torna alla homepage


Goldberg Serpentine Love: Piano FVG presenta
il tour regionale del film musicale


Promuovere il pianoforte e al contempo la città di Sacile, che proprio nel pianoforte ha il suo strumento simbolo, così come coinvolgere il territorio attraverso i suoi giovani e dare rilievo a uno dei fiori all’occhiello della città sul Livenza in ambito culturale, il Concorso pianistico internazionale Piano FVG: sono stati questi gli elementi che hanno caratterizzano l’ideazione e la realizzazione del progetto cinematografico “Goldberg serpentine love”, il film musicale girato nel 2019 a Sacile che adesso, nei mesi di ripartenza dopo lo stop imposto dalla pandemia, potrà finalmente essere protagonista di un vero e proprio tour di presentazione in ambito regionale, nazionale e internazionale.

La produzione ha messo in moto un progetto ambizioso, che ha coinvolto numerosi enti e realtà locali, a partire dal Distretto Culturale del pianoforte presieduto da Dory Deriu Frasson e il Comune di Sacile con il particolare sostegno dell’Assessore al Commercio, Attività produttive e sviluppo turistico Roberta Lot, che fin da subito ha rilevato le potenzialità e le possibili ricadute turistiche di una produzione che unisce il mondo dei giovani a quello della musica e delle splendide location sacilesi.

La realizzazione del film musicale ha coinvolto l’intera città e numerosi dei suoi giovani abitanti. Il regista Luca Coassin e il producer e sceneggiatore Pasqualino Suppa hanno provinato molte studentesse di Sacile per individuare la giovane interprete da affiancare al talento pianistico polacco Tymoteusz Bies, vincitore del concorso Piano FVG. La scelta era ricaduta sulla sedicenne Ilaria Moretto, studentessa del Pujati di Sacile, che si è rivelata un’attrice esordiente di inaspettato talento, tanto da essere adesso attenzionata e proposta ad alcuni produttori e registi per futuri progetti. Ad arricchire il cast un altro, importante protagonista di fama internazionale, il giovane danzatore franco-marocchino Amine Messaoudi: tra le molte attività, è stato anche nel corpo di ballo della star Madonna.

L’intenso film a sfondo musicale racconta la storia d'amore tra due giovani, mentre Sacile con la sua bellezza e i suoi scorci magici è la co-protagonista visiva del racconto: al centro sua maestà il Pianoforte. Su tutto, quindi, la cultura e la manifattura del pianoforte assieme alla valorizzazione del territorio con le sue eccellenze paesaggistiche, architettoniche e culturali. Il plot racconta di un pianista che sta facendo le prove negli spazi della fabbrica Fazioli per prepararsi all’accompagnamento di un film dei fratelli Lumiere (Danse Serpentine) e contemporaneamente di una giovane ragazza che sta guardando lo stesso film: inevitabile l’incontro e l’innamoramento dei due protagonisti, raccontato sullo sfondo degli scorci più belli e suggestivi di Sacile. Ma proprio all’interno della celeberrima fabbrica FAZIOLI si sono svolte alcune delle riprese più coinvolgenti. Il lavoro nasce che una vera e propria danza visiva sulle note del pianoforte che esegue le celebri “Variazioni di Goldberg” di Bach, una danza “serpentina” che rende omaggio a uno dei più celebri frammenti di cinema delle origini: la “Danse Serpentine” dei fratelli Lumière del 1897. Una danza dedicata a un delicato amore giovanile, a un amore intellettuale per il cinema, e a uno sconfinato amore per il pianoforte e la sua musica: su tutto, i paesaggi e le deliziose atmosfere sacilesi.

Grande la soddisfazione dell’ideatore e promotore della produzione cinematografica, il Direttore del Concorso pianistico internazionale Piano FVG Davide Fregona per un progetto che ha perfino superato le aspettative in termini di riuscita e di riscontri «il cortometraggio - nato come un’occasione in più per raccontare Sacile e lo strumento musicale che la identifica – potrà adesso essere visto non solo in numerose località, e all’interno di importanti eventi e festival, della nostra regione, ma sarà anche “ambasciatore” internazionale della bellezza di Sacile, città che si è rivelata un set ideale, e del suo profondo legame con la musica, e con il pianoforte in particolare».

