torna alla homepage


Friuli Doc 2017: un cartellone ampio e articolato di proposte per l'intrattenimento e il divertimento

Sempre più ricco il programma di eventi, tutti gratuiti, nelle piazze e nelle vie del centro per grandi e piccini dal 7 al 10 settembre 2017.

È scattato il conto alla rovescia di Friuli Doc 2017 e, in attesa di vivere un’esperienza enogastronomica unica alla scoperta delle eccellenze del Friuli Venezia Giulia, si può già iniziare a programmare la visita a Udine passando in rassegna lo straordinario calendario di spettacoli e d’intrattenimento, tutti gratuiti, della kermesse udinese. Diventa, infatti, sempre più ricercato e più ricco il cartellone della manifestazione che per quattro giorni trasformerà Udine in un teatro a cielo aperto, in cui a fianco della cucina regionale sarà grande protagonista il divertimento. Spettacoli, concerti, dj set, musica dal vivo itinerante, folklore, mostre, animazione e giochi per bambini, il programma si presenta ricco e molto articolato.

Sulla scia del successo di Tony Hadley dello scorso anno, per l’evento clou, che si terrà domenica 10 settembre alle 21.30, è stato scelto un altro noto personaggio del panorama musicale internazionale. Sul main stage di Piazza Libertà salirà il re della balkan music Goran Bregovic, uno dei protagonisti assoluti della scena popo, rock e folk mondiale che, con la sua orchestra, proporrà un'esibizione dai ritmi travolgenti.

Il programma di spettacoli e musica, messo a punto da Renato Pontoni e dallo staff della Pregi, prevede un centinaio di appuntamenti serali e pomeridiani e quasi 500 artisti coinvolti. Come consuetudine, anche per la XXIII edizione di Friuli Doc saranno numerosi i palchi allestiti nelle piazze, mentre le vie della città si trasformeranno in veri e propri palcoscenici sotto le stelle durante tutto l’arco della manifestazione. Anche quest’anno, come da tradizione agli appuntamenti in piazza (piazza Libertà, piazza XX Settembre, corte Morpurgo, piazza Marconi, piazza San Cristoforo, Largo Ospedale Vecchio, piazzale del Castello, piazza Matteotti, piazza Primo Maggio, e piazza Duomo) si aggiungeranno gli eventi sotto la Loggia del Lionello e nelle tante vie del centro che saranno invase da band e attrazioni itineranti. 

Il palinsesto musicale prevede proposte sia per i giovani sia per i meno giovani, accomunate dallo stesso comune denominatore: divertimento! Nei palchi coperti delle piazze e lungo le vie del centro si alterneranno gruppi formati da numerosi artisti, locali e non, cover band grandi e piccole che suoneranno tutte dal vivo: Open Circle Trio, Vertical Smile, Four Donkey, Aglio, olio e Swing, Exes, Positiva, Penelope e i Diabolici Toupè, Giacomo Rossetti, Marco Di Maggio e la sua band, Linea 80, Garridos’ Group, Rastag, Dario Ballantini e i Movida Band, Max & the Seventh Sound, Alea Band, Muppets, Rock Side, Puzzle, Zona Franka, Power Flower.

Per la XXIII edizione spazio alla musica anche all’ora di pranzo quando sarà il dj set a farla da padrona con l’intrattenimento dei deejay Roby M., Francesco di Maggio, Emiliano Zimolo, Sandro Orlando e Paolo Agostinelli. 

I GIORNI DELLA FESTA

Per la prima serata della kermesse, giovedì 7 settembre, è previsto il ritorno da musicista di Joe Bastianich che sarà accompagnato dalla sua band nell’unica tappa in Friuli Venezia Giulia del suo tour 2017. Con il suo “Joe Bastianich Project” il poliedrico e irriverente showman porterà sul palco di piazza Libertà alle 21.30 un viaggio dal country al folk fino a toccare il rock americano. Un’occasione unica per i fans di vederlo nella nuova veste di musicista e di poterlo incontrare per scattare un selfie e scambiare assieme qualche battuta. Giovedì alle 19, a inaugurare l’apertura del “pianoforte a tocco libero” che sarà predisposto in piazza Matteotti, ci sarà l’artista Luca Foffano, “the voice of Venice”, tenore e voce della pop opera, che si esibirà presentando “In punta di voce”. 

Venerdì 8 sul palco di piazza Libertà tornerà a esibirsi MT, l’unico e inimitabile cantante-trasformista italiano che diventerà il protagonista di un fantastico viaggio musicale ispirandosi al famoso romanzo di Jules Verne “Il giro del mondo in 80 giorni”. Nel corso della performance “MT live”, come per magia riuscirà a trasformarsi velocemente più di 40 volte, sfoggiando sfavillanti costumi. Una performance dal ritmo incalzante dei più famosi brani italiani e internazionali dagli anni ’60 ad oggi, che darà realmente al pubblico la sensazione di attraversare il globo intero. Sempre alle 21.30, ma sul piazzale del Castello, salirà sul palco Marco Di Maggio, accompagnato dalla sua band “The Di Maggio Collection” chitarrista ed esponente di punta della scena rock ‘n’ roll internazionale, considerato dalla stampa specializzata come uno tra i migliori chitarristi mondiali, unico italiano membro onorario della “Official Rockabilly Hall of Fame”.

Sul fronte dell’intrattenimento, alle 19 di venerdì, sabato e domenica tutti in piazza Marconi “Con il naso all’insù”: sono previsti il super show di equilibrismo in quota con i colori e la danza di tessuti aerei. 

