torna alla homepage


A Udine arriva lo "Scratch Fùtbol"


Una serata di teatro e musica da non perdere quella di sabato 7 dicembre al Parco di Sant’Osvaldo a Udine, a partire dalle 19.30 nella sede della Comunità Nove in via Pozzuolo 330 Anpis associazione nazionale Polisportive per l’inclusione sociale del Fvg e Arci Bar Sport, in collaborazione con la Polisportiva È Vento Nuovo e Comunità Nove – Cooperativa Itaca, porteranno sul palco “Fùtbol, miti e leggende del calcio sudamericano”, pièce teatrale in due atti per la regia di Giuseppe Vergara che narra la storia vera di due uomini, due calciatori che hanno avuto il coraggio di opporsi alle dittature che opprimevano i loro rispettivi Paesi, Carlos Caszely e Obdulio Varela. Le loro gesta marcatamente antagoniste saranno raccontate dalle voci narranti di Luca Giustolisi e Andrea Salvo, accompagnate dal vivo dall'orchestra Bachibaflax diretta dal maestro Marco Vilevich, che eseguirà, fra una lettura e l’altra, brani della tradizione musicale sudamericana.

Nella prima parte dello spettacolo, Carlos Caszely, l’uomo che si rifiutò di stringere la mano al dittatore Augusto Pinochet, si narra la storia del calciatore cileno, oppositore del regime, dal colpo di stato dell’11 settembre 1973 fino al 5 ottobre 1988 il giorno in cui, grazie alla vittoria nel referendum, si pose fine alla dittatura durata 15 anni. Nella seconda parte, Obdulio Varela, l’uomo che fece piangere una nazione intera, si racconta la storia del calciatore uruguayo che, dopo aver guidato uno sciopero dei calciatori lungo sette mesi, sconfisse con la sua nazionale il Brasile allo stadio Maracanã, davanti a quasi 200mila spettatori, nella finale del mondiale del 1950. Lo sciopero calcistico era volto ad ottenere maggiori diritti per gli atleti e l’introduzione del professionismo, Varela ne fu il leader carismatico guidando circa 500 colleghi nella rivolta che causò lo stop anticipato del campionato del 1948, terminato dopo soli 10 turni.

A seguire “Artura” in concerto, il nuovo progetto “kraut disco sperimentale” creato da Matteo Dainese aka Il Cane (batteria, elettronica) in collaborazione con Tommaso Casasola (basso), Deison (elettronica, rumori) e Dj cic.1 (scratch), e presentazione del nuovo album “Massive Scratch Scenario”. Gli Artura ritornano dopo “Drone” con un nuovo album che prosegue il discorso di ricerca e sperimentazione ma con nuovi spunti, protagonisti gli scratch multilingue registrati in presa diretta dal nuovo membro della band Dj cic.1. Durante questo nuovo capitolo sonoro il groove funky kraut anni '70 della batteria de il Cane e del basso di Tommaso Casasola aka Mercì Mercì, vengono cullati e contaminati dal vivo dai rumori e suoni elettronici di Deison e dai campionamenti vocali presi da vecchi vinili ed elaborati da Dj cic.1. La ricerca spontanea di registrare campioni vocali in svariate lingue, poi rielaborati e scratchati dal vivo, mette a fuoco un'ulteriore libertà nel modo di scrivere e suonare live. Durante la serata ad ingresso libero sarà aperto il chiosco dei ragazzi del Bar Sport.


[home page] [lo staff] [meteo]