torna alla homepage


Nail Art: colori pastello e forma a
mandorla allungata le nuove tendenze


L’estate è sicuramente il periodo dell’anno migliore per assecondare la voglia di osare e sperimentare. Ci si sente più libere di indossare capi che durante i mesi invernali non varcherebbero nemmeno la soglia di casa: largo quindi alla fantasia, ai colori e alle forme più eccentriche.

L’estate 2018 segna in particolare il ritorno del costume intero, preferibilmente monospalla, e del bikini sgambatissimo, come quelli indossati da Madonna nei suoi primi video.

Analogamente anche in estetica ci si scopre più ‘audaci’: «Questa è sicuramente l’estate dei colori pastello per le unghie, in particolare il celeste, il rosa, il lilla e le tinte sorbetto», afferma Alice Conventi, Nail Guru e founder del centro estetico Rigenesa di Comacchio (Ferrara).

Certo i colori pastello non si addicono a tutte e, soprattutto, non sono adatti a tutte le età: «Le over 30 optano ancora per i rossi, in ogni tonalità. Se invece decidono di osare chiedono un effetto glitter metallizzato, abbinando anche due colori. Il bianco e il bronzo insieme ad esempio piacciono molto», specifica ancora la Conventi.

Ma anche le ‘trasgressioni’ cromatiche seguono delle regole ben precise: «Se le mani possono essere bicolore lo stesso non vale lo stesso per le unghie dei piedi, che invece devono sempre essere rigorosamente monocromatiche».

Quando parliamo di manicure poi non possiamo tralasciare il capitolo forma, importante esattamente quanto quello colore: qual è la più appropriata per i toni pastello? «Per evitare l’effetto “bambolina” e, soprattutto, per donare slancio anche a mani non proprio affusolate consiglio una forma a mandorla classica o, al massimo, leggermente arrotondata agli angoli». Ma anche la sagoma varia a seconda delle latitudini e del periodo dell’anno: «Chi vive al mare, così come la clientela che si rivolge a noi durante i mesi estivi, opta per una lunghezza più accentuata, leggermente appuntita, mentre le professioniste, le manager e in generale le donne in carriera scelgono sempre unghie corte, squadrate e rigorosamente rosse», continua Conventi.

L’estate 2018 ha inoltre messo definitivamente la parola fine alle decorazioni floreali e romantiche, cedendo il passo a disegni di forma geometrica ed optical. Lo stesso vale per le tinte fluo, che non sono più sulla cresta dell’onda.

E quale tonalità scegliere invece in prospettiva di un’abbronzatura un po’ più accentuata? «Quando la pelle è ancora chiara, sono ideali colori molto pigmentati e intensi come nero, bordeaux, blu oltre mare, verde bosco, perché esaltano anche le pelli più diafane. In estate, quando la pelle è dorata, si può optare per i colori pastello, dal verde acqua al rosa confetto, o anche cangianti e leggermente brillantati, perché creano un bellissimo contrasto». Un capitolo a parte per le teenager, che difficilmente si discostano dal nero e dalle forme squadrate, «Ma fino ai vent’anni, tutto è concesso», conclude Conventi.


[home page] [lo staff] [meteo]