Sabato 9 alle 21.30 in Piazza Libertà arriverà per la prima volta a Friuli Doc, direttamente da “Striscia la notizia”, Dario Ballantini Show e i Movida Band, uno spettacolo esilarante che alternerà musica, trasformismo e gag. Alla stessa ora, ma in piazza XX Settembre, sarà protagonista l’eclettico show rockabilly di Silk Steve & the Ganster, che presenterà un suggestivo mix di musica, spettacolo con il fuoco e giocoleria, mentre nel piazzale del Castello, spazio al “rock agricolo” degli Iron Mais. Unici nel loro genere, hanno stupito ed entusiasmato i giudici e il pubblico dell'ultima edizione del talent X FACTOR, riproponendo con ironia alcune pietre miliari del rock, del punk, del metal in chiave più country e rock’n’roll. Si esibiranno proponendo anche qualche inedito del loro ultimo album “The magnificent six”, parodia del famoso film cult, dove i magnifici sono rappresentati dai sei componenti del gruppo.

L’edizione 2017 di Fruli Doc sarà dunque un mix di generi musicali diversi come pop, rhythm and blues, funk, jazz, swing, reggaeton, latin, rock ‘n’ roll, rock, balcanik, Italian style, 70s - 80’s, folk, country, disco, rockabilly e non solo, in versione acustica ed elettrica, per assicurare a tutti i visitatori il massimo divertimento. 

LA TRADIZIONE FRIULANA

Nel programma della kermesse sono previste anche diverse proposte della tradizione friulana, come la famosa Fanfara della Brigata Alpina “Julia” che, come di consueto, sarà presente all’inaugurazione prevista giovedì alle 17:30, il coro Lis Stelutis, la Banda di Reana, la Banda di Povoletto e quella di Pozzuolo che vestirà gli abiti della tradizione. 

SPETTACOLI ITINERANTI

Molte saranno anche le attrazioni on the road durante tutti e quattro i giorni, con le esibizioni di Girlesque, la prima ed unica street band italiana tutta al femminile, Break Drum, Guggen Bellezze, Funkasin, Compagnia del Carro, the Urban Beat, Barba Fantasy Show a cui si aggiungeranno spettacoli di giocoleria, performance itineranti per garantire l’intrattenimento in tutti i luoghi della festa. 

BAMBINI

Per i bambini il divertimento sarà assicurato durante tutto l’arco della manifestazione. Corte Morpurgo ospiterà “Giochi di Corte”, un fitto programma d’intrattenimento a cura di Bianconiglio Playland & Cafè, che prevede laboratori didattici, workshop, trucca bimbi, bolle, baby dance, spettacoli di super magia, mini karaoke e altro ancora. Il Ludobus offrirà un ampio ventaglio di animazioni e giochi in piazza I Maggio, mentre la Ludoteca comunale di Via del Sale, 21 (adiacente al Giardino del Torso) proporrà “Giochi per tutti i gusti e tutte le età”. L'ERSA, Agenzia regionale per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia, sarà presente a Friuli Doc 2017 con un’area bimbi allestita in via Mercatovecchio, strada che ospiterà interamente le attività didattiche curate dall'ente regionale, mentre presso gli spazi del Consorzio del Tarvisiano in Largo Ospedale Vecchio, sarà disponibile il “Truccabimbi del Bosco”. 

Per conoscere i dettagli degli orari di tutti gli spettacoli e di tutte le iniziative di intrattenimento, durante la manifestazione sarà possibile visitare il sito www.friuli-doc.it o scaricare l’apposita app.

L’ALPINO MATTIA POPESSO AL TAGLIO DEL NASTRO

È stato scelto un friulano davvero speciale come ospite della grande festa, prevista a Udine, giovedì 7 settembre, che darà il via alla XXIII edizione di Friuli Doc: il primo caporal maggiore Mattia Popesso, 25 anni, di Tavagnacco, l’alpino della Brigata Alpina “Julia” in forza all’ottavo reggimento di Venzone, che ha tratto in salvo la piccola Rachele di 5 anni dopo le abbondanti nevicate dello scorso inverno in Centro-Italia. Sui social è diventata virale la sua foto con Rachele sulle spalle, scattata durante l’evacuazione di Valle Castellana, in provincia di Teramo, comune rimasto isolato per sei giorni a causa del maltempo, che ritrae il militare mentre, con gli sci ai piedi, accompagna la bimba lungo un tratto di due chilometri in mezzo alla neve per raggiungere l’elicottero che li avrebbe tratti in salvo. Istruttore di sci e di alpinismo, addestrato a operare in territori e aree disagiate, Mattia Popesso è divenuto il simbolo della solidarietà nel momento delle tragedie, il simbolo dei friulani che lavorano con operosità e umiltà, rimboccandosi le maniche per essere di aiuto agli altri, senza cercare le luci della ribalta. Un grande orgoglio da celebrare anche durante una kermesse come Friuli Doc che festeggia non solo le eccellenze enogastronomiche del territorio, ma anche i valori di una terra che ha saputo risollevarsi dopo la ferita inferta dal terremoto del 1976.

Toccherà, quindi, alla giovane penna nera tagliare il nastro dell’edizione 2017, “Friuli Doc, uno spettacolo per ogni senso”, che avrà inizio giovedì 7 settembre alle 17:30 dal palco di piazza Libertà alla presenza degli amministratori e di tutti i protagonisti della kermesse, con la conduzione della presentatrice ufficiale, la giornalista Martina Riva, e l'accompagnamento musicale della Fanfara Alpina Julia che quest’anno festeggia i 50 anni.

«L'alpino Mattia Popesso ha dimostrato quali sono gli autentici valori del Friuli, fatti di solidarietà e attenzione per i più deboli – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell –. Valori che sono emersi in tanti contesti diversi nella storia anche recente del nostro Paese e che sono alla base dell'impegno civile e sociale degli alpini».


[home page] [lo staff] [meteo]