torna alla homepage


Al cinema Ariston di Trieste al via
la rassegna "CinemaSpagna": sei film in tre serate
per il festival del cinema spagnolo


“CINEMASPAGNA”, rassegna organizzata da EXIT Media nell’ambito delle attività del Festival del Cine Español, ritorna a Trieste con una selezione dei film più amati e premiati della più recente produzione cinematografica iberica: dopo aver celebrato a Roma la quattordicesima edizione, il Festival si trasforma come sempre in manifestazione itinerante, arrivando così al Cinema Ariston per tre serate in collaborazione con La Cappella Underground, - lunedì 11, 18 e 25 ottobre - con la proiezione di sei lungometraggi in versione originale sottotitolata.

Lunedì 11 ottobre la rassegna si apre alle ore 18.00 con il classico “VIRIDIANA” (1961) di Luis Buñuel, vincitore della Palma d’Oro a Cannes prima di essere scomunicato dal Vaticano e censurato per lunghi anni in Spagna e in Italia. Il film è paradigmatico dell’universo buñueliano, contenitore delle grandi ossessioni del genio di Calanda: la falsa morale cristiana, la perversione insita nell’essere umano, il feticismo, le disavventure della virtù. Una vera perla, ma avvelenata.
Alle ore 20.30 in programma “70 BINLADENS” (2019) di Koldo Serra, regista della celebre serie “La Casa di Carta”, qui alle prese con un thriller mozzafiato: una coppia di rapinatori irrompe in una filiale
di banca dove la protagonista aveva appena convinto il direttore a concederle 35 mila euro in contanti (i “binladens” nello slang spagnolo sono i biglietti da 500 euro). Sceneggiatura millimetricamente pianificata, emozione allo stato puro.

Lunedì 18 ottobre in calendario alle ore 18.00 “O QUE ARDE” (2019) di Oliver Laxe, punto di riferimento del nuovo cinema d’autore spagnolo, indicato da Bong Joon-ho come uno dei cineasti più promettenti della scena mondiale. Il film segue Ramon, un piromane che dopo aver scontato la sua pena in carcere, torna a casa nelle verdi colline di
Lugo, Galizia; ma nessuno in realtà è lì ad attenderlo. Premio della Giuria “Un certain Regard” al Festival di Cannes.
Alle ore 20.30 la serata prosegue con il film vincitore del premio del pubblico di quest’anno al Festival del Cine Español e di due premi Goya “INTEMPERIE” (2020) di Benito Zambrano. Deserto di Granada, primo dopoguerra: un ragazzino è in fuga dalle prepotenze del capoccia che terrorizza perversamente chiunque, e ora lancia i cani al suo
inseguimento. Un thriller western di denuncia contro la disumanità della dittatura franchista, con protagonista Luis Tosar.

Lunedì 25 ottobre il cartellone presenta alle ore 18.00 “LA HIJA DE UN LADRÓN” (2019), eclatante esordio alla regia di Belén Funes. Il film ruota intorno a Sara, una ragazza-madre appena ventenne costretta a far fronte alla sua precaria situazione contando solo su se stessa. Rivelazione assoluta ai Premi Goya 2020, Miglior opera Prima, e trionfo per Greta Fernández al Festival di San Sebastian, per lei la Concha de Plata come Miglior attrice.
Alle ore 20.30 chiusura di rassegna con “LA INOCENCIA” (2020), brillante esordio alla regia di Lucía Alemany che firma una commedia drammatica con forti tinte autobiografiche, incentrata su Lis, un’adolescente di un paesino fuori Valencia, che nonostante le resistenze della famiglia e del proprio intorno, decide di seguire la sua stella: un giorno sarà allieva nella Scuola di Circo di Barcellona. Premio del Pubblico Giovane al Festival di San Sebastián.

Il festival, organizzato da EXIT media e diretto da Iris Martín-Peralta e Federico Sartori, riceve il sostegno dell’Ambasciata di Spagna, dell’Ambasciata Argentina, dell’Ambasciata del Perù, AC/E, Instituto Cervantes Italia, IILA (Istituto Italo Latinoamericano) e riceve il patrocinio del MIC (Ministero della Cultura).

Sito ufficiale: https://www.cinemaspagna.org/ 

Informazioni sul sito www.aristoncinematrieste.it e sulla pagina facebook cinema.ariston.trieste

Info:
La Cappella Underground
Piazza Duca degli Abruzzi n.3 - 34132 Trieste
tel 040 3220551 - fax +39 040 9673002
info@lacappellaunderground.org - www.lacappellaunderground.org


[home page] [lo staff] [meteo]