torna alla homepage


INT/ ART: l’identità linguistica scolpita, disegnata
e fotografata dagli artisti friulani emergenti

Rai3 mette in onda la seconda serie dei documentari di Int/Art, con la regia di Dorino Minigutti e realizzati con il contributo dell’ARLeF e del Fondo regionale per l’Audiovisivo

Presentata oggi a Udine, la seconda serie INT/ART (dove “int” sta per gente e “art” per arte), ciclo di documentari brevi diretti dal regista udinese Dorino Minigutti e realizzati dalla società Agherose con il contributo dell’ARLeF (Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane) e del Fondo regionale per l’Audiovisivo.

Dopo il successo della prima serie dedicata ai protagonisti della musica, la seconda sposta lo sguardo sul mondo delle arti visive: dalla fotografia alla scultura, passando per il fumetto, la grafica e l’arte installativa e performativa. INT/ART stimola una riflessione sull’influenza e il ruolo che l'identità linguistica e culturale hanno per i giovani creativi, indagando quanto la lingua possa determinare una diversa sensibilità artistica e quanto possa essere complesso esprimerla in lingua minoritaria.

Protagonisti delle cinque puntate sono lo scultore Edi Carrer, la fotografa Alice Durigatto, l’illustratrice Carin Marzaro, l’artista visivo Michele Bazzana e Luca Malisan, fumettista. Grazie alla collaborazione con la sede Rai per il Friuli VG, le puntate andranno in onda su RAI3 a partire da domenica 25 marzo.

Il progetto di INT/ART rappresenta una produzione che, confermando la verve creativa e l’alta professionalità dei produttori indipendenti friulani, l’ARLeF ha sostenuto in quanto progetto glocal, friulano per la lingua veicolare, ma internazionale per i temi e la portata divulgativa, dunque apprezzabile anche fuori dal Friuli. Il suo contenuto culturale originale e di assoluta qualità, pensato sia per la televisione che per il web, ha meritato dunque anche il sostegno del Fondo regionale per l’Audiovisivo, il cui compito è il sostegno prioritario alla produzione locale di livello.

«E' stato affascinante indagare i contesti e le modalità con le quali i giovani protagonisti di questa nuova serie di INT/ART hanno costruito la propria identità. Sono strade diverse tra loro ma accomunate da principi che pensavo smarriti da tempo e che invece emergono con forza. Valori che qualcuno potrebbe definire 'obsoleti'. Eppure questi giovani artisti, nativi digitali, li riconoscono come determinanti per la propria formazione artistica e personale – ha sottolineato il regista Dorino Minigutti -. A differenza della prima serie dedicata alla Musica, questa sugli artisti visivi fa emerge il conflitto interiore tra l'andare fuori, alla ricerca di nuove esperienze ed opportunità, e il rimanere qui, ad indagare con stile personale lo spirito dei propri luoghi».

«Il sostegno ai progetti in lingua friulana – ha aggiunto il direttore del Fondo regionale per l’Audiovisivo, Paolo Vidali - è perfettamente in linea con i compiti del Fondo che sono quelli del prioritario sostegno alla produzione locale. Ma, oltre a un contenuto culturale originale, come tutti gli altri, devono essere progetti di assoluta qualità e a circuitazione larga. L’utilizzo della lingua friulana dà significato ai contenuti, senza scadere nella sindrome da riserva indiana».

Vincenzo Martines, presidente della Commissione Cultura del Conisglio regionale e Cristiano Shaurli, assessore regionale alle Risorse agricole, hanno sottolineato il buon lavoro svolto, in questi anni, dall’ARLeF e il vantaggio competitivo che può derivare, se giocato bene, dall’utilizzo della lingua friulana nel rafforzamento dell’identità locale.

Per Gioia Meloni, capostruttura programmazioni in lingua italiana della Rai Fvg, la serie degli audiovisivi di INT/ART, è affrontata con una chiave di lettura originale finalizzata a produrre un lavoro di ottima qualità e poco nostalgico. 

Dopo la musica e le arti visive, è prossimamente prevista la produzione della terza serie: scrittura, teatro e danza.

Le 5 puntate (13 minuti ciascuna) saranno trasmessa con il seguente calendario: Edi Carrer, domenica 25 marzo, ore 10.50, Rai 3, in replica, mercoledì 28 marzo, ore 22.05, Rai 3 Bis CH. 103; Alice Durigatto, domenica 1 aprile, ore 10.50, Rai 3, in replica, mercoledì 4 aprile, ore 22.05, Rai 3 Bis CH. 103; Carin Marzaro, domenica 8 aprile, ore 10.50, Rai 3, in replica, mercoledì 11 aprile, ore 22.05, Rai 3 Bis CH. 103; Michele Bazzana, domenica 15 aprile, ore 10.50, Rai 3, in replica, mercoledì 18 aprile, ore 22.00, Rai 3 Bis CH. 103; Luca Malisan, domenica 22 aprile, ore 10.50, Rai 3, in replica, mercoledì 25 aprile, ore 22.05, Rai 3 Bis CH. 103. 

CREDITS
regia: Dorino Minigutti
soggetto: Giorgio Cantoni, Dorino Minigutti
direttore della fotografia: Debora Vrizzi
assistente operatore: Francesco Snidero
fonico: Francesco Morosini, Havir Gergolet, Marco Cecotto
runner: Filippo Minigutti
montaggio: Andrea Guarascio
assistenti al montaggio: Lorenzo Fabbro, Rebecca Colle
musiche: AA.VV
ricerche: Giorgio Cantoni
web: Remigio Guadagnini
social web: Sergio Floriani
formato: 4K
durata: 13’
n. puntate: 5
lingua originale: friulano
sottotitoli: italiano
anno produzione: 2017
produzione: Agherose srl
progetto realizzato con il contributo di: ARLeF, Fondo regionale per l’Audiovisivo
Info: www.int-art.eu; www.facebook.com/intartdoc 


[home page] [lo staff] [meteo]