torna alla homepage


Ciak, si parte! Annunciata la Giuria del 13° Premio Mattador il Premio Internazionale per la Sceneggiatura


Entra nel vivo il Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador e si prepara alla fase finale della sua 13a edizione: è stata svelata la Giuria che decreterà, il 17 luglio al Teatro La Fenice di Venezia, i vincitori della prossima edizione del premio, dedicato ai giovani talenti del cinema.

Sono ben 187 i progetti presentati quest’anno che la Giuria, presieduta da Carlo Lucarelli, dovrà valutare e tra questi scegliere i migliori lavori per ogni categoria, precedentemente selezionati da un gruppo di lettori scelti. Le quattro sezioni del Premio sono: Mattador alla miglior sceneggiatura, Mattador al miglior soggetto, Corto86 alla migliore sceneggiatura per cortometraggio e Dolly, alla migliore storia raccontata per immagini.

La prima selezione spetterà ai 50 Lettori, chiamati all’arduo compito di vagliare i progetti giunti tramite la piattaforma web. Una volta ristretto il cerchio ai migliori elaborati per ogni sezione, salirà in cattedra la Giuria speciale, che decreterà i vincitori dei premi come ogni anno. La Giuria è presieduta da Carlo Lucarelli, scrittore e sceneggiatore, al suo fianco Marina Zangirolami Mazzacurati, fondatrice e direttrice Scuola di cinema “Carlo Mazzacurati”, Mario Balsamo, regista e scrittore, Ada Bonvini, CEO & Partner The Family e Giulio Poidomani, regista e sceneggiatore, vincitore del Premio Mattador 2014.

La giuria al completo incontrerà la stampa e il pubblico il prossimo 25 giugno a Trieste.

Si riaccendono dunque i riflettori sul mondo Mattador, mai spento e sempre in movimento, tra nuove idee e costante collaborazione di chi partecipa e di chi, ogni anno, rende possibile l’organizzazione e la riuscita del Premio. In palio per i partecipanti ci sarà dunque il Premio MATTADOR alla migliore sceneggiatura, dedicato ai lungometraggi (che promette il premio più alto, di 5.000 euro) a cui si affiancherà quello al miglior soggetto (per una borsa di formazione e 1.500 euro). Altri progetti concorrono invece per la sezione CORTO86, che premia la migliore sceneggiatura per cortometraggio, quest’anno sul tema del transfrontaliero ispirato a GO! 2025 (cui corrisponderà una borsa di formazione e la realizzazione stessa del corto), infine le proposte per DOLLY “Illustrare il cinema”, premio alla migliore storia raccontata per immagini, da questa edizione con la regola dello “show don’t tell” (grazie alla borsa di formazione e alla possibilità di un ulteriore premio di 1.000 euro in base al percorso e al risultato).

Gareggiare sì, ma anche continuare a imparare, a studiare il mondo in cui i giovani aspiranti sognano di lavorare. Tutti i partecipanti, infatti, accederanno a lectures, masterclass e convegni dedicati al cinema e alla sceneggiatura. In più, i vincitori avranno l’opportunità di partecipare a percorsi formativi dedicati e saranno affiancati da professionisti del settore. Non ultimo, alcune tra le sceneggiature premiate avranno la possibilità di essere pubblicate nei volumi della collana Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura (Edizioni EUT/Mattador). Non ultimo, con spirito di promozione e diffusione di iniziative legate all’arte contemporanea anche tra i più giovani, ai vincitori verrà donato il rituale Premio d’Artista Mattador come riconoscimento del loro valore e ulteriore incoraggiamento per continuare a credere in quello che fanno, proprio come ci ha creduto ogni giorno Matteo Caenazzo, a cui il concorso è dedicato.

La Premiazione del 13° Concorso MATTADOR si svolgerà domenica 17 luglio 2022 a Venezia nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice 

Il Premio Mattador è un invito a scrivere soggetti e sceneggiature che riescano a raccontare storie coinvolgenti, espresse con spirito libero, secondo l’idea e la poetica di Matteo Caenazzo, giovane triestino prematuramente scomparso a cui il Premio è dedicato. Proprio il cinema e in particolare la sceneggiatura erano il grande sogno e progetto di Matteo.

L’Associazione MATTADOR dal 2009 sostiene il talento dei giovani e li accompagna con professionalità e passione verso un possibile futuro nel campo del cinema e dell’audiovisivo. Alcuni numeri: 10 Tutor, 50 Lettori per ogni edizione, 7 Curatori delle Sezioni del Premio, 10/20 Componenti di troupe per ogni produzione, 60 Relatori nelle 12 presentazioni del Premio, 12 Pregiate firme dell’arte contemporanea per il Premio d’Artista. E ancora oltre 2.000 partecipanti, 42 borse di formazione Mattador, 10 borse di formazione Corto86, 8 borse di formazione Dolly, 9 corti e 3 lungometraggi realizzati, 4 video e 4 film brevi prodotti, 13 volumi pubblicati, 60 Componenti di Giuria in 12 edizioni (tra cui: Enzo Monteleone, Wilma Labate, Gianluca Arcopinto, Valentina Pedicini, Lorenzo Mattotti, Pupi Avati, Ivan Cotroneo, Alessandro Rossetto, Stefano Mordini, Luca Lucini, Giampaolo Smiraglia, Paola Randi, Alessandro Angelini, Marcello Fois). I libri e i film realizzati, i contratti sottoscritti, le carriere intraprese testimoniano la concretezza della proposta di Mattador. Tutte le pubblicazioni sono disponibili contattando Mattador e consultabili gratuitamente in versione digitale sul sito di EUT. I video realizzati in queste edizioni sono visibili sul canale YouTube Mattador.

Il Premio MATTADOR è reso possibile grazie alla passione della sua squadra di lavoro e grazie contributo di MiC Direzione Generale Cinema, Regione Friuli Venezia Giulia, TurismoFVG, Comune di Trieste, Regione del Veneto, Fondazione Kathleen Foreman Casali, Fondazione Pietro Pittini, Fondazione Filantropica Ananian, Fondazione Osiride Brovedani, a donazioni private e quote associative.


[home page] [lo staff] [meteo]