torna alla homepage


La nuova Via della Seta alla libreria Feltrinelli di Udine


Sullo sfondo di una guerra commerciale tuttora in corso tra Cina e Stati Uniti, e nonostante le incognite politico-economiche poste dall’epidemia di coronavirus, la nuova Via della Seta resta il più epico dei progetti mai elaborati dall’uomo. Se ne parlerà, venerdì 21, alle 18, alla libreria Feltrinelli di Udine, nel corso di un incontro organizzato da vicino/lontano in collaborazione con le Librerie in Comune.

Il direttore dell’Ansa Friuli Venezia Giulia, Francesco De Filippo, autore del volume edito da Castelvecchi La nuova Via della Seta, dialogherà con Paolo Ermano, docente di Economia internazionale all’Università di Udine e vice presidente di vicino/lontano.

Investimenti massicci, costruzione di infrastrutture e centinaia di migliaia di uomini impegnati in una rete logistica che avvilupperà la Terra in due cinghie di trasmissione – terrestre e marittima – per trasferire merci dalla Cina all’Occidente, e viceversa, in pochi giorni. Questo progetto può senza dubbio rappresentare una grande occasione, ma si è riflettuto ancora troppo poco su come l’Occidente debba accoglierlo. Francesco De Filippo, già corrispondente del Sole 24 Ore, come scrittore e saggista ha vinto diversi premi nazionali e internazionali. I suoi romanzi sono stati tradotti in Francia, Germania e Repubblica Ceca. Ne La nuova Via della Seta, partendo da Trieste, il cui porto sarà uno degli scali che i cinesi utilizzeranno per penetrare nell’Europa centrale, ha raccolto interviste a economisti, imprenditori ed esperti di logistica, e ci offre nuove prospettive su questa grande impresa.


[home page] [lo staff] [meteo]