torna alla homepage


Udine in lizza per il "Progetto dell'anno"
con l'intervento alle statue di piazza Libertà

Votazioni sul sito www.concorsoartbonus.it 

Anche Udine, con il suo intervento relativo alle statue di piazza Libertà, parteciperà al concorso per il Progetto Art Bonus dell’Anno. Il concorso nasce con l’obiettivo di premiare il progetto dell'anno finanziato attraverso l’Art Bonus ed è organizzato da Ales S.p.A. in collaborazione con Promo PA Fondazione – Lucca Beni Culturali. 

Udine vi prenderà parte con l'intervento finanziato dalla Danieli & C. Officine Meccaniche Spa di Buttrio sulle quattro installazioni in pietra presenti sul terrapieno della piazza, ovvero il Monumento alla Pace di Campoformido, le sculture raffiguranti Ercole e Caco, la colonna con il leone marciano e la fontana di Giovanni Carrara. Il contributo di 72.000 euro della Danieli è stato utilizzato proprio ricorrendo all'Art Bonus, l'agevolazione fiscale voluta dal Governo e riconosciuta a tutti coloro che effettuano un’erogazione liberale a sostegno della cultura. Iniziato lo scorso marzo, l'intervento era stato affidato all'impresa L.A.A.R. s.r.l. di Udine.

Il vincitore del concorso sarà eletto dalla giuria popolare formata da tutti coloro che voteranno sulla piattaforma web dedicata al Concorso (www.concorsoartbonus.it), all'interno della quale sono in via di caricamento i progetti che al 31 agosto 2017 risultano con raccolta fondi chiusa. L'intento della competizione è quello di gratificare mecenati e enti che insieme hanno reso possibile il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale del paese, oltre che di continuare a diffondere la conoscenza dell’Art Bonus. 

Per votare basta andare sul sito, selezionare dal menù in alto ''Progetti per regione'', poi ''Friuli Venezia Giulia'', selezionare l'immagine che rappresenta Udine e quindi cliccare ''Vota questo progetto''. Si potrà votare fino al 6 gennaio 2018

«Il primo restauro finanziato tramite Art Bonus è andato a buon fine, ed è stato un esempio eccellente di collaborazione tra pubblico e privato – spiega l'assessore alla Cultura Federico Pirone - partecipiamo sperando che il concorso possa dare ulteriore visibilità a una pratica virtuosa che ha prodotto benefici visibili agli occhi di tutti i cittadini».


[home page] [lo staff] [meteo]