo citato in questo bilancio di fine anno con particolare soddisfazione: circa una quindicina le Associazioni e le istituzioni di cultura e formazione dell’area sacilese, pedemontana e pordenonese coinvolte nelle attività UTE per attività didattiche e per gli eventi speciali dei “Salotti”, quasi una ventina quest’anno, che hanno richiamato un ampio pubblico offrendo incontri e reading teatrali, cinema, presentazioni di libri, lezioni aperte d’arte e fotografia, musica e la recente mostra Fil-Rouge, con i lavori dei laboratori artistici, appena conclusa con ottimo riscontro di pubblico nella sede UTE di Borgo San Gregorio. In totale il consutivo UTE 2018/19 è di circa 5000 presenze suddivise tra tutte le iniziative presentate, con più di 400 tesserati ed oltre 200 frequenze-spot a singoli incontri o lezioni su iscrizione. Prossimi obiettivi, già in cantiere: due progetti editoriali curati dal Laboratorio di Scrittura Creativa diretto da Marta Roghi, di cui uno dedicato all’Anniversario di Leonardo da Vinci, in collaborazione con il Piccolo Teatro Città di Sacile, all’interno di un progetto di partenariato finanziato dalla Regione.

Info e documentazione attività:
http://utesacile.blogspot.com 


[home page] [lo staff] [meteo]