torna alla homepage


Fil Rouge: a Sacile la mostra collettiva
che si ispira a "Le affinità elettive" di Goethe


Si ispira a “Le affinità elettive” di Goethe il “Fil Rouge” scelto come titolo per la mostra collettiva che l’UTE di Sacile e Altolivenza inaugurerà martedì 17 aprile alle 17.30 all’Ospitale di San Gregorio, in occasione della Settimana della Cultura promossa dalla Città di Sacile.

Così come alcuni elementi in natura sono portati a legarsi per innegabile “affinità”, anche gli allievi dei Laboratori creativi dell’UTE sono un gruppo affiatato nato grazie alla condivisione della propria passione artistica, quest’anno realizzata grazie a diversi percorsi che li hanno portati ad apprendere, o approfondire, differenti tecniche: il disegno a mano libera, sotto la guida della docente Roberta Carminati, la pittura acrilica, con le lezioni di Stefania Dal Mas, ed infine l’acquerello, introdotto per la prima volta quest’anno grazie alla collaborazione didattica di Marta Lorenzon.

Una selezione di lavori realizzati durante l’Anno Accademico sarà dunque presentata al pubblico nell’esposizione che sarà allestita nella Sala delle Colonne al piano terra dell’antico Ospitale, realizzata da un’altrettanto affiatata équipe di lavoro creata all’interno del gruppo di allievi sotto il coordinamento di Roberta Carminati, con il supporto della segreteria UTE.

La presentazione della mostra, al vernissage, sarà curata da Alessandra Santin, critica e curatrice d’arte, che guiderà il pubblico attraverso il “fil-rouge” scelto anche come elemento visivo a sottolineare la linea dell’affinità creativa che lega autori ed opere, esplicitandone la comunione artistica e spirituale.

Inaugurazione mostra: martedì 17 aprile ore 17.30. 

La mostra resterà aperta, con ingresso libero, fino a domenica 29 aprile (tutti i giorni con orario 16.00-19.00, chiuso il 25 aprile).


[home page] [lo staff] [meteo]