torna alla homepage


Comune di Udine, natura e sostenibilità:
"Biomovies" torna con due nuove proiezioni


Il museo friulano di Storia naturale riprende il viaggio alla scoperta della natura attraverso il grande schermo. Con un doppio appuntamento ospitato, come di consueto, dal cinema Visionario, torna anche quest’anno “Biomovies”, il ciclo di film dedicato al mondo della natura e alla sostenibilità. La rassegna, realizzata dal museo friulano di Storia naturale del Comune di Udine in collaborazione con il Cec-Centro Espressioni Cinematografiche, affronta nuovamente temi naturalistici ma anche ambientali in senso più ampio, spesso di grande attualità e oggetto di accesi dibattiti, quali per esempio gli OGM, i cambiamenti climatici e le filiere agro-alimentari. In particolare i documentari in proiezione quest’anno tratteranno la questione della gestione della natura a fini conservazionistici.

Si parte martedì 8 maggio alle 20.30 con la proiezione del documentario "Foreste primordiali: storia di una resurrezione" di Rita Schlamberger (Austria 2015 – 52’). Premio “Parco Nazionale dello Stelvio” e premio “A. Berbenni” 2016, questo cortometraggio mostra gli angoli più suggestivi della foresta del parco nazionale Kalkalpen, in territorio austriaco. La proiezione offrirà l’occasione per addentrarsi negli affascinanti cicli di distruzione e rigenerazione della foresta che, non più gestita da una trentina d’anni, sta lentamente riassumendo le sue sembianze primordiali, favorendo anche il ritorno di animali straordinari come la lince.

Il secondo appuntamento, in programma martedì 15 maggio, sempre alle 20.30, proporrà invece “L'Odissea dei lupi solitari. Wandering Wolves – Part 1” (Germania 2016 - 44'), pellicola firmata da Volker Schmidt-Sondermann. Questo affascinante film, che si è aggiudicato il premio “Regione Lombardia” 2017, racconta la storia di alcuni lupi migratori che compiono migliaia di chilometri per trovare nuovi territori da colonizzare. Questi meravigliosi animali hanno sempre avuto un ruolo importante nell’immaginario collettivo e, negli ultimi anni, stanno di nuovo riconquistando parte dei loro antichi territori europei, comprese le montagne del Friuli Venezia Giulia. Tutti gli appuntamenti, a ingresso gratuito, saranno ospitati dal cinema Visionario, in via Asquini.

[home page] [lo staff] [meteo]