Il progetto di realizzare un tour intorno alla visione del film si è concretizzato in un vero e proprio spettacolo che unisce la proiezione cinematografica ad un momento di performance live.

Saranno il pianista di origine udinese Ferdinando Mussutto – noto, tra l’altro, per le musiche da film, e in particolare per la lunga collaborazione con il Festival pordenonese "Le Giornate del Cinema Muto", dove ha trovato il grande apprezzamento del compositore e direttore d'orchestra newyorkese Carl Davis, tra i vari titoli eseguiti "The Wind" e "A Woman's Affair", in cui è stato pianoforte solista - e tre danzatrici che si alterneranno nelle varie date - ovvero Martina Tavano, Ilaria Bagarolo e Veronica Mariotto della scuola di danza sacilese Mldanza di Maria Luisa Mariotto - ad accompagnare il calendario delle proiezioni del film musicale in numerose località. 

Venerdì 16 luglio presentazione del film nell’ambito della rassegna ideata dal Servizio foreste e Corpo forestale del Friuli Venezia Giulia “Palchi nei Parchi”: appuntamento alle 20.15 nella suggestiva location di Parco Piuma a Gorizia. Si prosegue giovedì 29 luglio alle 20.45 a Sacile all’Ex Chiesa di S. Gregorio mentre lunedì 2 agosto il tour si sposta a Pordenone in Piazzetta Calderari in una serata nell’ambito di “Estate in Città” con Cinemazero. Giovedì 5 agosto proiezione e performance in Piazza Capitolo ad Aquileia (ore 20.45) mentre lunedì 9 agosto (ore 20.30) presentazione a Malborghetto, Palazzo Veneziano, all’interno del festival cella montagna “Carniarmonie”, domenica 26 settembre il film approderà a Spilimbergo e il 14 ottobre al Teatro San Giorgio di Udine ospiti dell’Associazione ospiti RiMe MuTe.

Particolarmente atteso l’evento straordinario di mercoledì 8 settembre quando “Goldberg Serpentine Love” approderà alla Mostra del Cinema di Venezia con una proiezione che avrà inizio alle 16.00 all’Hotel Excelsior: si tratta uno dei prestigiosi eventi collaterali al festival lagunare, che darà modo a Piano FVG, Sacile e alla regione intera di poter essere protagonisti davanti a un parterre particolarmente qualificato, offrendo un’occasione in più di visibilità all’esordiente Ilaria Moretto, su cui i promotori del film stanno investendo molto in termini di consolidamento di una sua possibile, futura carriera cinematografica. Vista l’importanza dell’eventi, hanno già annunciato la loro presenza il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga e l’Assessore alla cultura Tiziana Gibelli.

Dopo il tour regionale estivo, il film musicale sarà anche diffuso a livello internazionale presso i Paesi membri della CEI-InCE Iniziativa Centro Europea (partner del progetto), coinvolti, sia attraverso la rete intergovernativa, sia attraverso gli Istituti Italiani di Cultura. Il progetto prevede, inoltre, l’iscrizione del film alle principali piattaforme di distribuzione cinematografica per l’inserimento nei maggiori Festival e Concorsi internazionali nella categoria dei cortometraggi (da Cannes a Berlino a TiFF Toronto, Zagreb Film Festival, Biennale, Intl Film Festival Rotterdam, Sarajevo Film Festiva): elemento certamente privilegiato di questa produzione è il linguaggio universale della musica, trattandosi di un film senza dialoghi che vive solo della sua potente dimensione visiva e musicale.

Anche lo stesso pianista Tymoteusz Bies sarà protagonista di alcuni appuntamenti di presentazione del film all’estero, accompagnati dall’esecuzione dal vivo della musica di Bach, da realizzarsi in Polonia, suo paese natale, e in Spagna grazie alla partnership di KNS Cultura.

Dall’autunno “Goldberg Serpentine Love” entrerà anche nelle sale cinematografiche: grazie alla collaborazione con l’AGIS del triveneto, infatti, il film musicale sarà circuitato nei cinema e precederà la proiezione dei film in programmazione.


[home page] [lo staff] [meteo]